PUBBLICITÀspot_imgspot_img

La taverna di mezzanotte Tokyo Stories 3 – Recensione

Il terzo volume di La taverna di mezzanotte Tokyo Stories, il manga di Yaro Abe edito da Bao Publishing nella collana AIKEN, continua nel raccontare le storie degli avventori di questo locale aperto da mezzanotte alle cinque del mattino, e del suo proprietario che li accoglie, gli serve esaudendo le loro richieste culinarie, e ascolta le loro storie, i loro dubbi e qualche volta li consiglia. Una nuova serie di racconti con vecchie conoscenze e altre nuove, con personaggi diversi e però umani, nei quali ci si può anche riconoscere. Una varietà incredibile che diverte ed emoziona e ci spinge a voler tornare ancora a berci un bicchiere

Lo abbiamo sognato ma adesso possiamo andare al bar e sederci, a bere qualcosa e parlare con gli amici. Voi avete un vostro luogo di ritrovo dove conoscere gente e con un proprietario disponibile e simpatico come quello de La taverna di mezzanotte Tokyo Stories? Il terzo volume del manga di Yaro Abe uscito questa settimana per Bao Publishing nella collana AIKEN continua a regalarci nuove storie delle persone che frequentano questo locale particolare, aperto dalla mezzanotte alle cinque (alla faccia del coprifuoco!). Scopriamo insieme questo nuovo volume!

Un altro giro a La taverna di mezzanotte

Per chi non conosce la serie La taverna di mezzanotte Tokyo Stories, tutto ruota attorno a questo locale aperto tutta la notte dove il suo proprietario è disposto a cucinarti qualsiasi cosa gli chieda il suo avventore. E in questo posto incontriamo davvero tante persone diverse. In questo terzo volume abbiamo anche persone famose, attori, doppiatori e qualche fan ha la fortuna di poterci scambiare qualche parole. Ma ci sono anche colleghi di lavoro, impiegati e i loro capi, maestri e allievi, genitori e figli. Davanti ad un bicchiere e un buon piatto di cibo tutti si aprono, rivelando i loro pensieri più intimi ed emozionanti.

Il punto di forza di questo volume come nei precedenti è la normalità e la quotidianità. Sono raccontate storie comuni, personaggi molto diversi per tanti fattori, uomini, donne, giovani e anziani. Certo, c’è spazio per momenti un po’ strani, personaggi particolari che corrono all’indietro oppure mangiano velocemente il loro piatto per poi andarsene, ma anche noi abbiamo stranezze che non sempre riveliamo agli altri… E in questo posto se ne incrociano tante.

La taverna di mezzanotte
Yaro Abe
Bao Publishing

Gente che ritorna, spesso o dopo anni, per stare poco o tanto; gente che trova l’amore e che trova un amico a lungo dimenticato; c’è pure chi acciuffa un criminale che cercava da tanto… Abbiamo alcune vecchie conoscenze che ritornano per nuove storie e personaggi nuovi con nuove situazioni che divertono e scaldano il cuore. Un giusto equilibrio che non stanca, anzi ho trovato questo volume più piacevole e scorrevole dei precedenti, con storie più belle e che non annoiano.

Ci sono tanti personaggi ma uno rimane fisso, ossia il proprietario de La taverna di mezzanotte. Agisce poco se non servire alcool e cibo a chi si siede davanti al suo bancone. Ascolta, consiglia senza però intromettersi nelle questioni dei suoi clienti. Spesso semplicemente osserva e ascolta, e dice poche cose ma spesso che forniscono alla persona il motivo per agire. A volte c’è una sorta di rottura della quarta parete che lui si rivolge al lettore, facendogli intendere i suoi sentimenti e “Guarda te con chi ho a che fare…”. E come dargli torto, a volte…

La taverna di mezzanotte 
Yaro Abe

C’è però un capitoletto extra molto carino dove è l’autore di questo manga, Yaro Abe a sedersi e confidarsi con il proprietario. Insomma i suoi clienti ordinano piatti troppo complessi da disegnare! Un po’ di accortezza, per favore… Che gli altri clienti pensino a lui e non li ordinino più… Ma il mondo dei manga torna anche in un episodio con due mangaka in difficoltà con le loro storie e che si aiuteranno a vicenda nell’andare avanti. Chissà che forse Abe-sensei voglia lanciare un piccolo messaggio di conforto ad altri autori…

