IN EVIDENZA

Shockdom presenta Shonen Ciao

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,804FansMi piace
1,560FollowerSegui
208FollowerSegui

SHONEN CIAO

LA NUOVA ANTOLOGIA A FUMETTI 
A CURA DI 

SIO


TRIMESTRALE CON SEI STORIE SCRITTE E DISEGNATE DA ELEONORA BRUNI – ILARIA CATALANI – DADO – DAW – THE SPARKER – CHIARA ZULIANI


IL PRIMO VOLUME IN EDICOLA, FUMETTERIA E ONLINE DAL 4 DICEMBRE 2020

Shockdom presenta la nuova antologia a fumetti curata da Sio: “Shonen Ciao”. Il celebre fumettista e YouTuber è il direttore artistico del nuovo periodico (e autore della copertina) che proporrà le storie di sei giovani talenti, tre autori e tre autrici. “Shonen Ciao” sarà pubblicato in edicola a cadenza trimestrale a partire da oggi, 4 dicembre 2020.

“Shonen Ciao” vede la partecipazione di Eleonora Bruni, Ilaria Catalani, Dado, Daw, The Sparker e Chiara Zuliani che per ogni numero racconteranno una storia da dieci tavole ciascuna. In linea con gli ideali condivisi da Sio, da sempre apertamente schierato nella difesa dei diritti umani contro i pregiudizi, le storie della raccolta affrontano – in maniera apparentemente semplice, ma in grado di far riflettere – tematiche importanti per i giovani d’oggi, come la paura e l’accettazione del diverso, la parità di genere, il rapporto genitori-figli.

Da tempo Sio utilizza l’elemento fonetico schwa per abbattere qualsiasi distinzione di genere. L’aveva già fatto (non senza suscitare discussioni) nel manifesto di Lucca Comics & Games realizzato su desiderio di Roberto Recchioni, che lo ha voluto fra i dieci dreamers che hanno disegnato le locandine dell’edizione 2020 (ribattezzata Lucca Changes), e lo fa anche ora parlando di “Shonen Ciao”: «Volevo leggere più fumetti di alcunǝ dellǝ miǝ autorǝ preferitǝ, così ho creato una rivista per fargliene fare di più! E per farlǝ conoscere a più persone, per far sapere quanta gente brava c’è nel fumetto italiano.»

«Shonen Ciao è l’ennesima sfida che Shockdom ha deciso di accettare» dice Lucio Staiano, fondatore e responsabile di Shockdom. «Da tanti anni, ormai, le riviste antologiche di fumetti non hanno successo e purtroppo sono costrette a chiudere. Portarne una nuova in edicola, di questi tempi, è molto rischioso e ne siamo consapevoli, ma siamo anche coscienti del valore degli autori coinvolti e siamo fiduciosi».

SINOSSI

Residence Stravaganza, di Chiara Zuliani: episodio 1

Luna è una coniglietta che dalla campagna si trasferisce al Residence Stravaganza per vivere nella grande città. Dovrà imparare a gestire da sola la propria ansia sociale ed a combattere contro i pregiudizi nei confronti della sua nuova coinquilina, un drago che studia medicina.

Time Clash, di Dado: storia autoconclusiva Una coppia di viaggiatori nel tempo viene spedita in missione nella Germania del passato per modificare un terribile evento, ma si imbatteranno in due maghi che tenteranno di impedire di portare a termine il compito. Ma niente è come sembra.

Splash, di Eleonora Bruni: episodio 1 La giovane cameriera di un ristorante di pesce si innamora di una misteriosa e affascinante cliente fissa, ma il giorno in cui decide di dichiararle i suoi sentimenti scopre la sua vera identità, ben diversa da quel che si immaginava.

Damn! di The Sparker: episodio 1 Un piccolo demone dell’Inferno di nome Kakka piomba nella casa di Dante con un solo scopo: studiare gli umani ed imparare da loro ad essere ancora più cattivo. Sarà compito del ragazzo guidarlo nel mondo umano – fra tutte le sue contraddizioni – e limitare i danni del diavolo.

