Gli Anelli del Potere: ispirandosi a ISDA mette in luce nuovi personaggi!

Gli Anelli del Potere ha cambiato alcune cose notevoli rispetto al materiale di partenza, ma ha finalmente abbracciato la tradizione di LOTR includendo alcuni nomi importanti.

spot_imgspot_img

Quanto segue contiene spoiler per Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere Stagione 1, Episodio 3, “Adar”, ora in streaming su Prime Video.

Nei primi due episodi, Gli Anelli del Potere ha fatto un buon lavoro introducendo i personaggi e costruendo un mondo di stampo tolkieniano. Tuttavia, alcuni fan non sono rimasti soddisfatti di alcune modifiche apportate alla tradizione de Il Signore degli Anelli. La serie ritraeva la bellicosa Galadriel come un’eroina eccessiva e c’erano alcuni eventi importanti che l’introduzione della serie aveva opportunamente sorvolato. Tuttavia, l’episodio 3, “Adar”, ha iniziato a cambiare le cose, migliorando in modo significativo la sua storia.

L’episodio è andato in tre direzioni distinte. I Pelopiedi scoprono l’Uomo Meteora e, sorprendentemente, si uniscono a loro durante la migrazione. In secondo luogo, Arondir non è riuscito a fuggire dai suoi rapitori Orchi e dal loro capo Adar. Infine, l’episodio introduce Elendil e la nazione insulare di Númenor. Tutte e tre le trame contenevano importanti riferimenti a ISDA e questo ha davvero aiutato Gli Anelli del Potere a sentirsi parte di un universo più ampio. Ecco quindi alcuni dei migliori riferimenti alla tradizione in “Adar“.

Sadoc Burrows allude a Eärendil

Molti fan credono che l’Uomo Meteora sia Sauron, ma la sua identità è ancora tecnicamente un mistero. Il fatto che si sia unito agli Harfoot durante la loro migrazione porterà indubbiamente a qualche problema, ma l’evento più importante di questa trama è stata una semplice allusione a ISDA. Quando Sadoc Burrows ha scoperto l’Uomo Meteora, ha detto: “Ho sentito parlare di esseri che si sono trasformati in stelle. Ma mai il contrario“. Era un riferimento al leggendario Eärendil. Era il padre mezz’elfo di Elrond, ma soprattutto si recò a Valinor per invocare l’aiuto dei Valar nella Guerra dell’Ira. Dopo la guerra, il destino di Eärendil fu quello di far navigare per sempre la sua nave nel cielo con uno dei Silmaril.

Gli orchi odiano la luce del sole ne Gli Anelli del Potere

L’origine esatta degli Orchi è discussa tra i fan di ISDA, ma una cosa è chiara. Odiano la luce del sole perché sono stati creati nei primi giorni bui della Terra di Mezzo. Ne Il Signore degli Anelli, la luce del sole non sembra essere sempre un problema per gli Orchi, ma ci sono alcune spiegazioni. In primo luogo, gli Orchi avevano più paura di Sauron che del sole, quindi eseguivano gli ordini indipendentemente dai loro desideri. In secondo luogo, molti eventi si svolsero nei pressi di Mordor e le nubi vulcaniche avrebbero contribuito ad ombreggiare il sole. Quindi, il fatto che Gli Anelli del Potere facesse un gran parlare degli Orchi che cercavano di evitare il sole era un cenno alle loro origini.

Elendil abbandona Anárion e riceve Narsil

Elendil potrebbe essere un doppiogiochista in “Adar”, ma sembra che stia solo nascondendo la sua fedeltà ai Fedeli di Númenor. Nella ISDA, lui, suo padre Amandil e suo figlio Anárion erano tutti leader del movimento. Quindi, il fatto che Elendil faccia il nome di Anárion è un buon segno del fatto che abbia già iniziato a tramare contro Pharazôn e gli Uomini del Re. In un altro momento dell’episodio, la Regina Reggente Míriel consegna a Elendil una nuova spada. Sebbene non assomigli alla versione del ISDA, molti fan hanno ipotizzato che la spada finirà per essere Narsil – la spada che Elendil usa per combattere Sauron e la stessa spada che Elrond riformerà e darà ad Aragorn.

Galadriel fa riferimento a Finarfin ed Elros

Galadriel ha anche fatto riferimento ad alcuni personaggi importanti di ISDA. Quando si presentò a Míriel, disse di appartenere alla “Casa Dorata di Finarfin”. Come Galadriel, i discendenti di Finarfin avevano i capelli d’oro, caratteristica unica tra i Noldor. Finarfin non andò mai nella Terra di Mezzo, diventando re quando Fëanor lasciò Valinor per inseguire Morgoth. Era uno degli Elfi più saggi e più giusti della storia, quindi sentirlo nominare è stato molto bello. In un’altra parte dell’episodio, Galadriel ed Elendil hanno discusso brevemente del fatto che Elros era stato il primo re di Númenor. Era il fratello di Elrond e il suo riferimento è stato un ottimo modo per mettere insieme la storia complessiva de Gli Anelli del Potere.

Gli Anelli del Potere cambia la stirpe di Elendil

È importante notare che, ne Il Signore degli Anelli, Elendil faceva parte della casa reale di Númenor. Non era in linea di successione per il trono, ma non era nemmeno un signor nessuno. Ne Gli Anelli del Potere, tuttavia, sembra che Elendil sia proprio così: un signor nessuno. La regina reggente Míriel ha dovuto chiedergli chi fosse, il che è stato uno strano sviluppo. Alla fine, Elendil e i suoi figli guideranno un gruppo di Númenóreani nella Terra di Mezzo e fonderanno i regni di Arnor e Gondor. Quindi, il fatto che non sia nessuno è stato un cambiamento significativo per la storia di ISDA. Forse fa tutto parte di uno stratagemma, o forse Amazon vuole solo mostrare Elendil in una “storia di stracci e ricchezze”.

Per approfondire la storia di ISDA, guardate Gli anelli del potere. I nuovi episodi vengono trasmessi il venerdì su Prime Video.

spot_imgspot_img

Di cosa si parla nell'articolo:

FONTECBR

POTREBBERO INTERESSARTI:

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

spot_img

Correlati

spot_img

Commenta la notizia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here