spot_imgspot_img

James Gunn spiega perché Drax è grigio nell’MCU e verde nei fumetti

PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Mentre rispondeva alle domande dei fan su Twitter, lo scrittore/regista di Guardiani della Galassia James Gunn ha svelato perché il film dei Guardiani della Galassia del 2014 ha cambiato il colore della pelle di Drax dal verde, come era apparso nei fumetti per oltre 40 anni, al grigio per le sue apparizioni all’interno l’universo cinematografico Marvel.

La risposta è venuta principalmente alle difficoltà nell’usare il colore verde per il bodypainting, che ha portato a una rivelazione sorprendente riguardo a un altro membro del team dei Guardiani della Galassia, Gamora, che è rimasta verde nei film come nei fumetti.

La discussione è iniziata quando un fan ha twittato Gunn dicendo che lui e il suo compagno di stanza avevano discusso della questione per un po’, e volevano che Gunn chiarisse il motivo per cui Drax era diventato grigio, e Gunn ha risposto:

“Perché c’erano abbastanza persone verdi nell’MCU. E verde il colore più difficile da ottenere per rendere la pelle reale. Abbiamo testato molti colori e il grigio sembrava semplicemente il migliore per il personaggio”.

Un fan si è naturalmente chiesto quale fosse l’accordo con Gamora, quindi, dal momento che è rimasta verde e ha chiesto se i colori e le trame fossero difficili anche per lei, e Gunn ha confermato che era “Il peggio. Un dolore totale“. Ha poi rivelato:

“L’ho quasi fatta diventare blu. Ma, sai, Il ricordo di Avatar”

(Zoe Saldana, che interpretava Gamora, aveva precedentemente interpretato un alieno dalla pelle blu in Avatar del 2009).

Quando qualcuno ha sottolineato che i segni rossi funzionavano molto meglio con Drax che era grigio invece che verde, Gunn ha aggiunto:

“Oh sì, mi hai appena ricordato un’altra ragione per cui non mi piaceva il verde in alcuni dei primi modelli Drax sembrava troppo natalizio per i miei gusti (anche se amo il Natale).”

Tuttavia, Gunn ha smentito una teoria secondo cui le ragioni per evitare la pelle verde (e blu) in un film sono dovute anche all’uso massiccio della tecnologia del green screen (e blu) nel film (consente ai registi di aggiungere computer grafica in una sequenza, con il colore verde o blu utilizzato a contrasto con i normali colori della pelle umana), come ha risposto Gunn , “Non particolarmente, no” (poiché presumibilmente i film più importanti sono un po’ più avanzati rispetto al green screen di base che siamo abituati a vedere).

Scritto e diretto da James Gunn, Guardiani della Galassia Vol. 3 con Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista, Vin Diesel, Bradley Cooper, Karen Gillan, Sean Gunn ed Elizabeth Debicki arriverà nelle sale il 5 maggio 2023.

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

ARGOMENTI CORRELATI

LASCIA IL TUO COMMENTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img
spot_img

CORRELATI

spot_img
Giacomo Beretta
Classe 1985. Nerd dalla nascita. Cerco costantemente la via della Forza. Fondatore di NerdPool.it. Vivo a Milano e passo le mie giornate tra famiglia, lavoro e fumetti Marvel e DC. Appassionatissimo anche di Cinema e Videogiochi.

POTREBBERO INTERESSARTI: