back to top

Bridgerton 3: 26 curiosità dal dietro le quinte della terza stagione

A pochi giorni dal ritorno di Bridgerton, qui tutti i dettagli della terza stagione della serie Netflix, scopriamo insieme alcune curiosità dal dietro le quinte.

  1. In questa stagione le acconciature e il trucco di Penelope sono state realizzate nei minimi dettagli in modo da riflettere il suo percorso interiore. Nelle stagioni passate, il trucco era pensato per accentuarne i tratti infantili. In questa stagione è invece utilizzato per donare al suo viso un aspetto più glamour, longilineo e definito, sollevando gli zigomi ed enfatizzando gli occhi.
  2. L’acconciatura di Penelope con i ricci morbidi che scendono su un lato è stata ispirata da icone hollywoodiane di vecchia scuola come Rita Hayworth e Marilyn Monroe, con un tocco di Jessica Rabbit. È in netto contrasto con i boccoli stretti realizzati con le forcine che Penelope sfoggiava in passato.
  3. Per la grande scena dell’episodio 301 in cui scende le scale rivelando il suo nuovo look al ballo delle quattro stagioni, la showrunner Jess Brownell ha usato come riferimento il film KISS ME del 1999.
  4. La scalinata da cui Penelope scende è ricoperta di fiori di ciliegio e di altri fiori freschi, scelti per rappresentare il suo nuovo percorso di crescita.
  5. In questa stagione molte acconciature e copricapi sono più destrutturati rispetto alle stagioni precedenti. Il copricapo di Penelope per il ballo della luna piena nell’episodio 302 è composto da quindici piccoli elementi inseriti nei capelli, ognuno dei quali è costituito da strati di organza plissettata, tulle, paillette, foglia d’oro, cristalli, spille, lustrini e nastri con finitura a specchio.
  6. Per il ballo della luna piena, il team addetto agli allestimenti floreali ha creato un’enorme composizione a forma di luna e altre sedici diverse composizioni a forma delle diverse fasi lunari. Lo spazio è illuminato da circa 500 candele a LED.
  7. In omaggio alle radici Bridgerton di Colin, in questa stagione i suoi costumi integrano il blu. Ma è un blu più profondo e deciso rispetto alle tonalità celesti che gli abbiamo visto indossare in passato.
  8. I nuovi appartamenti di Anthony e Kate in casa Bridgerton sono una combinazione delle loro due palette di colori. Il team ha unito i colori classici dei Bridgerton (azzurro, crema, champagne) con i colori più accesi e solari che hanno definito la tavolozza dei colori dei Sharma nella seconda stagione. Un occhio attento può anche notare nel loro spazio un ritratto dell’amato cane di Kate, Newton.
  9. La casa dei Cowper, ambientata a Pitzhanger Manor, che era il maniero di campagna di Sir John Soane, rispecchia fedelmente l’epoca. Lo spazio è pensato per dare una sensazione di mascolinità, presagio, austerità e oppressione. E poiché Cressida è solitamente vestita in tonalità rosa pallido e riccamente adornata, il team ha voluto che sembrasse un uccello in gabbia in questo spazio orribile, buio e carico di presagi che fa storia a sé nel mondo di BRIDGERTON.
  10. Il team si è ispirato anche all’architettura comunista, che prevede edifici molto alti e imponenti con l’intento di far sentire minuscole le persone al loro interno. Gli scenografi hanno alzato i soffitti, ristretto lo spazio e messo grandi colonne sulle pareti, il tutto per dare l’impressione che i personaggi siano piccoli. I fan possono anche divertirsi a scoprire dettagli inquietanti nelle ambientazioni dei Cowper, tra cui un divano con motivo a testa di Medusa.
  11. Il colore gioca sempre un ruolo fondamentale in BRIDGERTON. Gli ambienti di Lady Tilley Arnold sono molto femminili, con un enorme letto rosso e una sala da pranzo rosso scuro per mettere in evidenza il suo potere. Gli spazi di Will e Alice riflettono i colori del club di Will, con tonalità di arancione bruciato e verde fumo. Gli spazi dei Cowper sono pieni di grigi scuri, ocra e verdi oliva. I Bridgerton mantengono la loro delicata tavolozza nei toni del panna chiaro, rosa e blu, mentre gli spazi dei Featherington conservano le loro caratteristiche tonalità agrumate con sfumature acide.
  12. Su richiesta di Adjoa Andoh, i gioielli di Lady Danbury in questa stagione includono riferimenti alle origini dell’attrice. La vediamo per esempio indossare un simbolo adinkra che nella cultura ghanese significa “andare e tornare”, un riferimento specifico alla nonna di Andoh.
  13. I costumi di Francesca Bridgerton rispecchiano molto quelli della sorella maggiore Daphne e il team si è ispirato a modelli semplici e classici, oltre che a icone della moda come Grace Kelly e Audrey Hepburn.
  14. Il pianoforte di Francesca nella casa dei Bridgerton è un esemplare originale del XVII secolo e ha dovuto essere accordato ogni volta che veniva suonato.
  15. Per riflettere la nuova storia d’amore e la crescente indipendenza dalla famiglia di Violet Bridgerton, in questa stagione i suoi costumi e il suo look sono in generale più sciolti e giovanili, con accenti scintillanti e tonalità di viola in omaggio al suo nome.
  16. Per riflettere i nuovi mezzi finanziari e il nuovo status nell’alta società di Alice, in questa stagione i suoi costumi sono pieni di accenti dorati e romantici ghirigori.
  17. Per realizzare i costumi degli otto episodi di questa stagione sono stati utilizzati circa 45.000 metri di tessuto.
  18. La parrucca “Lago dei cigni” della regina Carlotta nell’episodio 304 (completa di cigni che nuotano e alberi di ciliegio appositamente realizzati) può contare su un motore funzionante e ha dovuto essere collegata a una batteria.
  19. Quando Benedict e Lady Tilley ballano per la prima volta nell’episodio 303, la coreografia è fortemente influenzata dal tango e i due si scambiano i ruoli di ballo tradizionali per mostrare quanto poco Tilley si preoccupi dell’etichetta e delle regole della società.
  20. Sam Phillips, che interpreta Lord Debling, ha realizzato una T-shirt “Team Debling” per la coprotagonista Nicola Coughlan durante la produzione.
  21. Tecnicamente, il primo balletto fu rappresentato a Londra solo nel 1835. Ma il balletto Eros e Psiche dell’episodio 304 parla dei temi chiave della fiducia e della sfiducia che caratterizzano questa stagione. Il coreografo Jack Murphy descrive la coreografia del balletto come un omaggio a Matthew Bourne e lo definisce un “balletto moderno nello stile dei suoi spettacoli SWAN LAKE, THE CAR MAN e NUTCRACKER!”. I ballerini principali sono Cira Robinson e Max Westwell.
  22. Gli alimenti in questa stagione hanno tonalità più accese che mai. Il team ha utilizzato papaya, fichi d’India, prugne, pesche, fragole di bosco, arance e uva rosata per dare al cibo ricchi accenti di colore.
  23. Il team continua come nelle passate stagioni a preparare litri di tè, in modo che tutto quello che si vede bere nella serie sia un piacere da sorseggiare per gli attori, che durante le scene hanno anche a disposizione madeleine, biscotti alla lavanda e alla rosa e altri stuzzichini da sgranocchiare.
  24. Le farfalle sono un importante motivo ricorrente in questa stagione, a significare il percorso e la trasformazione di Penelope. Si possono notare farfalle in rilievo sul suo diario, nella grande scalinata di casa Featherington, sui costumi e nelle scenografie. Il tutto culmina in una scena di grande impatto visivo alla fine della stagione.
  25. Gli specchi sono importanti anche dal punto di vista visivo e sottolineano l’idea della doppia personalità. Sono usati frequentemente negli spazi e nelle scene in cui appare Penelope, tra cui una scena fondamentale tratta dal libro.
  26. Anche luci e ombre giocano un ruolo fondamentale in questa stagione. Penelope ha trascorso molto tempo nell’ombra e nel corso della storia la vediamo lentamente uscire alla luce, nel vero senso della parola.

Leggi anche:

CORRELATI