The Last of Us, gli showrunner sulle spore: “Forse c’è un piano”

ATTENZIONE! QUESTO ARTICOLO CONTIENE SPOILER! PROSEGUITE NELLA LETTURA A VOSTRO RISCHIO E PERICOLO!

spot_imgspot_img

Quindi non ci sono Super-Infetti che ti sparano addosso spore di funghi?“, ha chiesto Ellie (Bella Ramsey) nella puntata di domenica di The Last of Us. “O quelli con la testa spaccata che vedono al buio come i pipistrelli?“. L’accenno alle spore non era solo un cenno al videogioco per PlayStation, dove le maschere sono necessarie per i sopravvissuti per evitare di respirare le spore infette, ma potrebbe alludere a ciò che verrà. Gli showrunner e co-creatori della serie Craig Mazin e Neil Druckmann lo hanno confermato in un’intervista a EW, accennando a un’altra modalità di trasmissione della CBI oltre ai morsi.

“Parte del problema delle spore è che nel gioco se ne incontrano parecchie, anche se non così tante come si pensa, e se ci fossero così tante spore e fossero trasportate dall’aria, l’infezione sarebbe ancora più veloce”, ha detto Mazin. “È difficile immaginare come qualcuno possa sfuggire all’infezione, e probabilmente le persone indosserebbero sempre delle maschere. Nel gioco, nel momento in cui si esce da uno spazio di spore, si dice: ‘Ehi, ehi, ehi! Allontanati di un miglio”.

Mentre l’Episodio 2 ha rivelato di più su come si diffonde l’infezione da cordyceps, concentrandosi sui morsi infetti, Mazin ha continuato:

“Non credo necessariamente che abbiamo eliminato le spore dall’universo del nostro show. È solo che non ci siamo ancora arrivati. È possibile che tornino. Potremmo avere un piano, questo è il punto”.

Druckmann, che ha co-creato e diretto il videogioco, ha notato che le spore del gioco di The Last of Us “non erano all’altezza di quanto sia diventato realistico lo show”.

“Abbiamo avuto alcune conversazioni di recente”, ha detto Druckmann. “Mi sono chiesto: “C’è un modo per farlo?” Se un numero sufficiente di persone si presenta il primo giorno, potremmo mostrare le spore”.

La HBO non ha ancora rinnovato The Last of Us per la seconda stagione, ma la première della serie del 15 gennaio, intitolata “When You’re Lost in the Darkness“, è stato il debutto più visto in oltre un decennio, dietro solo allo spinoff Game of Thrones House of the Dragon. L’episodio del 22 gennaio, “Infected“, ha registrato un aumento del 22% degli spettatori – la più grande crescita di pubblico della seconda settimana per una serie drammatica originale HBO nella storia della HBO.

FONTECB

Commenta la notizia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_imgspot_img

POTREBBERO INTERESSARTI:

spot_img

Correlati

spot_img