Perché la taverna di mezzanotte è un rifugio, un luogo dove il mondo sembra fermarsi, dove con il cibo e le persone che lo frequentano danno conforto, consiglio, divertimento ed emozioni. E il lettore lo ritrova nel leggere queste storie, strane e con un tocco di mistero, ma per la maggior parte molto aderenti alla realtà, comuni e nelle quali a volte ci possiamo pure riconoscerci. Anche il disegno pur avendo uno stile semplice, trasmette tanto, rende bene movimenti ed espressioni che strappano un sorriso anche quando la storia non lo è propriamente… Questi racconti colpiscono soprattutto quelli di noi che trovano piacere nel sentire gli altri raccontarsi e aprirsi, senza malizia, ma proprio per il piacere dell’ascoltare e confrontarsi. Ed è proprio questo a tenerci incollate a quelle sue pagine e a voler ritornare ancora una volta, per un altro giro…

La taverna di mezzanotte
Yaro Abe
Bao Publishing

Ringraziamo la casa editrice Bao Publishing per averci fornito una copia digitale del volume per poterlo recensire. Vi ricordiamo le nostre recensioni dei volumi 1 e 2 de La taverna di mezzanotte Tokyo Stories. State seguendo questa serie? E quali storie avete preferito? E voi andreste in un locale come questo? Fatecelo sapere nei commenti e continuate a seguire Nerd Pool per essere sempre aggiornati sui vostri manga e anime preferiti. 

IL NOSTRO VOTO

Il terzo volume di La taverna di mezzanotte Tokyo Stories, il manga di Yaro Abe edito da Bao Publishing nella collana AIKEN, continua nel raccontare le storie degli avventori di questo locale aperto da mezzanotte alle cinque del mattino, e del suo proprietario che li accoglie, gli serve esaudendo le loro richieste culinarie, e ascolta le loro storie, i loro dubbi e qualche volta li consiglia. Una nuova serie di racconti con vecchie conoscenze e altre nuove, con personaggi diversi e però umani, nei quali ci si può anche riconoscere. Una varietà incredibile che diverte ed emoziona e ci spinge a voler tornare ancora a berci un bicchiere
Voto
8

ARGOMENTI CORRELATI

LEGGI ANCHE

BAO PUBLISHING presenta DOTTOR ANDROMEDA

Jeff Lemire torna in libreria con una nuova storia spin-off, disegnata da Max Fiumara,...

“Non volevo innamorarmi” di Minta Suzumaru – Recensione

A volte finiamo per fare proprio l'opposto di quello che ci eravamo prefissati... Questo...

BAO PUBLISHING presenta JUN

La storia vera di Jun Choi, ragazzo autistico coreano e della sua famiglia che...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

4,891FansLike
1,560FollowersFollow
221FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

CORRELATI

BAO PUBLISHING presenta DOTTOR ANDROMEDA

Jeff Lemire torna in libreria con una nuova storia spin-off, disegnata da Max Fiumara, che amplia l'universo della serie Black Hammer sui supereroi anticonvenzionali. Un paladino ormai al...

“Non volevo innamorarmi” di Minta Suzumaru – Recensione

A volte finiamo per fare proprio l'opposto di quello che ci eravamo prefissati... Questo succede al protagonista di Non volevo innamorarmi, il manga di...

BAO PUBLISHING presenta JUN

La storia vera di Jun Choi, ragazzo autistico coreano e della sua famiglia che lotta contro i pregiudizi della società legati alle disabilità dello...

BAO PUBLISHING presenta LE MALDICENZE

Flavia Biondi torna in libreria con un volume che raccoglie le storie di due uomini terrorizzati dalle maldicenze che devono confrontarsi con la propria idea...
spot_img
PUBBLICITÀspot_imgspot_img

I PIÙ VISTI DI OGGI