spot_imgspot_img

Ciao Alberto: ecco la recensione del breve sequel di Luca

PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Da venerdì 12 novembre sarà disponibile su Disney Plus Ciao Alberto. Si tratta del sequel di Luca, il recente cartone animato ambientato in Italia. Prodotto da Pixar Animation Studios e da Walt Disney Pictures, Ciao Alberto è un cortometraggio di pochi minuti. I produttori esecutivi sono gli stessi di Luca: Enrico Casarosa e Pete Docter. La storia si incentra su un personaggio comprimario di Luca, ovvero Alberto. Di seguito trovate il trailer del sequel:

Ecco la recensione senza spoiler di Ciao Alberto:

Il sequel di Luca

Ciao Alberto è un sequel di Luca e ciò costituisce il suo più grande punto di forza, come spesso avviene per i cortometraggi proposti dalla Disney. Quindi, conosciamo già il protagonista e la sua storia: Alberto è una creatura marina, che vive sulla terraferma con le sembianze di un ragazzino. Insieme al suo migliore amico Luca, si reca a Porto Rosso dove conosce Giulia e suo padre Massimo, un pescatore silenzioso. Proprio quest’ultimo è un personaggio comprimario di Ciao Alberto. Il cortometraggio si gioca soprattutto sul desiderio del pubblico di tornare nell’atmosfera di Luca: in effetti, sono presenti numerosi riferimenti. Non appare mai Luca in persona, ma leggiamo una sua lettera indirizzata al migliore amico e da questo deriva il titolo Ciao Alberto.

Una grafica spettacolare

Come già in Luca, la grafica di Ciao Alberto è spettacolare e molto curata. In particolare, la ricostruzione degli ambienti risulta caratteristica e ricca di dettagli, sia nelle scene all’interno della casa di Massimo, sia in quelle nelle strade di Porto Rosso. Ad esempio, nella cucina di Massimo, possiamo notare l’accuratezza con cui sono rappresentati le stoviglie e gli arredi. Grazie a ciò, ci si immerge in pochi minuti nell’atmosfera familiare del cortometraggio.

Una trama semplice ma profonda

La trama di Ciao Alberto si incentra su una storia semplice, che riesce a essere sviluppata in poco tempo. Tuttavia, il messaggio dell’episodio narrato è profondo e fa emozionare gli spettatori. Inizialmente, Alberto fatica ad abituarsi alla sua vita da umano e a svolgere i suoi lavoretti quotidiani. Nonostante i suoi buoni propositi, combina sempre dei guai. Massimo resta in silenzio fronte ai disastri di Alberto, in maniera comica. Ma più avanti, conosciamo l’indole buona del pescatore che non riesce ad esprimersi a parole. Il suo rapporto con Alberto è fondamentale e molto umano.

In generale, l’universo di Luca è uno dei più coinvolgenti creati da Walt Disney Pictures negli ultimi anni e Ciao Alberto ci ha permesso di tornare per un po’ in quell’ambiente. La storia del cortometraggio può essere apprezzata sia da un pubblico di bambini, sia da degli adulti che ne riconoscono il significato più profondo.

Ciao Alberto sarà disponibile su Disney Plus da venerdì 12 novembre 2021.

Che cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti e non dimenticate di iscrivervi alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati su Film e Serie TV.

IL NOSTRO VOTO

Ciao Alberto ci riporta nell'universo di Luca, nell'atmosfera familiare di Porto Rosso. La trama semplice ed essenziale trasmette un messaggio profondo. Sostenuto da una grafica eccellente, il cortometraggio fa emozionare e riflettere un pubblico di adulti e bambini.
IL NOSTRO VOTO
8

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

ARGOMENTI CORRELATI

LASCIA IL TUO COMMENTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img
spot_img

CORRELATI

spot_img
Chiara Daniela Zoja
Mi chiamo Chiara Daniela Zoja e sono una ragazza appassionata di DC Comics. La mia città ideale è Star City. Dopo anni passati a guardare film e serie TV, credo nell'impossibile. Colleziono e creo action figures, funko pop e lego.

POTREBBERO INTERESSARTI: