Il Signore degli Anelli: i registi di Avengers hanno proposto una serie su Aragorn

Un insider di Amazon Studios sostiene che i registi di Avengers: Endgame i fratelli Russo hanno proposto una serie del Signore degli Anelli con protagonista Aragorn.

spot_imgspot_img

I Russo Brothers, registi di Avengers: Endgame, hanno proposto ad Amazon Studios una serie de Il Signore degli Anelli incentrata su Aragorn, secondo un nuovo rapporto.

The Hollywood Reporter cita un insider senza nome che sostiene che i Russo sono stati tra i registi invitati a proporre la loro visione per quello che sarebbe poi diventato Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere. La fonte descrive la proposta dei Russos di riprendere il materiale di partenza di J.R.R. Tolkien come “una storia di Aragorn” che (a differenza de Gli anelli del potere) si sarebbe svolta nella stessa ambientazione della Terza Età dei film de Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit. I dirigenti degli Amazon Studios non sono stati evidentemente convinti da questa proposta, e alla fine hanno optato per il concept proposto dal duo creativo decisamente meno affermato di J. D. Payne e Patrick McKay.

La notizia di una serie de Il Signore degli Anelli incentrata su Aragorn è già emersa in passato, ma è la prima volta che i nomi dei fratelli Russo vengono accostati al progetto proposto. Payne e McKay hanno confermato in precedenza che questa idea è stata una delle tante lanciate dopo che Amazon Studios ha acquistato i diritti per produrre una serie in streaming ambientata nella Terra di Mezzo nel novembre 2017. “C’erano persone che proponevano lo show del giovane Aragorn, o lo spinoff di Gimli, o altri tipi di cose”, ha detto Payne.

Come si prospetta il futuro de Il Signore degli Anelli?

I fan desiderosi di un’uscita nella Terra di Mezzo incentrata sulle gesta del loro ranger trasformato in re preferito non devono però perdere le speranze. Il nuovo detentore dei diritti del Signore degli Anelli, Embracer Group, ha recentemente lasciato intendere che un film su Aragorn da solo è uno dei tanti progetti che sta valutando. “[Le] opportunità includono l’esplorazione di ulteriori film basati su personaggi iconici come Gandalf, Aragorn, Gollum, Galadriel, Eowyn e altri personaggi delle opere letterarie di J.R.R. Tolkien, e continuare a fornire nuove opportunità ai fan di esplorare questo mondo immaginario attraverso il merchandising e altre esperienze”, si legge in un comunicato stampa di Embracer Group.

Embracer Group ha stipulato un accordo con la Saul Zaentz Company per l’acquisizione di Middle-earth Enterprises nell’agosto del 2022. Secondo quanto riferito, l’accordo garantirà alla holding svedese di videogiochi e media i diritti di produrre opere creative basate su Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit. Questo include film, programmi televisivi, videogiochi, merchandise, giochi da tavolo, parchi a tema e produzioni teatrali. Embracer Group ha inoltre dichiarato che l’acquisizione di Middle-earth Enterprises le garantisce diritti analoghi su altri titoli legati al Signore degli Anelli gestiti dalla Tolkien Estate ma non ancora adattati in altri media.

FONTECBR

COMMENTA LA NOTIZIA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

POTREBBERO INTERESSARTI:

NerdPool incontra Luca Lamberti

Benvenuto a Luca Lamberti su Nerdpool! Siamo entusiasti di...

Gli Anelli del Potere: perché gli orchi erano più terrificanti?

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere ha...

Gli Anelli del Potere Stagione 2, in arrivo un controverso personaggio di Tolkien?

Amazon Prime ha già iniziato le riprese della seconda...

Gli Anelli del Potere, un’epica ambientazione elfica per la seconda stagione

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere Stagione...

Gli Anelli del Potere: tutti gli indizi sulla vera identità di Sauron

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere ha...
spot_imgspot_img
spot_img

Correlati

spot_img