PUBBLICITÀspot_imgspot_img

WandaVision: recensione e segreti del terzo episodio

Il terzo appuntamento non delude. Anzi ricarica la voglia di scoprire cosa si nasconde dietro a questa visione di Wanda, sotto le spoglie di una classica sitcom americana che evolve a partire dagli anni '50 e giunge ora ai mitici anni '70. Con la certezza della presenza dei piani dello S.W.O.R.D. e dell'Hydra come punti di partenza della Fase 4, abbiamo solide certezze per sperare che le trame che si dipaneranno nei prossimi piani dei Marvel Studios saranno cariche di sorprese e contenuti ricchissimi anche per chi ha un forte background fumettistico. WandaVision non si smentisce e rilancia, voto alto anche per questo episodio.
PUBBLICITÀspot_imgspot_img

La conferma di quello che vi avevo anticipato nella precedente recensione del primo e secondo episodio, è arrivata in questo terzo scoppiettante appuntamento con WandaVision. Ora è finalmente chiaro a tutti che si tratta “della visione di Wanda” e non di una trasposizione delle vicende amorose di una delle coppie più famose del MCU in una sitcom. Scopriremo tra poco tutti quelli che sono i fattori chiave di questo terzo episodio, ma possiamo già affermare senza alcun dubbio che il proseguo verso “gli anni 70” è funzionato bene, anzi benissimo.

Big Family

Abbiamo subito notato l’avvento del colore, e con esso è arrivata anche un’altra bellissima notizia: la gravidanza di Wanda. Una gravidanza realmente avvenuta anche nella narrazione dei fumetti, dover però fu il Dottor Strange a prendersi cura del parto. Sempre nei fumetti scopriamo che i figli crescendo indosseranno rispettivamente i costumi di Speed (Thomas) e Wiccan (Billy), con un roseo futuro negli Young Avengers.

Tornando alla serie tv, assistiamo ad una gravidanza lampo, che si conclude nei 30 minuti dell’episodio. Possiamo quasi definirla fulminea anche nella linea temporale dello show stesso. E in questo pochissimo tempo Wanda e Visione trovano comunque il tempo per discutere sui nomi del bambino. Diatriba che si rivolve con la scoperta che si tratta non di un solo figlio ma di due gemelli maschi.

Hydra Soak

Non è mancato anche questa volta il classico spot pubblicitario, che rivela un esplicito riferimento all’HYDRA (organizzazione terroristica che compare nei fumetti pubblicati negli Stati Uniti d’America dalla Marvel Comics, creata da Stan Lee e dal disegnatore Jack Kirby).

Non dimentichiamo che proprio l’HYDRA diede i poteri a Wanda e Pietro Maximoff creando non poco scompiglio nell’MCU fino agli eventi di Captain America: Winter Soldier. E questo “Hydra Soak” sembra proprio strizzare l’occhio ad un condizionamento psicologico in un contesto di reclusione, al fine di ingannare la percezione di libertà o ancora meglio di evasione.

S.W.O.R.D.

Arriviamo infine a Gerardine. Personaggio sempre più chiave all’interno di questa serie e che ci svela per davvero il contesto in cui Wanda sta vivendo la sua visione. Durante un dialogo con Wanda, emerge un ricordo legato alla morte di Pietro per mano di Ultron. Qui Wanda inizia ad insospettirsi in merito al vero ruolo dell’amica a tal punto da espellerla all’esterno dei confini dei Westview, dove viene raggiunta dai soldati della S.W.O.R.D.

Wanda infatti nota la collana con il simbolo della spada che Geraldine indossa (Sword, appunto). E qui finalmente abbiamo anche la conferma che si tratta proprio della bambina che abbiamo già visto in Captain Marvel. Il quarto episodio ci porterà quindi ancora più vicini ad una rivelazione più ampia dei retroscena legati alla serie. A mio parere dal quinto, avremo chiara la strada che i Marvel Studios sta prendendo fondando le basi proprio su questa prima serie MCU di Disney+.

IL NOSTRO VOTO

Il terzo appuntamento non delude. Anzi ricarica la voglia di scoprire cosa si nasconde dietro a questa visione di Wanda, sotto le spoglie di una classica sitcom americana che evolve a partire dagli anni '50 e giunge ora ai mitici anni '70. Con la certezza della presenza dei piani dello S.W.O.R.D. e dell'Hydra come punti di partenza della Fase 4, abbiamo solide certezze per sperare che le trame che si dipaneranno nei prossimi piani dei Marvel Studios saranno cariche di sorprese e contenuti ricchissimi anche per chi ha un forte background fumettistico. WandaVision non si smentisce e rilancia, voto alto anche per questo episodio.
Voto
8

TI POTREBBERO INTERESSARE

ARGOMENTI CORRELATI

LEGGI ANCHE

What If…?: tutti gli easter egg dell’episodio 6 della serie Marvel

Il sesto episodio della serie Marvel What If...? immagina come sarebbe cambiato il MCU se Tony...

Hawkeye: ecco il trailer in italiano della serie Disney+

Marvel ha appena pubblicato il trailer in italiano di Hawkeye, la nuova serie tv...

Hawkeye: ecco il trailer della nuova serie Marvel su Disney+

Marvel ha appena pubblicato il primo trailer di Hawkeye, la nuova serie tv Marvel...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

CORRELATI

What If…?: tutti gli easter egg dell’episodio 6 della serie Marvel

Il sesto episodio della serie Marvel What If...? immagina come sarebbe cambiato il MCU se Tony Stark e Erik Killmonger si fossero incontrati in Afghanistan. Killmonger...

Hawkeye: ecco il trailer in italiano della serie Disney+

Marvel ha appena pubblicato il trailer in italiano di Hawkeye, la nuova serie tv Marvel in arrivo su Disney+ il 24 novembre. Gli episodi...

Hawkeye: ecco il trailer della nuova serie Marvel su Disney+

Marvel ha appena pubblicato il primo trailer di Hawkeye, la nuova serie tv Marvel in arrivo su Disney+ il 24 novembre. Gli episodi saranno...

The Walking Dead 11×04, “Rendition”: le foto tratte dall’episodio

AMC ha condiviso in rete tantissime foto tratte dall'episodio 11x04 di The Walking Dead. Queste ventinove foto ci mostrano qualche anticipazione sulla puntata, senza...
spot_img
PUBBLICITÀspot_imgspot_img