spot_imgspot_img

She-Hulk: cosa succede al braccio di Hulk?

PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Finalmente, nella giornata di ieri, i Marvel Studios hanno svelato il primo sguardo ufficiale a She-Hulk. La serie live-action introdurrà Jennifer Walters/She-Hulk (Tatiana Maslany) nel Marvel Cinematic Universe. Ma nella serie, come precedentemente confermato, sarà presente anche il cugino della donna: Bruce Banner/Hulk (Mark Ruffalo).

Il primo teaser trailer di She-Hulk, che trovate qui, ha mostrato un po’ della dinamica che vedremo tra loro. Ma ha anche sollevato una serie di domande.

Sicuramente vedremo Bruce Banner più volte, sia nella forma di “Smart Hulk”, dando a Jen “un’infarinatura” sui suoi nuovi poteri, sia come essere umano.

L’aspetto più interessante di nel trailer è che il braccio di Bruce – che è stato gravemente danneggiato negli eventi di Avengers: Endgame quando ha utilizzato il Guanto dell’Infinito e ha riportato indietro la metà della popolazione scomparsa – non sembra affatto ferito. Questo nonostante il fatto che Bruce sia stato visto l’ultima volta in forma umana nella scena dei titoli di coda di Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli. Scena che è ovviamente ambientata dopo Endgame e dove infatti Bruce aveva il braccio ingessato.

Quindi, cosa potrebbe significare questo per She-Hulk

Ci sono alcune possibilità, a seconda di come la serie deciderà di raccontare la sua storia. 

Nei fumetti, Jennifer ottiene accidentalmente i suoi poteri in una trasfusione di sangue salvavita ricevuta da Bruce. Un incidente che non avrebbe avuto lo stesso impatto nel MCU se la trasfusione fosse avvenuta con Bruce bloccato in versione “Smart Hulk” tra gli eventi di Avengers: Endgame e Shang-Chi. Tuttavia, il fatto che il braccio di Bruce non sembri affatto ferito nel teaser trailer di She-Hulk, ma lo è nella scena di Shang-Chi, rende lecito ritenere che ciò che abbiamo visto di She-Hulk sia ambientato molto prima o molto dopo gli eventi post-Blip del film.

È del tutto possibile che She-Hulk – o almeno, le parti che coinvolgono Bruce e il suo ruolo nella storia delle origini di Jen – possano essere ambientate durante i cinque anni del “Blip” tra Avengers: Infinity War ed Endgame. Questo non solo spiegherebbe la presenza sia di Smart Hulk che di Bruce in forma umana, poiché stava scoprendo come rendere permanente Smart Hulk, ma esplorerebbe un’era di tempo nell’MCU di cui abbiamo visto sorprendentemente poco. 

Esplorare quell’era, anche solo per un episodio o due della storia delle origini di Jen, sarebbe di per sé interessante, dato il suo ruolo di avvocato per casi legati ai supereroi. Un periodo che sicuramente ha raggiunto il suo culmine date le più ampie implicazioni sociali e legali legate al Blip.

Cosa ne pensate? Quale è la vostra teoria? Fatecelo sapere nei commenti.

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

Sourcecomicbook

ARGOMENTI CORRELATI

LASCIA IL TUO COMMENTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img
spot_img

CORRELATI

spot_img
Angelo Lupo
Nasco a Monza all'età di 0 anni meno 2 mesi. Da allora ho deciso di vivere in un mondo tutto mio (zona Gotham per l'esattezza). Adoro leggere fumetti, guardare serie tv (con picchi di 25 in un anno), giocare ai videogames, andare al cinema, passeggiare con il mio cane (Nymeria) e viaggiare con mia moglie. Ah...oltre a questo, nei tempi morti, faccio l'ingegnere informatico.

POTREBBERO INTERESSARTI: