Leslie Jones critica il regista di Ghostbusters: Legacy per i commenti sul reboot del 2016

Jones reputa le dichiarazioni del regista imperdonabili

spot_imgspot_img

La saga di Ghostbusters ha intrapreso una nuova strada nel 2016, con il film di Paul Feig incentrato su una protagonista femminile, distaccandosi così dal tenore dei film precedenti. IL reboot di Ghostbusters, guidato da Melissa McCarthy, Kristen Wiig, Kate McKinnon, and Leslie Jones, è divenuto bersaglio di un ammasso di commenti al vetriolo sul Web, con buona parte dei fan delusa dal fatto che il franchise avesse come star delle protagoniste donne. Nel suo romanzo appena pubblicato Leslie F*cking Jones, Jones si riferisce alla reazione ricevuta all’uscita del reboot, e ovviamente, alle “imperdonabili” dichiarazioni rilasciate dal regista di Ghostbusters: Legacy Jason Reitman sul suo film. Mentre Reitman si era scusato per aver detto al Monday Morning Podcast di Bill Burr che il suo Legacy avrebbe “Riacquisito le tecniche originali, restituendo la saga ai fan”, Jones ha sostenuto che il danno era ormai fatto.

“Dichiarare di voler ‘restituire il film ai fan’ è un messaggio forte e chiaro a tutti quei perdenti che ci hanno perseguitato accusandoci di aver realizzato un film tutto al femminile”, scrive Jones aggiungendo, “Non capisco come le persone possano essere così perfide nei confronti degli altri? Come si fa a sedersi comodamente e scrivere a qualcuno ‘Muori’. A chi verrebbe in mente di fare una cosa del genere? Immagino questi tristi leoni da tastiera che vivono ancora nel seminterrato di mammina che tutt’a un tratto odiano il fatto che questa sacrosanta opera d’arte includesse – che orrore! che scempio! – delle donne in ruoli da protagoniste. Cosa ben più grave ovviamente, è il fatto che una di queste donne fosse di colore, per alcuni di loro ha significato toccare il fondo”.

Ci sarà mai un sequel per Ghostbusters: Legacy?

L’avvio delle riprese dell sequel di Ghostbusters: Legacy è stato confermato nel 2022, l’uscita del film è attualmente prevista per marzo 2024. Al momento l’intitolato blockbuster sarà diretto da Gil Kenan, sulla base di una sceneggiatura scritta da Reitman e dallo stesso Kenan. I membri del cast che abbiamo già conosciuto negli altri capitoli includeranno Finn Wolfhard, Mckenna Grace, Logan Kim, Celeste O’Connor, Carrie Coon, Paul Rudd, Bill Murray, Dan Aykroyd, Ernie Hudson, Annie Potts e William Atherton.

“Ho letto una nuova versione” ha rivelato Hudson a ComicBook.com in un’intervista alla fine dello scorso anno. “Sono sicuro che siano abbastanza risoluti a realizzarne un altro. Ne sono molto felice, ma so anche che è ancora presto per parlarne.” Jason è stato incredibile, lo ammiro e lo apprezzo molto. Sono molto grato di poter lavorare con lui. Quindi sono entusiasta ma… non ho dato e non darò nulla per scontato. Però sono contento di avere Ghostbusters correlato alla mia filmografia. E rimango incantato nel vedere bambini di due o tre anni, cantarne la sigla!

E voi? Cosa ne pensate dei commenti di Leslie Jones riguardo alla reazione mediatica sulla sua versione del franchise?

LEGGI ANCHE:
Correlati