The Witcher 3 Volume 2: Recensione

spot_imgspot_img

Oggi Netflix ha rilasciato i nuovi episodi di The Witcher 3 – Volume 2, l’attesissima parte conclusiva di questa incredibile terza stagione.

L’epica conclusione della terza stagione dell’acclamata serie fantasy sulle avventure di Geralt di Rivia, interpretato da Henry Cavill, sarà composta da tre episodi e sarà disponibile dal 27 luglio in tutti i Paesi in cui il servizio è attivo.

La sinossi di The Witcher 3

Mentre monarchi, maghi e bestie del Continente competono per catturarla, Geralt conduce Ciri a nascondersi, determinato a proteggere la sua famiglia appena riunita da coloro che minacciano di distruggerla. Incaricata dell’addestramento magico di Ciri, Yennefer li conduce alla fortezza protetta di Aretuza, dove spera di scoprire di più sui poteri non sfruttati della ragazza; invece, scoprono di essere sbarcati in un campo di battaglia di corruzione politica, magia oscura e tradimento. Devono reagire, mettere tutto in gioco o rischiare di perdersi per sempre.

La showrunner e produttrice esecutiva è Lauren Schmidt Hissrich

Alla regia Stephen Surjik, Gandja Monteiro, Loni Peristere e Bola Ogun, mentre la sceneggiatura è opera di Mike Ostrowski, Javier Grillo-Marxuach, Tania Lotia, Haily Hall, Matthew D’Ambrosio, Clare Higgins, Rae Benjamin e Troy Dangerfield. 

La serie è stata girata tra Inghilterra, Italia, Galles, Croazia, Slovenia e Marocco, ed è prodotta da Tera Vale Ragan, Veselin Karadjov e Sasha Harris. Sono produttori esecutivi anche Steve Gaub, Matt O’Toole, Mike Ostrowski, Javier Grillo-Marxuach, Platige Films (Tomek Baginski e Jarek Sawko), Hivemind Content (Jason Brown e Sean Daniel).

Recensione

La seconda parte della terza stagione di The Witcher mi fa confermare quanto detto per i primi 5 episodi i personaggi sono tanti le trame complicate ma, la serie resta fedele alla storia originale. The Witcher sa cosa vuole e se lo prende.

La storia, gli attori, la recitazione, le trame, catturano lo spettatore.

I 3 protagonisti si ritrovano ad un certo punto separati, ognuno deve combattere le proprie sbagliate e Ciri si è persa, non sa neanche lei dove si trova e dovrà fare ricorso ad una forza che non pensava di avere e ad una nuova “inquietante” amica ma, scoprirà di essere molto più forte di quanto si creda e cercherà di ritrovare da sola la strada di casa.

Geralt deve riprendersi da ferite profonde, sempre aiutato dal fedele Ranuncolo che seppur con una delusione alle spalle non abbandonerebbe mai la sua famiglia. E Yennefer, piena di dolore dovrà affrontare una sfida che non immaginava e dovrà far restare in piedi quel che resta della magia.

Stavolta i mostri sono proprio i vari personaggi, con la loro convinzione di voler catturare Ciri a tutti i costi perchè potrebbe essere colei che cambierà le sorti del continente, mostreranno tutti lati molto cattivi ed alcuni incredibilmente anche molto buoni.

The Witcher è riuscito nel suo intento, non si perde, non vacilla non si lascia andare. Tiene il punto della sua storia e conquista il cuore di chi lo guarda.

Grazie Henry Cavill per queste 3 meravigliose stagioni.

Cosa ne pensate di questa terza stagione e cosa ne pensate della quarta? Fatecelo sapere nei commenti!

The Witcher è riuscito nel suo intento, non si perde, non vacilla non si lascia andare. Tiene il punto della sua storia e conquista il cuore di chi lo guarda.
LEGGI ANCHE:
Correlati
The Witcher è riuscito nel suo intento, non si perde, non vacilla non si lascia andare. Tiene il punto della sua storia e conquista il cuore di chi lo guarda.The Witcher 3 Volume 2: Recensione