IN EVIDENZA

WandaVision: recensione e segreti del quinto episodio

Arriviamo all'eccellenza. Un episodio davvero carico di sorprese e di conferme. WandaVision è davvero il regalo più bello di questa ripartenza del MCU. Il colpo di scena finale di questo quinto episodio spiazza, e mette le basi per un futuro carico di avventure pazzesche!

Le carte sono quasi tutte scoperte. E nessuno ormai ha più dubbi sulla qualità di questa serie firmata Marvel Studios. Wandavision nel suo quinto episodio raggiunge un livello altissimo di qualità, connessione con il passato del MCU e rilancio per il futuro. Ormai è chiaro che siamo spettatori della Visione di Wanda, gioco di parole su cui riflettiamo fin dalla recensione del primo episodio, su cui mi piace riflettere ancora oggi.

È infatti possibile che saranno proprio le scelte prese da Wanda in questa fase “post-Thanos” a tracciare la via per il proseguo delle avventure degli Avengers, e non solo, come vedremo tra qualche paragrafo.

ATTENZIONE! L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER!

Il quinto episodio ci catapulta negli anni ’80 dove troviamo nella sigla un omaggio a Michael J. Fox, o meglio alla sua serie di debutto Casa Keaton (Family Ties). Ma non solo, fuori dalla “Visione di Wanda” tutti si rendono conto del salto temporale rispetto all’episodio precedente, menzionando proprio lo show Gli Amici di Papà (Full House).

Monica

Probabilmente i risultati dei test clinici che abbiamo visto fornire qualche dato non conforme alla normalità, stanno a significare il sopravvento dei poteri per Monica Rambeau. Nei fumetti Monica ha dei poteri che le permetteranno di diventare addirittura la seconda Captain Marvel. Sarà interessante indagare bene qual è ora il rapporto tra questa e Carol Denvers anche perché alla menzione della potentissima Avengers, Monica ha tradito un’espressione non molto chiara.

Agnes

Siamo vicinissima alla conferma della sua vera identità. È stata l’unica a non essere identificata dallo S.W.O.R.D. come “normale cittadina”, questo ci fa pensare sempre più ad una figura di più alto livello. Molto probabilmente scopriremo che Agnes è realmente Agatha Harkness, personaggio molto importante nella storia di Wanda. Agatha è una strega potentissima nei fumetti. Ricordiamo anche che Agnes è la sola ad essere consapevole dalla manipolazione della realtà ad opera di Wanda.

Lagos, quando combini un pasticcio per errore

Anche in questo episodio arriva l’attesissimo SPOT. Interpretato dai due attori che abbiamo già visto nei precedenti episodi, che con molta probabilità sono proprio i genitori umani di Wanda e Pietro Maximoff. Il riferimento ai pasticci ed agli errori potrebbe essere riferito al passato di Wanda, oppure al presente. Potrebbe essere che le sicurezze di Wanda in merito a tutto quello che ha creato a Westview inizio ad vacillare.

Pietro

Bomba nel finale. Alla porta della famiglia Visione appare Pietro, l’amato fratello di Wanda! Fondamentale notare che l’attore non è Aaron Taylor-Johnson, come in Avengers: Age of Ultron, ma Evan Peters, ovvero il Quicksilver (nome da supereroe di Pietro) della saga cinematografica degli X-Men post X-Men – L’inizio.

E poi la chicca: Darcy esce con una battuta d’oro. ‘Ha dato il ruolo di Pietro a un altro!’. Favoloso.

Multiverso

Sì. Io ne sono convinto. L’arrivo di Pietro è l’annuncio del Multiverso.

Perché ne sono così sicuro? Allarghiamo il campo. Dottor Strange in the Multiverse of Madness sarà il film in cui Wanda avrà un ruolo fondamentale e… si parla di multiverso. Multiverso che è una delle più belle caratteristiche del Marvel Universe fin dai fumetti. Ovvero la coesistenza di più universi, con gli stessi personaggi che sino evoluti in modo differente.

Sottolineo che Wanda afferma che in realtà non sia lei a creare questa realtà, ma cerca di gestirla. Quindi viene da pensare che sia stato qualcun altro e creare questa “bolla”. Ma chi?

Le teorie più quotate sono quelle che vedono alla regia Mefisto e Mojo (con il suo Mojoverso). Nei fumetti Mefisto coesiste con le avventure di Wanda, fino ad essere in senso molto lato il padre dei suoi due figli. E Mojo è un cattivone storico per gli X-Men, crea incubi per mettere in scena uno spettacolo televisivo in cui “fa recitare” anche i mutanti.

Non perdete il prossimo episodio e… ci rivediamo qui su NerdPool.it per scoprirne i retroscena!

ARGOMENTI CORRELATI

Arriviamo all'eccellenza. Un episodio davvero carico di sorprese e di conferme. WandaVision è davvero il regalo più bello di questa ripartenza del MCU. Il colpo di scena finale di questo quinto episodio spiazza, e mette le basi per un futuro carico di avventure pazzesche!

REVIEW OVERVIEW

Voto
9

Scrivi qui il tuo commento...