Stranger Things 4 Volume 2: spiegazione del finale

spot_imgspot_img

La quarta stagione di Stranger Things, le cui due puntate finali sono disponibili da ieri su Netflix, è stata un’avventura epica.

Nel corso dei primi sette episodi della stagione, abbiamo attraversato più continenti e dimensioni multiple, mentre ogni episodio aveva una durata di almeno 70 minuti. Questi ultimi due episodi arrivano in un tempo di esecuzione combinato di quasi quattro ore, creando un’esperienza a dir poco epica. Questi episodi finali hanno risposto ad alcune delle nostre domande in modo in qualche modo definitivo, lasciando anche spazio a interpretazioni per ciò che il futuro potrebbe riservare.

ATTENZIONE: Spoiler per Stranger Things Stagione 4 – Volume 2

Dopo che Vecna ​​ha catturato Nancy (Natalia Dyer) nella sua trappola nell’ultimo episodio, le permette di scappare per informare i suoi amici del suo piano. Nancy, insieme a Steve (Joe Keery), Robin (Maya Hawke), Eddie (Joseph Quinn), Dustin (Gaten Matarazzo), Max (Sadie Sink) Lucas (Caleb McLaughlin) ed Erica (Priah Ferguson) si rendono conto che, proprio come come Max è rimasta paralizzata quando è stata portata nel suo Mind Lair, Vecna lascia anche la sua forma fisica indifesa. Sapendo che possono essenzialmente attaccarlo mentre è in trance, raccolgono delle armi e si dirigono verso il sottosopra.

Dopo aver appreso che è responsabile di aver bandito Uno (Jamie Campbell Bower) nel Sottosopra e di averlo trasformato in Vecna, Undici (Millie Bobby Brown) riesce a riacquistare i suoi poteri. Questo incontro porta anche il dottor Brenner (Matthew Modine) a rivelare che il suo intero piano era usare Unidici per contattare Uno nel sottosopra. Ma, i militari arrivano alla struttura nel deserto, provocando la morte di Brenner mentre Undici usa le sue capacità telecinetiche per sopraffare i suoi attaccanti. Fortunatamente, Mike (Finn Wolfhard), Will (Noah Schnapp), Jonathan (Charlie Heaton) e Argyle (Eduardo Franco) arrivano per riportarla a casa.

La Lotta

Max si rende conto di essere l’ultima vittima che Vecna ​​sta cercando per aprire un enorme passaggio tra il sottosopra e Hawkins. Dato che è a migliaia di chilometri di distanza, Undici crea un collegamento per salvare la sua amica. Il piano di Max funziona, in una certa misura, anche se Nancy, Steve e Robin vengono neutralizzati da rampicanti insidiosi nel Sottosopra, mentre Dustin ed Eddie vengono attaccati dai pipistrelli. Eddie aiuta Dustin a scappare allontanando i pipistrelli da lui, anche se in tal modo guadagna ferite mortali. 

Nonostante i migliori sforzi di Undici, Vecna ​​la affronta e rivela di essersi connesso con il Mind Flayer in nel sottosopra, anni fa. Con quella connessione ha cercato di attuare un grande piano per portare il regno oscuro nell’ignara cittadina dell’Indiana.

Con Undici e Max nelle grinfie di Vecna, Mike fa appello a Undici nel mondo reale, professando il suo amore per lei, che la ispira a sopraffare Vecna ​​e liberarsi. In tal modo, vengono liberati anche Nancy, Steve e Robin, e riescono a scatenare colpi di fucile su Vecna ​​prima di dargli fuoco. Purtroppo però, Vecna riesce a ferire mortalmente Max e a dare inizio al suo piano.

Spiegazione del finale

A questo punto delle spaccature violente e infuocate si aprono ad Hawkins e causano immensi danni alla città. Le autorità locali affermano che l’evento è stato un grave terremoto, mentre alcuni membri della comunità sostengono ancora che sia stato il risultato di culti satanici nella zona. 

Gli ultimi momenti del finale di stagione mostrano una inquietante cenere che cade dal cielo, con i personaggi che scoprono una diffusione di morte e decadimento che rispecchia il Sottosopra nel vicino prato. Mentre osservano la città, vedono fumo e fiamme misteriose, a conferma che Vecna ​​è riuscita a portare a termine i suoi piani. Will sente un brivido sul collo, confermando che può ancora sentire la sua esistenza.

E voi avete visto le ultime due puntate di Stranger Things 4? Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

LEGGI ANCHE:
Correlati