Don’t Look Up: ecco perché il regista ha scelto Jennifer Lawrence

spot_imgspot_img

Il regista di Don’t Look Up, disponibile su Netflix dal 24 Dicembre, afferma di aver scelto Jennifer Lawrence per la sua rabbia. L’ultima satira d’attualità di Adam McKay vede protagonisti anche Leonardo DiCaprio, Meryl Streep, Timothee Chalamet, Jonah Hill, Cate Blanchett, Rob Morgan, Mark Rylance, Tyler Perry, Ron Perlman, Ariana Grande e Chris Evans.

Don't Look Up

Dopo aver affrontato in precedenza il tracollo finanziario del 2008 con The Big Short e l’ascesa di Dick Cheney con Vice, McKay ora mette gli occhi su una storia tempestiva di imminente catastrofe mondiale.

In Don’t Look Up, DiCaprio e Lawrence interpretano una coppia di astronauti di basso livello che devono fare un vorticoso tour mediatico per avvertire l’umanità di una cometa che sta per distruggere la Terra.
Sebbene il film parli letteralmente di una cometa che minaccia la Terra, il suo vero argomento sono i cambiamenti climatici e gli sforzi in corso da parte dei sostenitori per convincere il mondo ad ascoltare i loro terribili avvertimenti sul destino del pianeta, a volte di fronte a una massiccia resistenza politica e culturale.

Don't look up con Jennifer Lawrence e Leonardo DiCaprio

Le dichiarazioni di Adam McKay su Jennifer Lawrence

Il regista sembra che in questo film abbia puntato molto sulla presenza di Jennifer Lawrence, che interpreta Kate Dibiasky, una studentessa laureata che sta studiando per diventare un’astronoma.
Secondo McKay, è stata la rabbia della Lawrence che lo ha attratto in modo specifico quando è arrivata la decisione di sceglierla e in effetti ha persino usato le sue passate esibizioni piene di rabbia per aiutare a informare il suo processo di scrittura.
Parlando a Vanity Fair, ha detto:

“Nessuno ha una rabbia più bella di Jen.
Quando si scatena, è uno spettacolo da vedere.
Pensa a lei in Il lato positivo, a lei in tutto.
Volevo scegliere una donna forte e divertente che dice la verità e questa è Jen Lawrence.”

Lawrence in effetti ha interpretato molte donne “forti e divertenti che dicono la verità” nel corso della sua carriera, facendolo in modo abbastanza efficace da ottenere quattro nomination all’Oscar e una vittoria.
McKay ha ovviamente il suo tocco magico quando si tratta di dirigere gli attori in interpretazioni da Oscar, con Christian Bale che è stato nominato sia per Vice che per La grande scommessa, e anche Amy Adams e Sam Rockwell hanno ricevuto nomination per Vice.

Don't Look Up

Resta da vedere se il tocco McKay aggiudicherà qualche premio anche per la Lawrence nelle prossime settimane.
Don’t Look Up sembra certamente avere più o meno la stessa combinazione di satira feroce ed esplorazione del personaggio che ha reso La grande scommessa e Vice tali beniamini dell’Accademy.

Anche se Jennifer Lawrence non si ritrova nella lista delle nomination, sembra che McKay abbia ottenuto ciò che voleva da lei quando l’ha designata come la voce della verità femminile arrabbiata nel suo film sulla catastrofe imminente e sui molti modi in cui gli umani riescono a nascondere le loro teste nella sabbia piuttosto che affrontare la dura realtà.

Cosa ne pensate di questa notizia?
Fatecelo sapere con un commento qua sotto e continuate a seguirci su NerdPool.it per rimanere sempre aggiornati sulle notizie del mondo del cinema e molto altro ancora!

spot_imgspot_img

Di cosa si parla nell'articolo:

POTREBBERO INTERESSARTI:

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

spot_img

Correlati

Eddie Murphy affiancherà Jonah Hill nella prossima commedia Netflix diretta da Kenya Barris

Secondo l'Hollywood Reporter, Eddie Murphy (Il principe cerca moglie,...

Killers of the Flower Moon: John Lithgow raggiunge Leonardo DiCaprio e Robert De Niro

John Lithgow affiancherà Leonardo DiCaprio e Robert De Niro nel prossimo film di Martin...
spot_img

Commenta la notizia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here