Fight Girls – Recensione

Fight Girls: il duro percorso per diventare regine secondo Frank Cho

Se si cerca un buon fumetto che intrattiene per tutta la sua durata questo e' quello giusto, intrigante, avvincente e coinvolgente con la sua lettura veloce e divertente.
7
spot_imgspot_img

Fight Girls di Frank Cho è edito da SaldaPress in un volume cartonato composto da 144 pagine a colori. Uscito il 5 maggio di quest’anno al prezzo di € 24,90. Il volume è uscito in due versioni, una con cover regular e un’altra con cover variant al prezzo di € 26,90.

TRAMA

In una non meglio precisata società futura, il regnante di un impero decide di ripudiare la propria Regina. Colpevole di non poter concepire un erede per via di una non meglio precisata incompatibilità con il consorte. Come previsto dalla legge imperiale, in questa evenienza viene indetto un torneo. Dieci donne bellissime e inarrestabili si affrontano in una sfida senza esclusione di colpi. Chi vince, si prende tutto… ma proprio tutto. La ragazza che riuscirà a prevalere sulle altre riceverà il titolo di “Regina della galassia”. Con in palio un premio simile, la sfida non potrà che essere durissima: le contendenti dovranno infatti gareggiare su un pianeta pieno di insidie, caratterizzato da condizioni estreme e popolato da alieni ferocissimi. Una delle concorrenti, però, forse non è lì per la corona e ambisce a qualcosa di ancora più grande del premio in palio…

CONSIDERAZIONI

La trama di Fight Girls, non spicca per originalità, è un pò una trama alla Hunger Games, ma con tutte concorrenti donne. Con la classica competizione a eliminazione alimentata dall’idea di un ricco premio finale e la sopravvivenza per la vincitrice. A parte questo pero’ bisogna ammettere che intriga, è avvincente e coinvolgente con la sua lettura veloce e divertente. Il rischio di rimanere ammaliati dalla bellezza dei disegni di Cho, può far passare in secondo piano una trama che, per quanto semplice nella sua composizione, viene sviluppata con una cadenza dei tempi narrativi scorrevole, in cui il fulcro narrativo, ovvero la violenta cerimonia di successione al ruolo di Regina, viene sdrammatizzata con una divertente ironia fino alla fine.

Chi conosce Cho sa quanto ami disegnare corpi femminili e come quindi si trovi perfettamente nella sua confort zone o come si sia divertito nella sua creazione, regalando gioia per gli occhi non solo con le protagoniste, ma anche con i bellissimi scenari. Ambientazioni estremamente ottime per fare risaltare la capacità di Cho di creare scenari in cui la sua mano possa dare vita non solamente a donne prorompenti, ma anche di dar vita a una serie di creature feroci, acuendo quella sensazione di contrasto tra uomo e natura o in questo caso tra donna e natura. Il suo disegno del corpo femminile, elemento identificativo dell’arte di Cho, ammicca e seduce, sviluppando una dinamicità esplosiva impeccabile.

Certo non si puo’ dire che sia un capolavoro, se si cerca però un buon fumetto che intrattiene per tutta la sua durata invece questo è quello giusto. In più scelta non indifferente da parte di Saldapress è quella di proporlo in una edizione cartonata ben fatta. E a parer mio ottima l’idea di concludere il cartonato permettendo all’autore di raccontarci come è nata quest’opera, dare spazio per scoprire le origini di un fumetto è una cosa che non si può che apprezzare.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo del Fumetto.

spot_imgspot_img
Il rischio di rimanere ammaliati dalla bellezza dei disegni di Cho, puo' far passare in secondo piano una trama che, per quanto semplice nella sua composizione, viene sviluppata con una cadenza dei tempi narrativi scorrevole e divertente.

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

Argomenti correlati

POTREBBERO INTERESSARTI:

spot_img

Correlati

Call of the Night – Recensione

Call of the night, titolo originale Yofukashi no Uta,...

Stardust di Neil Gaiman e Charles Vess – Recensione

Finalmente torna disponibile in una nuova edizione Stardust, un...

Demon Slave 1 – Recensione

Annunciato al Lucca Comics and Games, Demon Slave, con...

36000 secondi al giorno Volume 1 – Recensione

Stare a scuola è divertente, sopratutto se lo fai...
spot_img

Commenta la notizia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Il rischio di rimanere ammaliati dalla bellezza dei disegni di Cho, puo' far passare in secondo piano una trama che, per quanto semplice nella sua composizione, viene sviluppata con una cadenza dei tempi narrativi scorrevole e divertente.Fight Girls - Recensione