spot_imgspot_img

Hawkeye 1×01/1×02: tutti gli easter egg e i riferimenti

PUBBLICITÀspot_imgspot_img
SPOILER ALERT! Attenzione, seguono spoiler, proseguite a vostro rischio e pericolo!

Da ieri, sono finalmente disponibili su Disney+ i primi due episodi di Hawkeye, la nuova serie del MCU con protagonisti Clint Barton/Hawkeye (Jeremy Renner) e Kate Bishop (Hailee Steinfeld). Come abitudine in tutti gli show del Marvel Cinematic Universe, i Marvel Studios si sono divertiti a farcire le due puntata di easter egg, citazioni e riferimenti al mondo dei fumetti e agli altri film e serie dell’universo dei supereroi Disney.

Abbiamo tentato di scovarli tutti e a riportarli qui per voi. Siete pronti a scorrere questo lungo elenco?

Avete letto la nostra recensione senza spoiler? La trovate qui.

La battaglia di New York

Dopo pochi minuti dall’inizio della puntata, ci ritroviamo catapultati nel bel mezzo della Battaglia di New York da The Avengers del 2012. Una piccola Kate Bishop vede i combattenti Chitauri e un gigantesco leviatano che passa sopra il suo appartamento. La sequenza offre un punto di vista su un evento del MCU ormai familiare a tutti i fan.

La Stark Tower

Sfortunatamente per Kate, la famiglia Bishop vive proprio di fronte alla Stark Tower – l’epicentro della Battaglia di New York. Vediamo Kate osservare l’imponente palazzo, che ha appena perso una lettera nel nome!

Il colpo di Occhio di Falco

Kate è anche testimone di un altro famoso momento di The Avengers, ma da una nuova prospettiva. La ragazza vede Hawkeye sopra un grattacielo mentre combatte con diversi Chitauri, per poi saltare e lanciare una freccia esplosiva. Hawkeye ci rivela come Clint Barton abbia salvato la vita di Kate Bishop durante questa scena, e i suoi movimenti dalla prospettiva di Kate corrispondono quasi perfettamente alla sequenza di The Avengers.

Omaggio ai fumetti

La serie Hawkeye del MCU è essenzialmente un adattamento della run a fumetti di Matt Fraction e David Aja del 2012, e lo stesso Fraction compare come produttore della serie. Inoltre, la sigla d’apertura rende omaggio allo stile artistico di Aja. La palette dei colori, l’abbondanza di forme geometriche e il disegno della freccia derivano tutti dall’immaginario di Aja, così come il font del logo.

Obadiah Stane di Iron Man

Poco prima che Kate Bishop decida di distruggere la torre dell’orologio del suo campus per una scommessa, deve salire sulla “Stane Tower.” Questa targa è un chiaro riferimento al primo vero villain del MCU, Obadiah Stane da Iron Man del 2008. In quanto (ex) uomo di potere, Stane potrebbe aver costruito la torre, e se tutte le università avessero tolto il nome dopo i crimini del benefattore, Hawkeye non avrebbe avuto questo fantastico Easter Egg!

Il costume di Kate Bishop

Hailee Steinfeld debutta in Hawkeye con addosso già il suo outfit viola da supereroina, come immaginato da David Aja nei fumetti. Il viola è della stessa tonalità e la forma quasi identica. L’unico cambiamento è che il costume copre alcune parti che nel fumetto restavano scoperte.

La statua alla Grand Central Station di New York

Spostandosi nel presente, la telecamera si posa brevemente sulla Grand Central Station di New York. Da Avengers: Age of Ultron del 2015, la versione di questo edificio del MCU ha una statua che rende omaggio a quei lavoratori che hanno perso la vita durante la Battaglia di New York. Perfetta per Hawkeye, un eroe molto meno super degli altri.

Il Musical di Steve Rogers

Il tributo di Broadway a Steve Rogers contiene diversi Marvel Easter egg, sia visivamente che nelle canzoni. Sul palco, gli attori sono vestiti da Iron Man, Captain America, Hulk, Black Widow, Loki, Hawkeye, Thor e…Ant-Man? I testi delle canzoni parlando di Hulk come “incredible,” e fanno dire a Rogers la frase iconica “I can do this all day” (posso farlo tutto il giorno). Soo menzionati il Tesseract e la bomba di Stark. Questo ci fa rendere conto di quanto gli Avengers fossero celebrati all’inizio, prima che tutto cambiasse con gli Accordi di Sokovia.

