spot_imgspot_img

PANINI COMICS presenta THE BOYS: CARA BECKY

PUBBLICITÀspot_imgspot_img

COMUNICATO STAMPA

L’atteso inedito a fumetti che costringerà Hughie a fare un inaspettato viaggio nel passato

  • Uscita: 1 aprile
  • Prezzo: € 21,00
  • Pagine: 176
  • Rilegatura: Cartonato
  • Formato: cm 17×26
  • Interni: A colori
  • Distribuzione: Libreria, fumetteria, online

Abbiamo imparato in questi anni a conoscere i Boys, i personaggi della saga creata da Garth Ennis e Darick Robertson, diventata un vero e proprio cult in tutto il mondo anche grazie alla serie di successo di Amazon Prime Video. Panini Comics presenta ora The Boys: Cara Becky, lavoro inedito di Ennis e Robertson con i disegni di Russ Braun (Jack of Fables).

Cara Becky  è il prequel di The Boys e si concentra sul passato di Becky, la moglie di Billy Butcher che scatena alcune delle dinamiche più importanti nel filone narrativo principale della serie.

Dodici anni dopo gli eventi narrati in The Boys, Hughie è tornato a vivere in Scozia e non si decide a sposare Annie. Ma l’apparizione di un vecchio documento – il diario di Becky – lo riporta nel violento passato di Butcher. Questa è una storia dei Boys di cui Hughie non sapeva nulla e con cui, volente o nolente, dovrà fare i conti.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo del Fumetto.

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

ARGOMENTI CORRELATI

LASCIA IL TUO COMMENTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img
spot_img

CORRELATI

spot_img
Simone Giorgi
Sono Simone, 27 anni, e al momento mi divido tra Milano e Macerata. Laureato in Lingue e Letterature Straniere, ho frequentato il Master in Editoria della Fondazione Mondadori e lavoro come Junior Publisher per Pearson Italia. Ho sempre avuto una grande passione per la lettura, in particolar modo per i fumetti. Da Topolino ai manga, passando per i comics americani, il fumetto italiano e quello franco-belga, non rinuncio a esplorare ogni sottogenere di questo mondo così vasto e spesso troppo sottovalutato. Tuttavia, mi piace definirmi come un nerd a 360°, essendo appassionato anche di cinema e serie tv.

POTREBBERO INTERESSARTI: