Il Signore degli Anelli, Warner Bros. Discovery accenna ad altri film

spot_imgspot_img

Durante la telefonata sugli utili trimestrali di questa settimana, l’amministratore delegato di Warner Bros. Discovery, David Zaslav, ha ribadito che l’azienda si sta concentrando per assicurarsi che i suoi franchise più importanti diventino il motore dei suoi profitti in futuro. Zaslav ha sottolineato in particolare i suoi piani per l’adattamento dei personaggi della DC Comics (evidenziando la recente formazione dei DC Studios con James Gunn e Peter Safran), mentre ha anche annunciato che vorrebbe realizzare un nuovo film di Harry Potter collaborando con l’autrice JK Rowling. Un altro franchise che Zaslav ha citato è Il Signore degli Anelli, tornato prepotentemente alla ribalta grazie alla nuova serie di Amazon Prime Video. Secondo Zaslav, la WBD possiede ancora i diritti cinematografici delle storie di Tolkien e può sfruttarli.

“Ci concentreremo davvero sui franchise”, ha dichiarato l’amministratore delegato. “Sono 13 anni che non facciamo un film su Superman. Non abbiamo fatto un film di Harry Potter in 15 anni. I film della DC e di Harry Potter hanno fornito gran parte dei profitti della Warner Brothers Motion Pictures negli ultimi 25 anni. Quindi concentriamoci sul franchise. Uno dei grandi vantaggi che abbiamo, House of the Dragon ne è un esempio. Game of Thrones, sfruttando Sex in the City, Il Signore degli Anelli, abbiamo ancora il diritto di fare film sul Signore degli Anelli. Sono film che hanno marchi che sono compresi e amati in tutto il mondo”.

Ha proseguito aggiungendo:

“Abbiamo un sacco di (franchise per cui la gente esce di casa) Batman, Superman, Aquaman. Se riusciamo a fare qualcosa con JK su Harry Potter in futuro, Il Signore degli Anelli, cosa stiamo facendo con Game of Thrones? Cosa stiamo facendo con molti dei grandi franchise che abbiamo? Siamo concentrati sui franchise”.

Al di là del fatto che i calcoli di Zaslav su quando sono usciti gli ultimi film di Superman e Harry Potter sono decisamente sbagliati, c’è da chiedersi se la Warner Bros. abbia effettivamente ancora i diritti per Il Signore degli Anelli sul grande schermo.

All’inizio di quest’anno è stato riferito che i diritti cinematografici e di gioco del franchise sarebbero stati messi all’asta, cosa che la Warner Bros. ha contestato all’epoca. Mesi dopo, però, è stato annunciato che Embracer Group ha acquisito i diritti delle IP de Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit e sostiene di possedere i diritti mondiali per i film. Warner Bros. e New Line Cinema hanno in programma un film d’animazione ambientato nella Terra di Mezzo che uscirà nel 2024, Il Signore degli Anelli: The War of the Rohirrim. Non è chiaro quale tipo di battaglia legale potrebbe scaturire da questa vicenda, o quanto sia stato impreciso il resoconto iniziale di Embracer su ciò che possiede riguardo a Il Signore degli Anelli.

FONTECB

COMMENTA LA NOTIZIA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

POTREBBERO INTERESSARTI:

NerdPool incontra Luca Lamberti

Benvenuto a Luca Lamberti su Nerdpool! Siamo entusiasti di...

DCU: fan art immagina Lucas Till di X-Men come Flash di James Gunn

La Warner Bros. Discovery ha apportato diversi cambiamenti alla...

Il Signore degli Anelli, 10 modi in cui è invecchiato sorprendentemente bene

I film catturano la cultura del loro tempo. Questo...

Warner Bros. Discovery dà il via alla celebrazione del 100° anniversario dello studio

Warner Bros. Discovery (Nasdaq: WBD) in data odierna ha dato...

Batman Beyond: anche il film con Michael Keaton è stato cancellato

Continuano ad arrivare informazioni in merito all'Universo DC targato...
spot_imgspot_img
spot_img

Correlati

spot_img