La perdita dell’udito di Occhio di Falco

Hawkeye è la prima occasione nel MCU in cui vediamo Clint Barton indossare l’apparecchio acustico sull’orecchio sinistro, un aspetto già presente nei fumetti. Se però lì la sordità era dovuta a un trauma sperimentato da bambino, nel MCU è invece il risultato delle tante esplosioni vissute durante i combattimenti con gli Avengers.

Ant-Man nel Musical

L’errore più lampante di Rogers: The Musical è quello di inserire Ant-Man nel racconto della Battaglia diNew York, quando Scott Lang era ancora ben lontano dall’essere un supereroe. L’inclusione di Ant-Man è probabilmente una gag sul potere di cambiare dimensioni di Lang. Visto che può rimpicciolirsi, il pubblico presume che Ant-Man possa aver combattuto anche contro i Chitauri. Ovviamente Lang non ha mai voluto smentire questa affermazione.

La ragazza con i capelli di Vedova Nera

Per Clint, il momento più traumatico di Rogers: The Musical non è la musica orrenda o i costumi amatoriali – ma vedere una ragazza vestita da Black Widow che saluta Clint e ha gli stessi capelli rossi di Natasha.

Thanos aveva ragione

Durante la sua “pausa bagno”, Clint Barton trova le parole Thanos Was Right (Thanos aveva ragione) sull’orinatoio. La scritta ci fa intravedere come alcune persone pensino che Thanos non fosse così pazzo, appoggiando il suo piano di cancellare metà della vita in tutto l’universo.

Le spade di Jack Duquesne

Kate Bishop ritorna a casa dopo l’incidente con la campana e inizia subito un diverbio con la madre. Mentre cammina per casa inizia a notare una collezione di spade sul muro, ad indicare che il nuovo compagno di Eleanor, Jack Duquesne, si è trasferito lì. Le spade fanno riferimento anche alla controparte cartacea di Jack, Jaques Duquesne, conosciuto anche come il supervillain Spadaccino.

Armand Duquesne

Simon Callow interpreta (per poche scene) Armand Duquesne, e il suo ruolo adatta un personaggio minore dei fumetti Marvel. Armand compare come padre dello Spadaccino su Avengers Spotlight #22 del 1989 ed è colui che ha portato il figlio a interessarsi al combattimento con la spada.

Lucky The Pizza Dog

Il primo episodio di Hawkeye ci introduce anche Pizza Dog – il cane con un occhio che Kate accoglie a casa sua. Si tratta della versione del MCU di Lucky the Pizza Dog dalla run di Matt Fraction, ma con alcuni cambiamenti. Lì era Clint a trovare il cane per primo, e nella serie il nome non presenta la parola “Lucky”.

L’asta di Duquesne arriva dai fumetti

L’episodio 1 di Hawkeye presenta un’asta del mercato nero che si ispira molto sempre alla run a fumetti di Matt Fraction. Nella serie del 2012, Kate Bishop faceva irruzione in un’asta di supervillain dove era in vendita una cassetta con una ripresa di Clint Barton. In Hawkeye, il tesoro più importante non è una cassetta ma il costume da Ronin e la spada usata da Clint tra Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame

La tecnologia degli Avengers nel mercato nero

Spider-Man: Homecoming rivelava come molta tecnologia aliena fosse finita in mano a vari individui dopo la Battaglia di New York, grazie a venditori come l’Avvoltoio. Lo stesso sta succedendo dopo la distruzione del Quartier Generale degli Avengers in Avengers: Endgame. Tra questi il costume da Ronin, la spada retrattile e un misterioso orologio…

L’identità di Ronin

L’episodio 1 di Hawkeye conferma un altro piccolo dettaglio su Clint Barton. Nessuno sa che era lui Ronin. Tranne la moglie Laura, l’enigmatica Val (da Black Widow) e i compagni Avengers. Persino i suoi figli non conoscono l’oscura verità.

L’orologio degli Avengers è un riferimento a Kang?

