PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Bridgerton: la recensione in anteprima. L’amore tra scandalo ed esuberanza

Netflix questo natale ci ha fatto un gran bel regalo, e finalmente direi! La serie debutto di Shondaland, Bridgerton sarà finalmente disponibile sulla piattaforma a partire dal 25 Dicembre, e signore (si, mi rivolgo soprattutto a voi) vi piacerà da impazzire!

Basato sulla serie di bestseller della scrittrice Julia Quinn, Bridgerton è una serie romantica, scandalosa e arguta che celebra l’eternità di amicizie durature, famiglie che trovano la loro strada e la ricerca di un amore che conquisti tutto. La serie è interpretata da Phoebe Dynevor, Regé-Jean Page, Golda Rosheuvel, Jonathan Bailey, Luke Newton, Luke Thompson, Claudia Jessie, Nicola Coughlan, Ruby Barker, Sabrina Bartlett, Ruth Gemmell, Adjoa Andoh, Polly Walker, Bessie Carter e Harriet Cains.

Trovate il trailer Qui.

Bridgerton recensione della serie di Netflix
La sinossi di Bridgerton

Bridgerton segue le vicende di Daphne Bridgerton (Phoebe Dynevor), la figlia maggiore della potente famiglia Bridgerton mentre fa il suo debutto nel competitivo mercato matrimoniale di Regency London. Sperando di seguire le orme dei suoi genitori e trovare il vero amore, le prospettive di Daphne inizialmente sembrano non essere messe in discussione. Mentre suo fratello maggiore inizia a escludere i suoi potenziali corteggiatori, il foglio dello scandalo dell’alta società scritto dalla misteriosa Lady Whistledown pone Daphne sotto una cattiva luce. Entra in gioco il desiderabile e ribelle Duca di Hastings (Regé-Jean Page), scapolo impegnato e considerato match ideale dalle mamme delle debuttanti. Nonostante i due affermino di non volere nulla di ciò che l’altro ha da offrire, la loro attrazione è innegabile e le scintille volano mentre si trovano impegnati in una crescente battaglia di ingegni e mentre affrontano le aspettative della società per il loro futuro.

La famiglia Bridgerton

Recensione di Bridgerton

Bridgerton è la serie in costume che sconvolgerà i più puri di cuore, se vi aspettate una serie in stile “Orgoglio e Pregiudizio” siamo ben lontani.
Il mondo narrato dalla voce di Julie Andrews, che interpreta l’enigmatica editorialista Lady Whistledown pronta a raccontare ogni singolo scandalo durante gli eventi della stagione, un mondo di scandali, amori nascosti, perversioni e giochi di potere dove un guanto cade al momento giusto può cambiare le sorti di una famiglia.

Una serie da Binge Watching

Ma Bridgerton non è solo questo, ma molto di più.
Parla di integrazione, infatti, nonostante il periodo storico che racconta il cast si compone di moltissimi attori Black.
Bridgerton è la voce delle donne, usate, manipolate, educate e cresciute con il solo scopo di essere ammirate e sposate senza sapere niente di loro e del mondo che le circonda mentre gli uomini sono liberi di essere e fare ciò che vogliono.

Eloise e Penelope

Bridgerton racconta di un amore speciale, i due ragazzi Daphne Bridgerton e il Duca di Hastings si avvicinano per caso, un accordo per ottenere lei un marito e lui che le madri lo lascino in pace. Otterranno quello che vogliono ma non come lo avevano pensato, i due divengono presto amici e cominciano ad essere gelosi l’uno dell’altra. Lei insegnerà a lui cosa vuol dire amare, lui insegnerà a lei, beh, le gioie carnali se così vogliamo chiamarle, dalla masturbazione femminile (argomento secondo me ancora troppo poco trattato) al sesso vero e proprio. Daphne scoprirà cosa è il piacere, a volte anche con conseguenze spiacevoli.

La voce delle donne

Ma sono proprio lei e sua sorella Eloise che sogna di diventare una grande scrittrice e la piccola Penelope le voci forti di questa storia. Tre ragazze così diverse eppure così forti nel voler esprimere chi sono e cosa vogliono diventare anche a scapito di una società che le vorrebbe diverse, che le vorrebbe niente e che non insegna loro nulla se non alla fine a diventare oggetti, belle statuine per la gioia degli occhi, e non solo, degli uomini.


Ma anche loro non possono proprio tutto, anche il fratello di Daphne, Anthony, il capofamiglia dopo la morte del loro amato padre, sogna un amore che purtroppo non potrà mai essere compiuto perchè la società vuole che in quanto capofamiglia e maggiore tra i fratelli sposi una “signora”.

Anthony Bridgerton e il Duca di Hastings
- Advertisement -

Insomma, una serie che ci trasporta in mondo di sesso e scandali guidati da una regina che sogna il lusso e lo sfarzo e lo comanda e raccontato dalla pungente penna di Lady Whistledown. Una serie che ci farà ridere , piangere e si, il caro Duca vi farà anche sognare.

Grazie Shonda per questa altra grande avventura con te!

Per non perdervi nessuna novità seguiteci su NerdPool.it e sui nostri social!

IL NOSTRO VOTO

Birdgerton
8

ARGOMENTI CORRELATI

LEGGI ANCHE

Strangers: Sophie Turner nel cast del film Netflix

Secondo quanto riferito da Deadline, Sophie Turner (Game of Thrones) farà parte del cast del...

Isola 1 e 2 di Brenden Fletcher e Karl Kerschl- Recensione

Un viaggio di salvezza, di redenzione e scoperta di noi stessi... Questo viene raccontato...

Don Puglisi + Paolo Borsellino – Recensione

Sono usciti da poco per Renoir Comics due volumi biografici su altrettanti personaggi che...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

4,891FansLike
1,560FollowersFollow
222FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

CORRELATI

Strangers: Sophie Turner nel cast del film Netflix

Secondo quanto riferito da Deadline, Sophie Turner (Game of Thrones) farà parte del cast del nuovo film di Jennifer Kaytin Robinson, Strangers. L'attrice avrà solo un piccolo...

Isola 1 e 2 di Brenden Fletcher e Karl Kerschl- Recensione

Un viaggio di salvezza, di redenzione e scoperta di noi stessi... Questo viene raccontato da Isola, la graphic novel scritta da Brenden Fletcher e...

Don Puglisi + Paolo Borsellino – Recensione

Sono usciti da poco per Renoir Comics due volumi biografici su altrettanti personaggi che hanno fatto la storia dell’Italia. Don Puglisi e Paolo Borsellino...

Guilty Gear STRIVE: La nostra recensione

Guilty Gear è una delle serie di picchiaduro più affascinanti di sempre, caratterizzata da personaggi memorabili, musiche rock/metal adrenaliniche e un ritmo di gioco...
spot_img
PUBBLICITÀspot_imgspot_img

I PIÙ VISTI DI OGGI