Un dirigente della HBO Max anticipa la timeline della serie prequel di Dune

spot_imgspot_img

Sebbene la saga di Dune di Frank Herbert esista da decenni, il franchise è stato rinvigorito grazie al film della Warner Bros. 2021, che è stato un successo sia per la critica che per i fan. Il film avrà un sequel che arriverà l’anno prossimo, ma come sanno i fan del materiale di partenza di Herbert, c’è abbastanza materiale nel testo che potrebbe essere esplorato in intere trilogie di film. Fortunatamente, questo canone sta per essere toccato con Dune: The Sisterhood, una serie televisiva in esclusiva per HBO Max che inizierà la produzione molto presto e, secondo la responsabile degli originali del servizio di streaming, Sarah Aubrey, non è necessario aver visto il primo Dune per apprezzarlo.

“Beh, penso che dovreste farlo perché sono fantastici”, ha rivelato Aubrey in una recente intervista a Variety. “Ma Dune: The Sisterhood è un prequel ambientato migliaia di anni prima dei film di Dune di Denis Villeneuve”.

Dune: The Sisterhood sarà interpretato da Emily Watson, Shirley Henderson, Indira Varma, Travis Fimmel, Sarah-Sofie Boussnina, Shalom Brune-Franklin, Faoileann Cunningham, Aoife Hinds e Chloe Lea. Diane Ademu-John è creatrice, sceneggiatrice, co-showrunner e produttrice esecutiva. Alison Schapker è co-showrunner e produttore esecutivo. Il vincitore di un Emmy Johan Renck dirigerà i primi due episodi e sarà produttore esecutivo. La serie sarà scritta dallo sceneggiatore Jon Spaihts, già autore del franchise, con Diane Ademu-John come showrunner e Johan Renck come regista dei primi due episodi.

Di cosa parla Dune: The Sisterhood?
Dune: The Sisterhood è stata precedentemente descritta come una storia raccontata attraverso gli occhi di un misterioso ordine di donne note come Bene Gesserit. Dotate di straordinarie capacità grazie alla loro padronanza del corpo e della mente, le Bene Gesserit si muovono con abilità nella politica feudale e negli intrighi dell’Imperium, perseguendo piani propri che le condurranno infine all’enigmatico pianeta Arrakis, noto ai suoi abitanti come Dune. Sarà un prequel dei film.

“Oh, questo sta andando avanti e non mi è permesso parlarne molto”, ha detto Spaihts durante un’intervista a The Playlist. “Ma quell’impegno è vivo e vegeto. Alla fine sono stata trasferita per lavorare, non solo su Dune: Parte Due, ma per indagare su altre prospettive cinematografiche nell’universo di Dune, di cui stiamo ancora parlando e di cui, ancora una volta, non mi è permesso dire molto. Ma è un mondo molto ricco in cui giocare e penso che sia maturo per le opportunità di narrazione in ogni direzione. Sono in fase di sviluppo, ma onestamente non conosco i dettagli delle tempistiche”.

Cosa pensate? Fatecelo sapere nei commenti. E non dimenticate di iscrivervi al nostro gruppo Facebook dedicato alle serie tv e al cinema.

COMMENTA LA NOTIZIA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

POTREBBERO INTERESSARTI:

The Last of Us: la storia di Bill e Frank è cambiata

Come sappiamo The Last of Us è la trasposizione...

The Last of Us: com’è stato creato il verso dei Clickers?

La nuova serie targata HBO è il fenomeno del...

Rat in the Kitchen: TBS cancella la serie dopo una stagione

TBS, all'interno della Warner Bros. Discovery, ha cancellato Rat...

The Last of Us 1×03: il trailer della terza puntata

L'anteprima della terza puntata di The Last of Us...

The Last of Us, la serie infrange un record su Rotten Tomatoes

The Last of Us ha battuto il record di...

The Batman 2: il sequel sarà legato alla serie spin-off su Pinguino

Sembra chiaro che tutto il BatVerse è in lavorazione....
spot_imgspot_img
spot_img

Correlati

spot_img