IN EVIDENZA

Cosa cambia con l’arrivo di macOS Big Sur?

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

macOS Big Sur, la più recente versione del sistema operativo desktop più evoluto al mondo, è ora disponibile per gli utenti Mac come aggiornamento software gratuito. Big Sur introduce un nuovo, splendido design e miglioramenti per le app principali, tra cui Safari, Messaggi e Mappe, oltre a innovative funzioni per la privacy.

E Big Sur è progettato sin dalle basi per sfruttare appieno tutta la potenza del chip M1 e migliorare ulteriormente l’esperienza macOS per i nuovi MacBook Pro 13″, MacBook Air e Mac mini. La combinazione di Big Sur e del chip M1 porta il Mac a un nuovo livello, con una capacità e un’efficienza incredibili e ancora più app, preservando le caratteristiche che da sempre gli utenti apprezzano in macOS.

Design aggiornato: look essenziale e sempre familiare

Big Sur ha un nuovo design più spazioso che semplifica la navigazione e allo stesso tempo mette a disposizione degli utenti ancora più controlli. Dalla curvatura degli angoli delle finestre alla palette di colori e materiali, il nuovo look soddisfa le esigenze di tutti, da chi possiede un Mac per la prima volta fino ai professionisti più esigenti. Le icone del Dock dalla nuova forma unificata creano un effetto più omogeneo con il resto dell’ecosistema Apple senza nascondere la personalità del Mac.

E grazie al nuovo design per le app, gli utenti potranno concentrarsi più facilmente sui contenuti e interagire con le app. Pulsanti e controlli appaiono solo quando servono, per poi sparire riducendo così la complessità visiva e portando in primo piano i contenuti più rilevanti.Il nuovo Centro di Controllo consente di accedere ai controlli per Non disturbare, schermo, luminosità della tastiera e tanto altro direttamente dalla barra dei menu. Gli utenti possono vedere a colpo d’occhio le informazioni più rilevanti nel Centro Notifiche aggiornato, con notifiche interattive e nuovi widget.

Primo piano delle icone del Dock su MacBook Pro.
Nuovo Centro di Controllo su MacBook Pro.
Nuovi widget su MacBook Pro.

Safari: più veloce, personale e privato

Il più importante aggiornamento di Safari da quando è stato presentato nel 2003 rende il browser più veloce del mondo ancora più veloce, senza compromessi in termini di autonomia della batteria, che rimane a livelli leader di settore. Il motore JavaScript di Safari gli consente di surclassare altri browser su Mac e PC, caricando i siti visitati più di frequente con una velocità media del 50% superiore rispetto a Chrome.

E sui nuovi Mac con chip M1, la navigazione con Safari è fino a 1,5 volte più scattante nell’esecuzione di JavaScript e quasi 2 volte più reattiva. Lo streaming sulle piattaforme popolari è più chiaro e nitido con l’aggiunta di YouTube e Netflix in 4K HDR. Grazie ai nuovi pannelli, la navigazione con Safari è più veloce ed efficiente: vengono visualizzati più pannelli a video, le anteprime delle pagine appaiono al passaggio del cursore sopra i pannelli e le icone dei siti vengono mostrate di default per semplificare l’identificazione.

1Safari offre un’esperienza ancora più personale quando si naviga sul web, fra cui una nuova pagina iniziale personalizzabile, dove gli utenti possono aggiungere un’immagine di sfondo a loro scelta, Elenco lettura, Pannelli iCloud e tanto altro. Grazie alla funzione di traduzione integrata, Safari è in grado di riconoscere e tradurre intere pagine web in sette lingue; inoltre è facile scoprire e scaricare nuove estensioni per Safari dal Mac App Store, con categorie che includono contenuti in evidenza e classifiche.

Pagina iniziale personalizzata con immagine di sfondo, Elenco lettura, icone dei siti e Resoconto sulla privacy.
Anteprima di una pagina sopra un pannello in Safari.

Sulla base delle sue innovative funzioni per la privacy, Safari offre ora un innovativo Resoconto sulla privacy che mostra una panoramica sui tracker bloccati da Safari, così che non possano tracciare gli utenti e crearne un profilo. Nuovi strumenti come il monitoraggio delle password violate tengono d’occhio le password salvate che potrebbero essere state compromesse, senza mai condividere le informazioni sull’account dell’utente con nessuno, neppure con Apple.

E per impedire che le estensioni accedano ai siti visitati dagli utenti, ai pannelli aperti e, talvolta, persino a ciò che viene digitato, Safari chiede agli utenti di scegliere quando e quali siti possono funzionare con un’estensione per Safari.Con un incredibile incremento delle prestazioni, un’efficienza straordinaria, nuove opzioni per la personalizzazione e funzioni per la privacy migliorate, Safari offre la migliore esperienza di navigazione su Mac.

Resoconto sulla privacy per dei tracker su una pagina web.

Messaggi: un’esperienza ancora più coinvolgente ed espressiva 

Messaggi su Mac offre nuovi strumenti che aiutano gli utenti a gestire le loro conversazioni di gruppo preferite e nuovi modi divertenti di esprimersi. Gli utenti possono fissare le conversazioni in cima all’elenco di Messaggi per individuarle più velocemente. La funzione di ricerca è stata riprogettata per aiutare gli utenti a trovare rapidamente link, foto e termini corrispondenti. Messaggi per Mac è compatibile con iPhone, iPad e Apple Watch, così le conversazioni restano sempre sincronizzate.

Gli effetti divertenti consentono agli utenti Mac di aggiungere ai messaggi la loro personalità unica, con palloncini, coriandoli e tanto altro. Gli utenti possono persino creare e personalizzare Memoji direttamente su Mac ed esprimere il loro stato d’animo con adesivi Memoji generati automaticamente. Grazie a un nuovo selettore foto e a #immagini, gli utenti possono condividere immagini, GIF e video.Le nuove funzioni per i messaggi di gruppo semplificano le interazioni con amici, parenti e colleghi. Le risposte dirette consentono agli utenti di rispondere direttamente a un messaggio in un thread. Gli utenti possono anche inviare un messaggio a un’unica persona nella conversazione di gruppo scrivendo il suo nome, oppure ancora scegliere di ricevere notifiche solo quando vengono menzionati. Infine, possono assegnare una foto o una emoji a una conversazione per personalizzare ulteriormente i loro messaggi di gruppo.

Adesivo Memoji personalizzato aggiunto a una foto condivisa in Messaggi su MacBook Pro.
Conversazione fissata in Messaggi su MacBook Pro.
Foto condivisa in un gruppo tramite Messaggi su MacBook Pro.

Mappe: nuove avventure tutte da scoprire

L’app Mappe è stata completamente riprogettata e offre ora nuove, potenti funzioni per esplorare il mondo intero su Mac. Gli utenti possono scoprire luoghi da visitare e attività da svolgere con le guide dei loro marchi di fiducia, ma anche creare guide personalizzate dei loro ristoranti, parchi o luoghi di villeggiatura preferiti da condividere con amici e parenti. “Guardati intorno” offre una vista a 360° di una destinazione, mentre le nuove mappe indoor dettagliate aiutano a spostarsi nei principali aeroporti e centri commerciali. E per la prima volta, è possibile creare itinerari per bici e veicoli elettrici su Mac e inviarli direttamente all’iPhone per averli sempre a portata di mano.

Guide per San Francisco nell’app Mappe su MacBook Pro.
Itinerario per bici a San Francisco pianificato nell’app Mappe su MacBook Pro.

Privacy: trasparenza e controllo superiori

La privacy è il fulcro dell’esperienza Mac, e Big Sur consolida le sue funzioni per la privacy leader di settore offrendo nuovi livelli di trasparenza e lasciando agli utenti un maggiore controllo sui loro dati. Più avanti quest’anno, il Mac App Store includerà una nuova sezione in ogni pagina dedicata ai prodotti, con un riassunto creato dallo sviluppatore sulle norme sulla privacy adottate dall’app. Ispirate alla praticità e all’immediatezza delle etichette nutrizionali per i prodotti alimentari, le informazioni offerte includeranno i tipi di dati che le app possono raccogliere, per esempio informazioni di contatto o posizione, e se verranno condivisi con terze parti per finalità di tracking.

Riepilogo delle norme sulla privacy dell’app Pal su MacBook Pro.

Sviluppatori: ancora più app su Mac

Con Big Sur, la comunità Apple di oltre 28 milioni di sviluppatori potrà accedere a strumenti per creare esperienze fantastiche per iOS, iPadOS, macOS, watchOS e tvOS. Sviluppare app ora è più facile che mai: macOS offre infatti una gamma di tecnologie incredibili per semplificare il passaggio al chip Apple. Xcode 12 consente agli sviluppatori di aggiornare facilmente le loro attuali app per Mac al formato binario Universal 2, aggiungendo il supporto nativo per i Mac con chip M1 e Intel all’interno di un’unica app. Le app Universal sono le app per Mac più veloci e potenti, e possono sfruttare appieno tutta la potenza del chip M1. E con il Neural Engine ora disponibile su Mac, gli sviluppatori hanno l’opportunità di creare strepitose app di machine learning.

Rosetta 2 è la nuova tecnologia in Big Sur che consente la perfetta esecuzione sui Mac con chip Apple delle attuali app per Intel non ancora aggiornate a Universal. Con la potenza di Metal e del chip M1, gli sviluppatori otterranno prestazioni ancora superiori dalle loro app a più alto sfruttamento della grafica con Rosetta 2 rispetto all’esecuzione in nativo sui Mac precedenti con grafica integrata. Gli sviluppatori possono inoltre scegliere se rendere disponibili le loro app per iPhone e iPad anche su Mac senza interventi extra, così gli utenti potranno accedere ad ancora più app che mai. Inoltre, le fondamenta di Big Sur sono ottimizzate per sfruttare appieno tutta la potenza del chip M1, incluse le tecnologie per gli sviluppatori, da Metal per la grafica a Core ML per il machine learning.

Software di design Fusion 360 su Mac.

Quando Mac Catalyst ha debuttato con macOS Catalina lo scorso anno, gli sviluppatori hanno potuto portare facilmente le loro app per iPad anche su Mac. Ora, le app Mac Catalyst adottano automaticamente il nuovo design di Big Sur e gli sviluppatori possono accedere a nuove API potenti per ottenere un maggiore controllo sull’aspetto e sul comportamento delle loro app. SwiftUI è stato a suo volta aggiornato e consente ora di scrivere intere app e interi widget con codice condiviso su tutte le piattaforme Apple, nonché di aggiungere facilmente funzioni Mac personalizzate.

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI