spot_imgspot_img

Harry Potter: Return to Hogwarts, l’omaggio ad Alan Rickman

PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Lo speciale di Harry Potter di HBO Max, Return To Hogwarts, ripercorre l’eredità dei film e offre il perfetto omaggio ad Alan Rickman. La tanto attesa reunion di Harry Potter si conclude con il ricordo dell’attore defunto che interpretava Severus Piton. Gran parte del cast originale del franchise si è riunito, il trio principale è tornato a Hogwarts per la prima volta più di dieci anni dopo la fine delle riprese di Harry Potter e i Doni della Morte. Tuttavia, alcuni dei più importanti attori non hanno potuto partecipare alla reunion, tra cui Maggie Smith, Michael Gambon e Warwick Davis. Inoltre, l’evento ha omaggiato i membri del cast deceduti negli ultimi anni: Rik Mayall (la cui interpretazione di Reeves è stata tagliata), Richard Griffiths e Richard Harris.

SPOILER ALERT! Attenzione, seguono spoiler, proseguite a vostro rischio e pericolo!

La squadra ha catturato Judomaster (Nhut Le). Nel quarto episodio di Peacemaker, “The Choad Less Travelled”, è fuggito per un breve periodo e Peacemaker (John Cena) ha ottenuto la rivincita del loro precedente combattimento. La lotta volge a favore di Peacemaker e Judomaster inizia a spiegare che le Butterflies non sono “quello che pensi”. Poi, però è arrivata Leota Adebayo (Danielle Brooks) e ha sparato a Judomaster nel petto prima che potesse finire finire. Judomaster non ha ancora ripreso conoscenza. L’episodio si conclude con la rivelazione che il capo del team ARGUS di Peacemaker, Clemson Murn (Chukwudi Iwuji), è segretamente una Farfalla.

Due degli omaggi più significativi sono dedicati a Helen Mccrory, che ha interpretato Narcissa Malfoy ed è morta nel 2021, e Alan Rickman, la cui morte nel 2016 ha suscitato molto dispiacere tra i fans di Harry Potter e nel mondo del cinema, in generale. Alan Rickman si sentiva davvero legato alla saga di Harry Potter, in parte perché J.K. Rowling lo aveva scelto personalmente fin dall’inizio. La reunion ha confermato che era l’unico membro del cast che conosceva gli spoiler sul futuro del suo personaggio, anche prima della fine del film. In suo onore, lo speciale Harry Potter: Return To Hogwarts si conclude con il momento più toccante di Piton, la scena in cui rivela il suo Patronus a Silente: una cerva come segno del suo amore perpetuo per Lily Potter.

Il “sempre” di Alan Rickman

I fans di Harry Potter hanno da tempo adottato la parola “sempre” di quella scena come motto del fandom. La troviamo nel merchandise e in numerosi tatuaggi, a significare che Hogwarts rappresenterà per sempre una casa per i fans. Questo rende la decisione di riproporla alla fine della reunion di Harry Potter perfettamente appropriata, considerando le riflessioni presenti sull’eredità duratura e sull’impatto emotivo che i film – e i libri – hanno avuto su milioni di persone.

Harry Potter: Return to Hogwarts include una parte In Memoriam, ma la scena finale aggiunge un ulteriore omaggio ad Alan Rickman, la cui assenza è probabilmente la più triste. I co-protagonisti ne hanno parlato con affetto – Ralph Fiennes in particolare – e a distanza di cinque anni la sua prematura scomparsa risulta ancora dolorosa . Il “sempre” finale ammicca al fandom e mostra che anche l’eredità di Alan Rickman sarà altrettanto duratura.

Che cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti e non dimenticate di iscrivervi alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati su Film e Serie TV.

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

ARGOMENTI CORRELATI

LASCIA IL TUO COMMENTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img

CORRELATI

spot_img
Chiara Daniela Zoja
Mi chiamo Chiara Daniela Zoja e sono una ragazza appassionata di DC Comics. La mia città ideale è Star City. Dopo anni passati a guardare film e serie TV, credo nell'impossibile. Colleziono e creo action figures, funko pop e lego.

POTREBBERO INTERESSARTI: