PUBBLICITÀspot_imgspot_img

The Witcher: Blood Origin, Netflix annuncia il cast del prequel

PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Netflix annuncia il cast di The Witcher: Blood Origin, la prossima serie prequel che al momento è in produzione.

Ambientato in un mondo elfico 1200 anni prima del mondo di The Witcher: Blood Origin racconterà una storia persa nel tempo: la creazione del primo prototipo di Witcher e gli eventi che portano alla svolta nella “congiunzione delle sfere”, quando il mondi di mostri, uomini ed elfi si sono fusi per diventare uno.

The Witcher: Blood Origin – Il Cast

Il prequel della serie tv di Netflix sarà composto da 6 episodi e vedrà tra il cast: Laurence O’Fuarain come Fjall, Sophia Brown come Éile e Michelle Yeoh come Scían. Insieme a loro ci sono Mirren MackThe Nest ) nel ruolo di Merwyn, Lenny Henry nel ruolo di Balor, Jacob Collins Levy nei panni del re della Caccia Selvaggia Eredin, Lizzie Annis nel ruolo di Zacaré , Huw Novelli come Callan “Brother Death”, Francesca Mills come Meldof, Amy Murray nel ruolo di Fenrik, Nathaniel Curtis nel ruolo di Brían, Zach Wyatt come Syndril e Dylan Moran interpreta Uthrok One-Nut.ù

Le descrizioni dei diversi personaggi non sono ancora state rilasciate e sappiamo ben poco del loro ruolo in quanto l’antico passato del continente non è mai stato completamente esplorato. Netflix ha però confermato che l’autore di The Witcher, Andrzej Sapkowski, servirà come consulente creativo per la serie.

Ha anche annunciato che i registi del prequel The Witcher: Blood Origin saranno Sarah O’Gorman e Vicky Jewishon.

The Witcher: Blood origin cast

Riprese

Le riprese di The Witcher: Blood Origin sono iniziate in Islanda ad agosto. Da allora la produzione si è conclusa in quella sede e si è spostata nel Regno Unito, dove dovrebbe concludersi a novembre. Lo spettacolo sarà composto da sei episodi ed esplorerà il lontano passato del continente, circa 1.200 anni prima degli eventi di The Witcher , all’indomani di un evento catastrofico noto nei romanzi come Congiunzione delle Sfere. La descrizione ufficiale dello show anticipa anche l’arrivo del primo witcher del continente.

Nei romanzi di Sapkowski, la Congiunzione delle Sfere ha visto scontrarsi intere dimensioni, lasciando il continente con la magia, i mostri, gli umani e altro, costringendo le Razze Antiche – nani, elfi Aen Seidhe, halfling e gnomi – a combattere o fuggire.

Cosa ne pensate del prequel e del cast?
Fatecelo sapere nei commenti!

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi tutte le curiosità e gli aggiornamenti!

TI POTREBBERO INTERESSARE

SourceCBR.com

LEGGI ANCHE

Bridgerton: arriva la versione reale del Queen’s Ball

Fan di Bridgerton a rapporto! Se il vostro sogno è quello di partecipare al...

Lucifer 6: ecco dove eravamo rimasti con la quinta stagione!

Mancano poche ore al ritorno di Lucifer con la sesta ed ultima stagione. Da domani 10...

Don’t Look Up: ecco Leonardo DiCaprio e Jennifer Lawrence nel primo trailer della dark...

Netflix ha rilasciato il primo teaser trailer ufficiale del nuovo film di Adam McKay, Don't Look Up. Il...

ARGOMENTI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

CORRELATI

Regè-Jean Page esce dalla chat di gruppo di Bridgerton

Regè-Jean Page ha ufficialmente lasciato la chat di gruppo della serie Bridgerton. L'attore ha preso volontariamente questa decisione dopo aver deciso di non riprendere...

La Casa di Carta: Úrsula Corberó commenta il finale

In un intervista con Entertainment Tonight, la protagonista di La Casa di Carta Úrsula Corberó ha ammesso che "non riesce a smettere di pensare"...

Sex Education 3: la recensione (spoiler free) della serie Netflix

La terza stagione di Sex Education sarà disponibile su Netflix, con otto nuovi episodi, dal 17 Settembre. Guarda QUI il trailer di Sex Education 3 Sinossi È...

Sex Education 3: il trailer ufficiale della serie Netflix

Netflix rilascia il trailer della terza stagione di Sex Education, che sarà disponibile dal 17 settembre 2021 con otto nuovi episodi, in tutti i...
spot_img
PUBBLICITÀspot_imgspot_img