Il Signore degli Anelli: Come Gandalf e gli altri maghi arrivarono nella Terra di Mezzo

Gli scritti di J.R.R. Tolkien sono sommari sulle origini di Gandalf e dei misteriosi maghi de Il Signore degli Anelli. Alcuni passaggi chiave rivelano molto.

spot_imgspot_img

Quanto segue contiene spoiler sui primi due episodi de Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere, in prima visione su Prime Video.
Gandalf e gli altri maghi della Terra di Mezzo non erano mai realmente come apparivano. Anche se avevano le sembianze di uomini anziani, in realtà erano molto più vecchi e potenti. Gandalf, in particolare, fa spesso riferimento alle sue grandi responsabilità e il suo drammatico ritorno dalla morte ne Il Signore degli Anelli: Le due torri riflette il suo status di qualcosa di più che umano. I film hanno mantenuto misteriose le sue origini, come fece J.R.R. Tolkien quando scrisse il personaggio nei romanzi Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli. Ma l’autore era rinomato per i suoi dettagli e si dilungò maggiormente sui maghi e sulle loro origini sia in appendice alla sua celebre trilogia che in opere accessorie come Il Silmarillion.

Il debutto de Il Signore degli Anelli: The Rings of Power su Amazon Prime Video ha riportato l’attenzione sulla questione, in quanto la serie si concentra sugli eventi formativi che hanno segnato il corso del destino della Terra di Mezzo. Secondo Tolkien, i maghi hanno avuto una forte influenza su questi eventi e l’arrivo di un uomo in un cratere di meteorite nella Stagione 1, Episodio 1, “L’ombra del passato“, suggerisce che almeno uno di loro potrebbe essere finalmente arrivato. Ma è davvero un mago? E se non lo è, come sono arrivati i maghi nella Terra di Mezzo?

Chi sono i maghi nella Terra di Mezzo di Tolkien?

Il Silmarillion racconta la storia dei maghi, che in realtà sono Maiar: spiriti di luce simili ad angeli che hanno assistito alla creazione della Terra di Mezzo. Servivano i Valar, più potenti, che arrivarono sulla Terra di Mezzo per darle forma e scopo. Come gli angeli del Paradiso Perduto di John Milton, alcuni Maiar furono corrotti da Morgoth: “il grande nemico” di cui si parla all’inizio di “Un’ombra del passato”. Tra questi, anche personaggi come il Balrog de Il Signore degli Anelli: La Compagnia dell’Anello, così come Sauron, il principale servitore di Morgoth che prese il posto del suo padrone dopo la sua sconfitta.

I restanti Maiar rimasero fedeli al loro scopo di fedeli alleati della Terra di Mezzo. Come spiriti, potevano cambiare facilmente forma e spesso camminavano nascosti tra gli abitanti della Terra di Mezzo per fornire aiuto e saggezza. Sauron conservò questa capacità dopo la sua caduta in disgrazia e la usò per ingannare gli elfi e insegnargli la magia della creazione degli anelli. Questo portò a una guerra con la Terra di Mezzo, che terminò con la sconfitta di Sauron nella Battaglia di Dagorlad, che concluse la Seconda Era e aprì l’adattamento di Peter Jackson de La Compagnia dell’Anello.

Circa 1.000 anni dopo – 2.000 anni prima degli eventi de Il Signore degli Anelli – i Maiar si accorsero che il potere di Sauron stava crescendo di nuovo. Secondo il Silmarillion, l’evento scatenante fu la caduta della parte meridionale della foresta di Mirkwood in mano a un essere noto come il Negromante, che si sospettava fosse Sauron sotto mentite spoglie. I Maiar accettarono di inviare cinque del loro numero nella Terra di Mezzo sotto forma di vecchi per portare aiuto e guida alle razze del luogo. Sebbene possedessero un grande potere, molto più di quello degli elfi o degli umani mortali, raramente lo mostravano direttamente, preferendo invece offrire consiglio e guida. Alla fine Gandalf riuscì a portare a termine il compito che gli era stato assegnato: unire il popolo della Terra di Mezzo contro Sauron e garantire la distruzione dell’Unico Anello.

Come arrivarono i maghi nella Terra di Mezzo?

Le modalità esatte dell’arrivo dei maghi sono solo vagamente menzionate nel testo di Tolkien: Il Silmarillion afferma solo che “vennero da oltre il mare”. Ciò suggerisce fortemente che arrivarono dalle Terre Immacolate, il continente a ovest della Terra di Mezzo, dall’altra parte dei Mari Sommersi. Gli elfi viaggiarono da lì verso la Terra di Mezzo all’inizio di “Un’ombra del passato” e vi tornarono alla fine della Guerra dell’Anello (così come Gandalf, Frodo e Bilbo, ai quali fu permesso di viaggiare lì come Portatori dell’Anello). Non è irragionevole supporre che i maghi siano arrivati nella Terra di Mezzo via nave e che, a causa della segretezza della loro missione e della loro vera natura, non abbiano informato nessuno del loro arrivo.

Il calendario mette anche a tacere l’idea che l’uomo nel cratere in “Un’ombra del passato” fosse uno di loro. In primo luogo, la tabella di marcia è sbagliata di migliaia di anni; Gli Anelli del Potere si svolge ben prima della Battaglia di Dagorlad, lasciando millenni prima della prima apparizione dei maghi. È più probabile che si tratti di Sauron, qui per iniziare le sue malefatte con la creazione di anelli. L’immagine di fuoco e furia che accompagna la figura corrisponde più a lui che ai maghi, riecheggiando la caduta di Lucifero nel Paradiso Perduto. Anche i maghi operavano in maggiore segretezza e il fatto che fossero stati inviati nella Terra di Mezzo per un determinato scopo smentisce l’arrivo apparentemente casuale dell’uomo nel cratere. Comunque siano arrivati, lo hanno fatto con molta più sottigliezza di lui.

spot_imgspot_img

Di cosa si parla nell'articolo:

FONTECBR

POTREBBERO INTERESSARTI:

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

spot_img

Correlati

Namor annunciato nei titoli di coda di Black Panther

Namor (Tenoch Huerta) debutta nel Marvel Cinematic Universe in...

Gli Anelli del Potere: Isildur, raccontato da Maxim Baldry

Maxim Baldry è arrivato nella serie Il Signore degli...

Gli Anelli del Potere: cosa ruota attorno al Mithril?

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere ha...
spot_img

Commenta la notizia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here