spot_imgspot_img

DC: Zack Snyder non vuole fare un altro cinecomic (per ora)

PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Il regista Zack Snyder, dopo aver appena rilasciato la sua versione definitiva del film Justice League, ha dichiarato di non voler proseguire con questo tipo di produzione. La nuova versione, della durata di 4 ore, è stata distribuita nel mondo ieri attraverso diversi canali, grazie anche alle insistenti pressioni dei fan. La Warner Bros. ha comunque lasciato intendere che Snyder non proseguirà la collaborazione con l’azienda, oltre ad aver affermato che l’ultima versione del film sia effettivamente canonica.

Prima di questo prodotto, il regista si è cimentato nel mondo dei cinecomic per anni. Iniziò nel 2004 con L’Alba dei Morti Viventi, per poi ripetersi con la versione cinematografica del capolavoro di Frank Miller 300. Si è poi confrontato con uno dei capisaldi del fumetto internazionale, ossia Watchmen, prima di entrare con forza nel mondo DCEU. Nell’universo DC, Snyder ha diretto tre pellicole, Man of Steel, Batman v Superman: Dawn of Justice, e Justice League. È stato inoltre producer di Wonder WomanWonder Wonder Woman 1984, Suicide Squad, Aquaman, The Suicide Squad e The Flash.

Zack ha recentemente dichiarato che se da un lato amerebbe portare al cinema fumetti come Il Ritorno del Cavaliere Oscuro, non è sicuro di voler tornare in quel mondo. Al momento si è confermato felice di lavorare su altri progetti e di non avere un “desiderio ardente” di tornare in DC.

Be’, vedi, ci sono molti fumetti di cui sono un fan, e ce ne sono altri che amo, capisci? Ho sempre voluto fare Il Ritorno del Cavaliere Oscuro di Frank Miller e un altro paio, ma non so. È che sono felice con il tipo di lavoro che sto facendo adesso, del film che ho appena finito, ma non ho un desiderio bruciante di fare un altro cinecomic, direi.

L’autore ha comunque un po’ di progetti in lista. Prima tornerà nel mondo degli zombi con Army of the Dead. Nel film vedremo un gruppo di mercenari mentre tentano di rapinare un casino durante un disastro virale. Sarà inoltre produttore del prequel del film, e sta lavorando anche ad uno spinoff anime per Netflix. Sembra avere davvero carta bianca.

In più, ha espresso interesse nell’adattare un romanzo di Ayn Rand, The Fountainhead, ma la situazione politica attuale sembra aver ritardato i lavori. Sembra anche essere interessato all’esplorazione della mitologia di Re Artù come potenziale collegamento con Army of the Dead, ma per ora si tratta solo di speculazioni.

Una cosa è certa, qualunque cosa sceglierà di fare, avrà migliaia di fan pronti ad aspettarlo.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo DC Comics.

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

ARGOMENTI CORRELATI

LASCIA IL TUO COMMENTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img
spot_img

CORRELATI

spot_img

POTREBBERO INTERESSARTI: