La nuova gestione DC Universe farà ‘pulizia’ nel multiverso

spot_imgspot_img

Come parte del piano decennale di James Gunn e Peter Safran per le proprietà cinematografiche e televisive della DC, il CEO di Warner Bros. Discovery, David Zaslav, ha lasciato intendere che ci saranno meno varianti dei personaggi. Ha citato il Cavaliere Oscuro come primo esempio eclatante, affermando in una recente intervista che ci sono piani per “scacciare l’inferno dalla DC” . Ciò apparentemente implica non solo la promozione di nuovi marchi che non sono già grandi successi, ma focalizza l’universo DC in una direzione che la precedente gestione ignorava un un po’, con il loro approccio multiversale alla narrazione.

La ristrutturazione della DC è ben avviata, con Gunn e Safran vicini a finalizzare i loro piani generali. Ci sono alcune grandi domande, incluso come la società gestirà il loro multiverso esistente. Ma questo probabilmente diventerà chiaro solo dopo che inizieranno ad annunciare i primi film.

Penso che nei prossimi anni vedrete molta crescita e opportunità intorno a DC, non ci saranno quattro Batman. Quindi parte della nostra strategia è scacciare l’inferno dalla DC, cosa che James e Peter faranno. Penso che abbiano entusiasmato i fan. Penso che vi entusiasmeranno per un certo periodo di tempo.

Ha detto Zaslav a Kutgun Maral di RBC Capital Markets (tramite The Hollywood Reporter).

Il multiverso DC

Per ora, nel prossimo futuro ci saranno almeno tre Batmen sul grande schermo: Michael Keaton, Ben Affleck e Robert Pattinson. Anche di Joker ce ne sarà più d’uno (Joaquin Phoenix e Barry Keoghan). Tra questi cinque attori ci sono tre diverse linee temporali (probabilmente quattro se si considera Batman 1989) rappresentate. È innegabile che, per gli spettatori occasionali, tutto ciò suoni come un qualcosa di confusionale. D’altro canto, però, quanti spettatori occasionali di film di supereroi sono rimasti a questo punto? La Marvel è lo studio di maggior successo degli ultimi 15 anni e sono entrati nella loro fase multiverso.

Questo probabilmente potrebbe significare un ritorno all’era in cui le serie TV della DC non potevano avere versioni alternative di supereroi già famosi in un contesto cinematografico. Ma non sembra essere un grosso problema, dal momento che la maggior parte delle loro serie finirà presto e Peacemaker, un grande successo, non è il doppelganger di nessun supereroe famoso. Non sarebbe sorprendente vedere le future uscite televisive della DC riflettere lo stile che ha seguito Marvel con Disney+, dove ogni show si collega direttamente all’universo cinematografico, utilizzando le stesse versioni dei personaggi.

Come vedete il futuro del DC Universe? Vi piacerebbe una gestione televisiva simile a quella Marvel? Fatecelo sapere con un commento!

COMMENTA LA NOTIZIA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

POTREBBERO INTERESSARTI:

Blue Beetle: ecco il primo poster del film

Dopo diverse vicissitudini e rischi rinvio, o peggio ancora...

The Flash: La descrizione di Supergirl indica che si tratta di un’eroina DC snervata

La descrizione della Supergirl di Sasha Calle contenuta in...

Guardiani della Galassia Vol. 3: un Easter egg che forse non avete notato nel trailer

Alzate il volume dell'Awesome Mix: è tempo di affrontare...

Guardiani della Galassia Vol. 3: la sinossi ufficiale anticipa la “fine” del team Marvel

Il tanto atteso trailer di Guardiani della Galassia Vol....

Jim Lee scrive una commovente lettera ai fan di WildStorm

Lo speciale per il 30° anniversario di WildStorm della...

Guardiani della Galassia Vol. 3: ecco il trailer in italiano del nuovo film del MCU

Lo aspettavamo, ed eccolo arrivato. Il tanto atteso trailer...
spot_imgspot_img
spot_img

Correlati

spot_img