The Last Of Us: la mente alveare rende gli infetti più spaventosi rispetto ai giochi

L'episodio 2 di The Last of Us ha introdotto uno dei primi grandi cambiamenti rispetto al gioco originale sotto forma di micelio e viticci, un aspetto terrificante simile a una mente alveare.

ATTENZIONE! QUESTO ARTICOLO CONTIENE SPOILER! PROSEGUITE NELLA LETTURA A VOSTRO RISCHIO E PERICOLO!

spot_imgspot_img

L’episodio 2 di The Last of Us di HBO ha introdotto il primo cambiamento significativo rispetto al gioco originale, rendendo gli infetti ancora più terrificanti di prima grazie a un aspetto simile a una mente alveare. Nell’episodio, Joel e Tess pensano al modo migliore per portare Ellie alla State House (Palazzo del Governatore) e riunirsi alle Luci. Il duo afferma di poter scegliere tra il percorso lungo, più sicuro, e quello più pericoloso, ma più rapido.

All’inizio optano per il primo, che però li costringe ad una deviazione (devono entrare in un hotel che, grazie alla vista dall’alto, consentirà loro di verificare se la strada è ancora sicura). Una volta giunti alla posizione di controllo, Joel, Tess ed Ellie vedono un’orda di infetti che blocca il loro cammino verso la State House. Qui, Tess spiega la modifica apportata agli infetti di The Last of Us dal fungo Cordyceps. Tess spiega che i viticci generati dai funghi possono collegare gli infetti a distanza di chilometri l’uno dall’altro in un modo simile a una mente alveare.

La mente alveare degli infetti di The Last Of Us li rende ancora più difficili da sconfiggere

Foto: HBO

Tess, nel tentativo di insegnare a Ellie come rimanere in vita, spiega che calpestare un viticcio in un luogo può allertare un’orda di infetti provenienti da altre aree che daranno la caccia al colpevole. Questo rende gli infetti molto più insidiosi rispetto al gioco, poiché un pericolo apparentemente lontano chilometri può essere allertato in un momento. Nel gioco, gli infetti erano difficili da battere grazie agli elementi di gioco implementati. Tuttavia, la modifica apportata alla serie di The Last of Us di HBO li rende più complessi da battere in modo realistico. I viticci sono un modo per far sentire più vivo il Cordyceps stesso, piuttosto che utilizzare semplicemente i mostri infetti che crea.

La mente alveare The Last Of Us è un buon cambiamento rispetto al gioco

Sebbene l’inclusione dei viticci e dell’aspetto della mente alveare degli infetti possa essere controversa, soprattutto a causa della sostituzione delle spore del gioco, in realtà ha molto senso. Il primo modo è semplicemente che i viticci si adattano meglio al mezzo televisivo che al gioco. Se i viticci fossero esistiti nel gioco, il gioco sarebbe stato infinitamente più difficile, in quanto si potevano allertare orde di mostri da combattere in qualsiasi momento. In una serie televisiva, invece, l’aggiunta di questo elemento di pericolo non fa altro che aumentare la posta in gioco della storia, coinvolgendo ulteriormente il pubblico.

In secondo luogo, la decisione di utilizzare i viticci per sostituire le spore segna il primo grande cambiamento del gioco al di fuori degli irrilevanti cambiamenti della linea temporale di The Last of Us.

Come ha spiegato il co-creatore Neil Druckmann a Comicbook.com, le spore avrebbero reso la serie altamente irrealistica. Se un concetto come quello delle spore fosse stato incluso nel “mondo reale” di The Last of Us della HBO, si sarebbe diffuso all’infinito in tutto il mondo nel lasso di tempo di 20 anni e tutti sarebbero stati infettati o costretti a indossare permanentemente maschere antigas. Il cambiamento in viticci ha un senso logico maggiore, in quanto incarna il modo in cui agiscono i funghi nella vita reale e aumenta la tensione drammatica di The Last of Us nel suo complesso.

LEGGI ANCHE:

Cosa pensate? Fatecelo sapere nei commenti. E non dimenticate di iscrivervi al nostro gruppo Facebook dedicato alle serie tv e al cinema.

Commenta la notizia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_imgspot_img

POTREBBERO INTERESSARTI:

spot_img

Correlati

spot_img