Chi è l’Enigmista?

Ripercorriamo insieme la storia del super-cattivo e scopriamone insieme le caratteristiche principali.

spot_imgspot_img

Con l’avvicinarsi di The Batman, siamo sicuri che in molti si staranno chiedendo chi è il personaggio interpretato da Paul Dano che farà da antagonista principale del Cavaliere Oscuro. Si tratta dell’Enigmista (The Riddler il nome in lingua originale). Ripercorriamo insieme la storia del super-cattivo e scopriamone insieme le caratteristiche principali.

L’Enigmista il cui vero nome è Edward Nigma (o Nygma, o più recentemente Edward Nashton) è un supercriminale nemico di Batman. La particolarità di questo villain è che tutti i suoi crimini sono caratterizzati da indovinelli ed enigmi. L’Enigmista è stato creato da Bill Finger e Dick Sprang, apparso per la prima volta in Detective Comics #140 (1948).

Chi è l’Enigmista, The Riddler?

L’Enigmista è uno dei nemici più iconici di Batman e, come accennato in precedenza, la sua storia nei fumetti nasce nel 1948. E con The Batman che presto presenterà una nuova versione cinematografica del personaggio con un aspetto e un atteggiamento notevolmente diversi rispetto alla “Silver Age” dei fumetti, è giunto il momento di scavare nel passato dell’Enigmista per risolvere il mistero dell’uomo conosciuto come “Edward Nygma”. 

La domanda “Chi è l’Enigmista?” non sembra proprio un indovinello adatto al personaggio, ma la storia del super-cattivo è molto più complessa di quanto sembra. Come con molti personaggi DC, ci sono state molte versioni nei suoi quasi 75 anni nell’Universo DC.

Allo stesso tempo, ci sono alcune costanti nella storia dell’Enigmista che lo definiscono come un personaggio, anche quando il suo aspetto o la sua personalità subiscono lievi cambiamenti grazie a cambiamenti di continuity. 

Fin dal suo debutto nel corso della “Golden Age”, l’Enigmista è sempre stato “ossessionato” dall’idea di superare in astuzia Batman, il più grande detective del mondo, utilizzando in maniera compulsiva enigmi sempre più difficili da risolvere che offrono indizi sui suoi crimini.

La sua psicosi mentale deriva da un profondo bisogno interiore di dimostrare che è più intelligente e quindi migliore degli altri. Questo lo porta a lasciare indizi in ​​crimini che altrimenti si potrebbero definire perfetti. Questa compulsione psicologica lo ha portato a essere ripetutamente imprigionato nel Manicomio di Arkham(Arkham Asylum). Nonostante questo “evidente difetto”, per il resto è una mente criminale estremamente intelligente.

Per tutta la durata della Silver Age (l’era dei fumetti che va dalla fine degli anni ’50 all’inizio degli anni ’70), quando l’Enigmista è diventato famoso nella cultura pop grazie allo show televisivo Batman, è stato uno dei più grandi avversari ricorrenti di Batman. Sebbene i suoi crimini e schemi, come con la maggior parte dei cattivi dell’epoca, fossero molto in realtà stravaganti e folli che misteriosi o minacciosi.

A quei tempi, il vero nome dell’Enigmista era Edward E. Nigma, e la sua storia di origini era un po’ banale e artificiosa. Il tutto deriva da un concorso che lo ha ossessionato nel corso di enigmi affrontato negli anni dell’infanzia. Ossessione per gli enigmi che lo ha poi seguito anche da adulto.

Negli anni ’80, dopo il maxi evento “Crisi sulle Terre Infinite” che ha riavviato la continuity DC, la storia cambia. L’Enigmista, infatti, si trasforma. Passando da ingannevole truffatore in abiti sgargianti a vile criminale dalla mente geniale e assassino.

Ma è con Batman: Hush (2002-2003) che l’Enigmista raggiunge il suo apice,

La versione più recente dell’origine malvagia dell’Enigmista, nata nell’era del “New 52”, aggiunge una nuovo pezzo al complesso puzzle dell’Enigmista. Pezzo in qualche modo derivato dalla versione cinematografica di Jim Carrey visto in Batman Forever, con Edward Nygma che entra in conflitto con Batman non semplicemente a causa del suo desiderio di superare in astuzia il Crociato Incappucciato, ma come parte del suo lavoro presso la Wayne Enterprises, dove ha lavorato in passato.

Questo schema, è raccontato in maniera eccellente nella storia Batman: Anno Zero di Scott Snyder e Greg Capullo. Nygma al centro di tutto, usa i suoi enigmi e una serie di tecnologie avanzate per tenere in ostaggio l’intera città di Gotham. Questo porterà Bruce Wayne (nei primi anni di servizio come Cavaliere Oscuro) ad evolversi e diventare il Batman che tutti conosciamo. Questa storia, insieme a Batman: Hush, ha sicuramente elevato l’Enigmista a ruolo di uno dei primi e più diabolici cattivi di Batman nella versione attuale della continuità DC Comics.

L’Enigmista nei film e nelle serie tv

In molti, conoscono l’iconico ritratto televisivo di Frank Gorshin dell’Enigmista visto nella serie tv di Batman con protagonista Adam West. Il villain era caratterizzato dai suoi abiti verdi conditi da punti interrogativi. Per non parlare della versione vista in Batman: The Animated Series, dove l’Enigmista veniva ritratto con un genio scientifico freddo e calcolatore sempre pronto a mettere in atto trappole atte ad incastrare Batman.

Ma probabilmente sono le ultime due incarnazioni del personaggio ad essere rimaste nella mente degli spettatori “meno appassionati”. Quella di Corey Michael Smith in Gotham e soprattutto quella di Jim Carrey in Batman Forever.

Il primo ha interpretato Edward Nygma in Gotham, la serie targata FOX andata in onda dal 2014 al 2019. Nel corso delle cinque stagioni, l’attore ha portato in scena l’evoluzione del personaggio. Che è passato da scienziato forense della GCPD (Gotham City Police Department) alla mente criminale che tutti conosciamo.

Ma è la versione di Jim Carrey tutti conosceranno, ne siamo sicuri. L’attore ha dato vita ad una versione bizzarra ma allo stesso tempo inquietante dell’Enigmista in Batman Forever, il film del 1995, diretto da Joel Schumacher.

Edward Nygma è un ex dipendente della Wayne Enterprises, licenziato a causa delle sue “stranezze”. Il villain usa una tecnologia a realtà virtuale (inventata da lui proprio negli anni di lavoro nell’azienda di proprietà di Bruce Wayne) e la sua ossessione per gli enigmi per lanciare la sfida a Batman e Robin. Grazie a questa tecnologia riesce ad “assorbire” i segreti di tutti i cittadini di Gotham rendendolo così “onnisciente”.

Indimenticabili i costumi sgargianti indossati da Jim Carrey.

L’Enigmista di Carrey è molto più vicino alla versione televisiva ridacchiante e sdolcinata di Gorshin rispetto a qualsiasi incarnazione a fumetti, con un senso dell’umorismo bizzarro e incredibilmente espressivo e un set tute con paillettes in stile glam-rock piene di punti interrogativi.

L’Enigmista di The Batman – Paul Dano

Diciamoci la verità. Considerando l’atmosfera che vedremo in The Batman, non è un mistero il motivo per cui il film in uscita l’Enigmista di Paul Dano non indosserà abiti sgargianti. Nelle immagini diffuse finora, il villain indossa sempre una tuta verde militare che presenta un solo punto interrogativo, con una grafica che ricorda molto i simboli usati dal serial killer Zodiac – assassino reale, ancora oggi mai catturato e mai identificato.

I trailer di The Batman sembrano mostrare l’Enigmista come una mente geniale che coinvolge Batman nei suoi piani attraverso una serie di omicidi. I trailer sembrano mostrare anche un piano atto a isolare e distruggere Gotham, un piano simile a quanto letto in Batman: Anno Zero.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti. E non dimenticatevi di iscrivetevi sulle pagine Facebook dedicate al mondo dell’Arrowverse e della DC: DC Comics Italia e Arrowverse – Eroi Uniti.

spot_imgspot_img

Di cosa si parla nell'articolo:

POTREBBERO INTERESSARTI:

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

spot_img

Correlati

spot_img

Commenta la notizia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here