Ostry, di Ilaria Catalani: episodio 1 Nel giorno del suo settimo compleanno Max sta per mangiare il suo piatto preferito, le ostriche. Ma una di queste risulta essere diversa dalle altre: da quel momento Max avrà un fratellino e dovrà fare i conti col suo carattere turbolento, da eterno rivale, e con le preferenze dei genitori

  Shockdom pubblica "TIMED ZERO", di Lucio Staiano, Alessandro Cappuccio, Lorenzo Berdondini

Shonen Boom, di Daw: episodio 1 Un padre piuttosto invadente, ma che pensa di sapere quale sia il bene del figlio, lo iscrive ad una scuola di Shonen. Da lì in poi il ragazzo dovrà affrontare una lunga serie di prove, con l’obiettivo di coronare il suo sogno di diventare un famosissimo mangaka. Ma le incomprensioni non mancheranno.

Shockdom è una casa editrice di fumetti che dalla sua fondazione, nel 2000, punta sul talento, l’innovazione e la rottura di schemi. Accoglie gli artisti in un ambiente editoriale in cui si sentono valorizzati e rispettati, e per questa sua caratteristica è stata definita “il rifugio degli autori”. Sio, Dado, Fraffrog, RichardHTT, Labadessa, Loputyn, Luca Molinaro, Angela Vianello, Violetta Rocks, Tarma, Matteofire, Giulia Monti, Francesca Perrone, Paolo Margiotta, Giulio e Marco Rincione, Prenzy, sono solo alcuni dei nomi lanciati da Shockdom negli ultimi anni. 
Da settembre 2020 Shockdom è presente anche in Francia e Spagna e da gennaio 2021 negli USA. Uno sviluppo iniziato nel 2017 quando, aprendo una sede in Brasile, decise di non vendere i diritti dei propri volumi ma diventare editore anche nei paesi esteri. Con Francia e Spagna, prosegue l’apertura a nuovi mercati, integrando strumenti digitali e fisici.
Con la creazione della prima casa editrice di fumetti digitali in Italia – e tra le prime al mondo –  Shockdom è stata pioniera nell’innovazione tecnologica applicata alla narrazione per immagini. Innovazione che si rispecchia anche nell’organizzazione, da sempre fondata sullo smart working totale, e basata sulla filosofia digitale della condivisione dei contenuti.
Nel 2019 Shockdom acquisisce Manfont e Kasaobake, due piccoli editori in forte crescita. In particolare, con l’acquisizione di Kasaobake, Shockdom consolida la propria posizione di leader in Italia per la pubblicazione di manga non giapponesi. Nello stesso anno è la prima (e finora unica) casa editrice indipendente ad avere un proprio padiglione personale a Lucca Comics & Games, e anche l’unica casa editrice a vincere con un unico libro, “Instantly Elsewhere” di Palloni-Martoz, il Gran Guinigi (il più importante premio fumettistico italiano) sia come miglior disegno che come miglior sceneggiatura.
Nel 2018 lancia YEP!, piattaforma per la lettura in streaming on demand dei fumetti del catalogo.
Shockdom è anche una casa editrice impegnata, e pubblica da anni fumetti di forte satira. Nel 2016 subì atti di vandalismo, da parte di CasaPound, al proprio stand espositivo durante la manifestazione di fumetti e games Romics, a causa del fumetto “Quando c’era LVI” (Antonucci & Fabbri), incentrato sulla figura di Mussolini.
La casa editrice vanta una lunga serie di progetti innovativi. È stata la prima, nel 2004, ad integrare l’editoria cartacea a quella digitale pubblicando un albo monografico di un influencer (eriadan), prima a fare fumetti su cellulari nel 2005, a creare una piattaforma digitale di blog esclusivamente dedicata ai fumetti nel 2007, a fare fumetti in realtà virtuale nel 2015 e in realtà aumentata nel 2019. 
Shockdom, fedele al proprio DNA digitale e innovativo, ha sempre tenuto in considerazione anche l’aspetto ambientale e dal 2019 ha deciso di piantare ogni anno una quantità di alberi doppia rispetto al consumo che si ha con la pubblicazione del proprio piano editoriale. Questa prima operazione è stata fatta in Colombia e aiuterà le popolazioni locali nell’autosostenibilità, dando un piccolo contributo alla lotta ai cartelli della droga.
Da sempre considerata una casa editrice fuori dal coro, Shockdom si rivolge a un vasto pubblico eterogeneo e non necessariamente legato al mondo del fumetto.

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,804FansMi piace
1,560FollowerSegui
208FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI