Doctor Who: Pubblicata online una nuova sequenza di titoli di apertura con un nuovo tema

spot_imgspot_img

Doctor Who è tornato sabato per il suo primo speciale del 60° anniversario, “The Star Beast”. L’episodio ha anche rivelato la nuova sequenza dei titoli di testa dello show. Da tempo gli episodi di Doctor Who iniziano con il TARDIS che sfreccia attraverso un tunnel cosmico simile a un wormhole, mentre suona l’impetuoso tema di Doctor Who.

I titoli di testa non si discostano da questo, ma sono più ampi e mostrano il TARDIS che si lancia tra le nuvole mentre suona l’ultima reinterpretazione di Murray Gold della classica sigla di Doctor Who. Gold torna a Doctor Who dopo alcuni anni di assenza, avendo già firmato la colonna sonora della serie durante la prima uscita del nuovo showrunner Russell T Davies.

“Sono felicissimo di essere stato invitato a tornare per un altro gioioso giro nel TARDIS”. Non ci ho pensato due volte. Lavorare con Russell e il suo team è semplicemente un piacere”.

Gli speciali per il 60° anniversario di Doctor Who continuano con “Wild Blue Yonder”


Gli speciali del 60° anniversario di Doctor Who continueranno sabato prossimo con l’uscita di Doctor Who Special 2: “Wild Blue Yonder”, il più misterioso dei tre speciali del 60° anniversario di Doctor Who. Il pubblico conosceva il cattivo di “The Star Beast”, dato che era basato su una storia classica dei fumetti di Doctor Who, e che Neil Patrick Harris interpreterà il cattivo di Doctor Who chiamato The Toymaker nel terzo Doctor Who 60th Anniversary Special, “The Giggle”. Il cattivo di “Wild Blue Yonder”, ammesso che ne abbia uno in senso tradizionale, rimane sconosciuto.

Lo showrunner Russell T Davies ha scritto “Wild Blue Yonder” e Tom Kingsley ha diretto l’episodio. La sinossi dello speciale dice: “Il TARDIS porta il Dottore e Donna ai confini dell’avventura. Per fuggire, devono affrontare la lotta più disperata della loro vita, con il destino dell’universo in gioco”.

Avete giá visto il primo speciale di Doctor Who? Fatecelo sapere nei commenti!

LEGGI ANCHE:
Correlati