PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Sky: Children of the Light – La nostra recensione

Consigliato vivamente a tutti. Un esperienza videoludica che porta l'utente a ricredersi sulla vera natura dei giochi indie.
PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Sky: Children of the Light (qui la Recensione) è un titolo indie creato dapprima per iOS e Android e, adesso, sbarca anche su Nintendo Switch, dove può (e sa) dare il meglio di sé, ovvero generare un sentimento di serenità e sorpresa nel giocatore. Sky: Children of the Light non è il solito gioco che farà vivere un’avventura colossale all’utente, è qualcosa di diverso.

Semplicemente, infatti, è un piacere visivo che sorprende, che cattura e conquista le pupille, e che vi farà sentire finalmente liberi di… “volare”.

Infatti, Sky: Children of the Light è un indie, disponibile da ora anche su Nintendo Switch, in cui dovremo attraversare i vari mondi, scoprire echi passati degli stessi. Il tutto, sia chiaro, imparando gesti, possibilità di volo e potenziando il nostro mantello, fino ad arrivare ad una conclusione che si divertirà a dipingere un sorriso sul volto di ogni giocatore (non vogliamo spoilerare nulla).

Sky: Children of the Light ed il suo gameplay

Il gameplay di Sky: Children of the Light è molto semplice, in effetti. Abbiamo a disposizione poche interazioni, come ad esempio saltare, esprimersi in gesti, prendere per mano un compagno ed infine volare, che è la componente principale del gioco.
Chiaramente, parte di estremo ed assoluto rilievo è il multiplayer. Possiamo giocare con altri utenti, condividendo le nostre esperienze ed emozioni, cosa fondamentale dato che il titolo premia davvero parecchio la collaborazione e cooperazione. Difatti, rende disponibili alcune ricompense solo a chi è in compagnia, così che sia incentivato anche il gioco di squadra.

Sky: Children of the Light Recensione

Personalizzazione, varietà e location

Il titolo permette agli utenti una miriade di combinazioni per quanto riguarda i cosmetici disponibili, potremo personalizzare il nostro personaggio in maniera unica. Ogni ricordo, ogni area sbloccata ed ogni forziere aperto ricompenseranno il giocatore con acconciature, mantelli, maschere e vestiti. Questo, dunque, garantisce al giocatore una maggior immersività, potendo andare a modificare l’aspetto estetico del proprio avatar, senza nulla togliere alla caratterizzazione intrinseca del personaggio. Il titolo, poi, presenta delle meravigliose location che il giocatore potrà esplorare per trovare tutti i collezionabili. Conseguenza più che naturale, poi, quella di dover trovare il modo di progredire tra le diverse aree di gioco, così da “sbloccare” la successiva. Tra tutte le zone del titolo avremo modo di librarci in aria come fringuelli inebriati di gioia, caratteristica principale di Sky.

Sky: Children of the Light Recensione

Sonoro & Grafica

La colonna sonora del titolo è composta da melodie pacate e rilassanti che permettono di godere appieno dei momenti più importanti e spettacolari del gioco. Soprattutto mentre siamo in volo, le musiche del gioco rispecchiano in modo quasi totale il momento che stiamo vivendo. L’inebriante sensazione di leggerezza trasmessa da Sky è assoluta, è palpabile, e mentre stiamo svolazzando accarezzati dal vento, il gioco si fa esperienza, e muta, in noi, con noi, per noi. Le differenze tecniche generate dal porting su Nintendo Switch migliorano notevolmente il titolo; il parametro che più ne ha beneficiato, senza dubbio, è la fluidità di gioco, caratteristica importantissima per apprezzare questo tipo di produzioni.

Sky: Children of the Light Recensione

In conclusione

Sky: Children of the Light è un titolo che può essere giocato in qualsiasi modo, a piccole dosi oppure in un’unica soluzione, che permette di entrare in un mondo rilassante e spettacolare. Riesce a trasmettere le emozioni, permettendoci di condividerle con altri players, ed il messaggio giusto all’utente. Rilassarsi e godersi un’avventura diversa dalle altre, ma che non ha nulla da invidiare a titoli ben più blasonati o pretenziosi. Speriamo di avervi fatto comprendere al meglio che tipo di esperienza stiamo affrontando con Sky: Children of the Light nella recensione.

Consigliato vivamente a tutti. I Believe I Can Fly. Sempre.

IL NOSTRO VOTO

Consigliato vivamente a tutti. Un esperienza videoludica che porta l'utente a ricredersi sulla vera natura dei giochi indie.
Grafica
9
Sonoro
9
Gameplay
6
Longevità
6

TI POTREBBERO INTERESSARE

ARGOMENTI CORRELATI

LEGGI ANCHE

BATMAN DAY – SABATO 18 SETTEMBRE: Batman arriva per la prima volta a Roma

In occasione del Batman Day 2021, Panini Comics porta in Italia, in contemporanea mondiale Batman: Il Mondo, un volume...

No Time To Die: Daniel Craig si commuove durante il discorso d’addio a James...

No Time To Die sarà l'ultimo film di James Bond per Daniel Craig. L'attore,...

Marvel’s Guardians of the Galaxy: è appena entrato in fase gold

Oggi è arrivata una grande notizia da parte di Eidos Montreal e Square Enix...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

CORRELATI

BATMAN DAY – SABATO 18 SETTEMBRE: Batman arriva per la prima volta a Roma

In occasione del Batman Day 2021, Panini Comics porta in Italia, in contemporanea mondiale Batman: Il Mondo, un volume antologico di 184 pagine frutto di un’ambiziosa iniziativa senza precedenti:...

No Time To Die: Daniel Craig si commuove durante il discorso d’addio a James Bond

No Time To Die sarà l'ultimo film di James Bond per Daniel Craig. L'attore, in un discorso alla fine delle riprese, si è emozionato...

Marvel’s Guardians of the Galaxy: è appena entrato in fase gold

Oggi è arrivata una grande notizia da parte di Eidos Montreal e Square Enix per quanto riguarda il nuovo titolo in arrivo Marvel's Guardians...

Blue Reflection: Second Light, in arrivo due nuovi personaggi

KOEI TECMO Europe e lo sviluppatore Gust Studios hanno introdotto due nuove studentesse nell’accademia di BLUE REFLECTION: Second Light, Uta Komagawa e Kirara Kuno. Si...
spot_img
PUBBLICITÀspot_imgspot_img