Marjorie Finnegan: Ladra Temporale – Recensione

La rodata coppia Garth Ennis / Goran Sudžuka torna nelle fumetterie italiane dopo quel gioiello horror di Discesa all'inferno, cambiando totalmente registro e formula.

Garth Ennis e Goran Sudžuka ci portano a spasso nel tempo attraverso il ritrovo della satira e la mai mancata crudità che hanno reso Ennis uno dei più grandi autori di fumetti moderni.
7.5
spot_imgspot_img

L’arrivo della terza stagione di The Boys vi ha fatto venire voglia di leggere qualche fumetto del suo autore Garth Ennis? Allora è giunto il momento di prendere in mano uno dei suoi ultimi lavori: Marjorie Finnegan: Ladra Temporale.

Marjorie Finnegan: Ladra Temporale è un’opera a fumetti scritta da Garth Ennis (Punisher, Preacher, Discesa all’Inferno) e disegnata da Goran Sudžuka (Y: l’Ultimo Uomo, Discesa all’Inferno) pubblicata in territorio statunitense da AWA Studios, da noi arriva grazie a SaldaPress che consolida il sodalizio con l’eclettico autore britannico.

La storia racconta le vicende di Marjorie Finnegan, la ladra temporale più ricercata dalla polizia temporale, con un debole per gli oggetti scintillanti.

I furti di Marjorie sono solo la punta dell’iceberg di questa storia, infatti, ben presto scopriremo un grande piano atto a cambiare per sempre la storia come la conosciamo, mentre Marjorie viene braccata dall’agente temporale più implacabile di tutti: sua sorella Harri!

Durante il corso di quest’avventura viaggeremo nel tempo andando a ripercorrere alcuni momenti della storia, ma quando si parla di viaggi temporali l’effetto delle nostre azioni può scatenare scenari futuri completamente differenti, ma non in questo caso. Garth Ennis ha escogitato un oggetto capace di riscrivere tutte le cavolate che vengono fatte dai protagonisti della storia: il Riallineatore K-2001 o, come lo definisce Marjorie, Deminchiatutto.

Marjorie alle prese con i suoi pasticci temporali.

La sceneggiatura di Garth Ennis è decisamente diversa rispetto a quella a cui siamo abituati, è dissacrante e satirica, colma di humour inglese. L’attenzione che dedica ai personaggi, ai loro contrasti e alla loro crescita è il vero punto di forza di quest’opera.

I disegni di Goran Sudžuka portano una grande espressività a tutti i personaggi, in tutte le situazioni possibili e in tutti i momenti della storia. L’unica nota dolente del lavoro del disegnatore croato è la mancanza di dinamismo nelle scene d’azione presenti nell’opera.

I colori sono ad opera di Miroslav Mrva, sono sempre vividi, brillanti e sono una sintesi perfetta del tono dissacrante di Marjorie Finnegan: Ladra Temporale.

In conclusione, Marjorie Finnegan: Ladra Temporale è un’opera decisamente interessante, capace di incollare il lettore nonostante la mancanza di dinamicità delle scene d’azione.

spot_imgspot_img
Marjorie Finnegan: Ladra Temporale è un'opera dissacrante piena del tipico humour britannico che potrebbe non piacere a tutti, ma se ne siete amanti questo è un prodotto da non farvi scappare.

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

Argomenti correlati

POTREBBERO INTERESSARTI:

spot_img

Correlati

Stardust di Neil Gaiman e Charles Vess – Recensione

Finalmente torna disponibile in una nuova edizione Stardust, un...

Fight Girls – Recensione

Fight Girls di Frank Cho è edito da SaldaPress in un volume...

Demon Slave 1 – Recensione

Annunciato al Lucca Comics and Games, Demon Slave, con...

36000 secondi al giorno Volume 1 – Recensione

Stare a scuola è divertente, sopratutto se lo fai...
spot_img

Commenta la notizia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Marjorie Finnegan: Ladra Temporale è un'opera dissacrante piena del tipico humour britannico che potrebbe non piacere a tutti, ma se ne siete amanti questo è un prodotto da non farvi scappare.Marjorie Finnegan: Ladra Temporale - Recensione