L’obiettivo dei Mafiosi in Tuta è rubare un misterioso orologio. La sua natura è ancora misteriosa, ma il colore rosso potrebbe implicare che si tratta di tecnologia Stark. Un dettaglio interessante è la scritta “Avengers Compound – Lot 268.” Il villain di Avengers #268? Un certo Kang il Conquistatore

Hawkeye introduce “Clown” nel MCU

Anche i Mafiosi in Tuta arrivano dalla run a fumetti di matt Fraction e tra questi ce n’è uno che gli altri chiamano “Kazi”. Proprio in quei fumetti, Kazimierz Kazimierczak era una versione aggiornata del vecchio villain Marvel Clown, comparso nel 1962. Ma a differenza di Kazimierz, il personaggio del MCU non ha nulla che ricorda un clown…finora.

Pat Kiernan torna nel MCU

Il giornalista realmente esistente Pat Kiernan torna in scena dopo essere apparso in The AvengersSpider-Man: Far From Home e in tanti altri film, anche nelle serie Netflix!

Il mistero della torre degli Avengers continua

Kate Bishop si chiede se si possa visitare la Avengers Tower ma Clint risponde che l’edificio è stato venduto anni prima. Questo è un mistero che continua da Spider-Man: Far From Home. Tra i potenziali acquirenti ci sono Reed Richards dei Fantastici Quattro e Kang il Conquistatore, che in un altro universo l’ha già fatta sua mettendo sul palazzo il logo “Qeng” invece che “Stark.”

La zia di Kate esiste nei fumetti

Nell’edificio dove si rifugia Kate vive anche una certa Moira Brandon. Possiamo ipotizzare che la zia di Kate sia proprio lei, visto che questo nome si lega a un preciso personaggio a fumetti. Moira Brandon era un’attrice e il suo appartamento fu venduto diventando la base dei West Coast Avengers. Moira aiutò anche a sconfiggere un villain, diventando membro onorario degli Avengers prima di morire.

I Vendicatori a Times Square e Hunger Games

A Times Square compaiono tanti cosplay degli Avengers: c’è Hulk, Thor, due Captain America, due Iron Men e Ant-Man. Gli eroi vengono anche raggiunti da un arciere, ma Clint specifica subito a Kate che si tratta di Katniss Everdeen da The Hunger Games.

Detective Caudle, altro personaggio dei fumetti

Nel secondo episodio, Kate Bishop viene contattata dal Detective Caudle. Kate prova a evitare di sembrare sospetta, ma il debutto di Caudle rappresenta un’altra aggiunta dai fumetti. Comparso in, indovinate un po’, la serie di Matt Fraction, lì Kate aiutava il Detective a catturare il criminale Flynt Ward. Qui la situazione sembra un pelo diversa.

Cattura e Rilascia

Clint utilizza la tecnica “cattura e rilascia” per occuparsi dei Mafiosi in Tuta, che la moglie definisce come “uno dei trucchi di Nat. Così Clint finge di farsi catturare e si libera dopo aver ottenuto le informazioni che cercava. Questo è quello che fa anche Black Widow a un gruppo di criminali nella scena iniziale di The Avengers del 2012.

Ivan Banionis

Come Kazi, c’è un altro volto familiare tra i Mafiosi in Tuta. L’uomo che viene chiamato “Ivan” dai compagni dovrebbe essere la versione del MCU di Ivan Banionis – leader nei fumetti Marvel dei Tracksuit Draculas (Dracula in Tuta).

bishop112012

Grazie alla compagnia di sicurezza della madre, Kate Bishop è capace di rintracciare la location di un individuo attraverso un’app. Il suo username è “bishop112012”. Le cifre fanno riferimento a Novembre 2012 – la data di copertina di Hawkeye #2 di Matt Fraction e David Aja, prima apparizione nella serie di Kate Bishop.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti e iscrivetevi al nostro gruppo Facebook dedicato all’universo Marvel per non perdervi tutti gli aggiornamenti e le curiosità.

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

ARGOMENTI CORRELATI

LASCIA IL TUO COMMENTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img

CORRELATI

spot_img
Angelo Lupo
Nasco a Monza all'età di 0 anni meno 2 mesi. Da allora ho deciso di vivere in un mondo tutto mio (zona Gotham per l'esattezza). Adoro leggere fumetti, guardare serie tv (con picchi di 25 in un anno), giocare ai videogames, andare al cinema, passeggiare con il mio cane (Nymeria) e viaggiare con mia moglie. Ah...oltre a questo, nei tempi morti, faccio l'ingegnere informatico.

POTREBBERO INTERESSARTI: