Il creatore di Attack on Titan racconta perché il romanticismo non è mai stato il loro obiettivo

spot_imgspot_img

Sembra che nei manga ci siano abbastanza serie romantiche da riempire tutte le navi, eppure i fan ne vogliono ancora di più. Indipendentemente dal genere, gli artisti non hanno mai paura di inserire un incontro carino quando è necessario, e questo include anche le serie più sorprendenti. Tuttavia, alcune mettono il romanticismo in secondo piano, come nel caso di Attack on Titan. Ora il creatore Hajime Isayama ci spiega perché non ha mai puntato sul romanticismo nelle sue opere.

L’aggiornamento arriva dall’artista stesso: Isayama ha parlato con Crunchyroll durante un recente evento a New York. In quell’occasione è stato chiesto all’artista di parlare della sua avversione per le storie d’amore, e Isayama ha detto che la sua riluttanza a esplorare tali sentimenti è personale.

“Innanzitutto, mi imbarazzava scrivere storie d’amore tra i personaggi. L’altro motivo è che se continuassi ad approfondire questo tipo di storie tangenti, potremmo perdere di vista la trama principale della storia. Quindi non ero davvero motivato ad andare in quella direzione”, ha detto.

Naturalmente, la scelta di Isayama di concentrarsi su argomenti diversi dal romanticismo non significa che la serie ne sia del tutto priva. La storia ha molte storie, e nessuna è più grande di Eren per Mikasa. Il manga ha reso canonici i sentimenti di Mikasa per Eren molto tempo fa e l’anime ha affermato che Eren prova lo stesso sentimento. Tuttavia, come molti fan sanno, l’arco finale della storia ha portato la nascente storia d’amore in una direzione piuttosto inaspettata. Presto il pubblico dell’anime scoprirà se l’amore di Mikasa per Eren è sufficiente a fargli cambiare strada.

Volete saperne di più su Attack on Titan? Potete consultare la sinossi completa della serie qui sotto per tutti i dettagli. E se volete ripassare l’anime, potete trovare Attack on Titan in streaming su Hulu e Crunchyroll!

“L’umanità è stata devastata da bizzarri umanoidi giganti noti come Titani. Poco si sa sulla loro origine o sul motivo per cui sono intenzionati a consumare l’umanità. Apparentemente privi di intelligenza, hanno vagato per il mondo uccidendo il genere umano per anni. Nell’ultimo secolo, ciò che resta dell’umanità si è nascosto in una gigantesca città a tre mura. La gente crede che le mura alte 100 metri li proteggano dai Titani, che sono alti dai 10 ai 20 metri. Ma l’improvvisa apparizione di un immenso Titano sta per cambiare tutto”.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi le prossime novità legate al mondo degli anime.

COMMENTA LA NOTIZIA

2 COMMENTS

    • Intendi il finale dell’anime? Il 4 marzo inizierà la nuova parte della Final Season dell’anime che però sarà divisa in due parti quindi non è certo che vedremo la fine entro l’anno… Se vuoi leggere il finale del manga è già uscito il volume finale, il 34 anche in Italia 🙂

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

POTREBBERO INTERESSARTI:

Netflix: Annunciato un anime sperimentale di intelligenza artificiale, Dog and Boy

L'intelligenza artificiale sta diventando un aspetto sempre più presente...

Attack on Titan: il creatore rivela che sta progettando un nuovo manga

Il creatore di Attack on Titan ha trascorso anni...

Attack on Titan: la stagione finale condivide un aggiornamento speciale dallo studio

La guerra che ha visto protagonista il Reggimento Scout...

Jujutsu Kaisen: il creatore vorrebbe concludere la serie quest’anno

Jujutsu Kaisen è uno dei più grandi franchise di...

Stagione finale di Attack on Titan: Perché l’arco conclusivo è stato diviso in due

L'ultima stagione di Attack on Titan sta per concludere...

Attack on Titan annuncia lo speciale finale di stagione

Attack on Titan ha recentemente pubblicato un nuovo trailer...
spot_imgspot_img
spot_img

Correlati

spot_img