PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Red Dead Redemption 3 si farà? Parla l’attore di John Marston

PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Rob Wiethoff, interprete del celebre personaggio nell'epopea western di Rockstar Games, commenta il suo possibile ritorno nel personaggio in un eventuale sequel.

Red Dead Redemption 2 è sicuramente uno dei titoli simbolo della generazione videoludica che volge al termine e, come per la saga di GTA, i fan e gli addetti ai lavori si chiedono se nel futuro di Rockstar Games ci sarà un nuovo capitolo di questa fortunata e amata serie. Vedremo dunque un Red Dead Redemption 3? Al momento tutto tace, dato che tutte le voci di corridoio al momento dicono che la software house americana sia al lavoro esclusivamente su GTA VI, ma Rob Wiethoff, l’attore che interpreta John Marston nella serie, ha detto la sua sulla possibilità di un ritorno nel ruolo per un nuovo capitolo.

Red Dead Redemption 3

Purtroppo le parole dell’attore non sono esattamente quelle che gli appassionati vorrebbero sentirsi dire, in quanto Wiethoff riferisce che al momento Rockstar non l’ha contattato per alcuna nuova collaborazione. Ovviamente l’interprete di John Marston in entrambi gli episodi del brand ha dichiarato che gli piacerebbe molto tornare a interpretarlo, ma che semplicemente per ora la grande R non ha bussato alla sua porta.

Se me lo chiedono, ovviamente, lo farò“, ha detto Weithoff. “Se non lo faranno, sono sicuro che sarà in ogni caso un’esperienza davvero, davvero fantastica proprio come le altre due. Se dipendesse solo da me, direi di sì ad un ritorno come John Marston in un secondo“.

Questo in ogni caso non significa che un sequel non sia in programma, potrebbe essere solamente troppo presto. Se pensiamo infatti a quanto tempo è passato tra il primo ed il secondo RDR, otto anni (2010 e 2018 gli anni di pubblicazione dei primi due capitoli), è plausibile che un Red Dead Redemption 3 non veda la luce prima del 2026 o addirittura oltre, data la cura maniacale di Rockstar nello sviluppo dei suoi giochi, che dilata sì i tempi di rilascio, ma assicura sempre una qualità senza precedenti ai giochi dello studio.

Detto questo Wiethoff ha espresso un’enorme stima e apprezzamento nei confronti dello sviluppatore di GTA e RDR, dicendosi pronto a collaborare con loro per qualsiasi progetto e in qualsiasi ruolo. “Se Rockstar mi chiamasse e dicesse ‘Abbiamo un ruolo per te che non è in [Red Dead Redemption], non sarai John Marston’. Grande o piccolo che sia, con una storia totalmente diversa, lo farei. Mi piacerebbe farlo, amo il lavoro, amo le persone“.

Seguiteci su NerdPool per non perdervi nulla!

TI POTREBBERO INTERESSARE

SourceComicbook

LEGGI ANCHE

Take-Two: trapelati i giochi presenti all’E3 2021?

Si avvicina a grandi passi il periodo delle più grandi fiere ed eventi videoludici...

Take-Two Interactive: in arrivo più di 60 titoli!

Nelle ultime ore, Take-Two Interactive ha pubblicato un rapporto che mette in mostra una...

GTA VI: il titolo sarà ambientato a Miami? Oppure a Vice City?

A distanza di ben 8 anni, è comprensibile che i fan di Grand Theft...

ARGOMENTI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

CORRELATI

GTA Online: Rockstar riduce i caricamenti grazie ad un fan

Buone notizie per i giocatori PC di GTA Online. Poco tempo fa un fan del gioco e modder per passione aveva messo a punto...

GTA 5: su next-gen non un semplice porting secondo Take-Two

Recentemente il CEO di Take-Two, Strauss Zelnick, è tornato a parlare della nuova riedizione di GTA 5 destinata a PlayStation 5 ed Xbox Series...

Codemasters: EA supera l’offerta di Take-Two per l’acquisizione

Terremoto in casa Codemasters. La software house britannica, specializzata in racing game, era da tempo in trattative con Take-Two per essere acquisita da quest'ultima,...

Red Dead Online: in uscita come gioco standalone

Secondo le ultime dichiarazioni di Rockstar Games, Red Dead Online si slega da Red Dead Redemption 2 per la prima volta diventando un gioco...
spot_img
PUBBLICITÀspot_imgspot_img