back to top

Ironheart confermato per il 2025 su Disney+

Ironheart sarà in onda il prossimo anno su Disney+. La serie televisiva Marvel, con Dominique Thorne nei panni della geniale inventrice Riri Williams, che torna dopo il suo debutto sul grande schermo nel 2022 in Black Panther: Wakanda Forever, prenderà ufficialmente il volo nel 2025, ha annunciato martedì il presidente e produttore dei Marvel Studios Kevin Feige durante la presentazione della Disney. Lo studio ha anche fissato lo spinoff WandaVision, ora intitolato Agatha All Along, per settembre 2024 e Daredevil: Born Again per marzo 2025.

La Disney ha anche svelato il logo aggiornato di Ironheart, che potete vedere qui sotto.

Ryan Coogler, che ha introdotto Ironheart nel sequel di Black Panther Wakanda Forever, è anche produttore esecutivo della serie attraverso la sua Proximity Media. Chinaka Hodge, sceneggiatrice di Snowpiercer di TNT e di The Midnight Club di Netflix, è la sceneggiatrice e creatrice della serie basata sul personaggio dei fumetti Marvel Comics creato da Brian Michael Bendis e Mike Deodato.

“Penso che quello che posso dire è che sicuramente sta offrendo alla gente un’immersione più profonda in questo personaggio che, a quanto ho capito, potrebbe aver suscitato un certo interesse in Wakanda Forever”, ha detto Thorne a Deadline durante gli upfront. “Penso che forse abbia sollevato un paio di domande, e molte di queste potrebbero trovare risposta nello show”.

In Ironheart, il supergenio adolescente che ha creato l’armatura più avanzata dai tempi di Iron Man “torna dal MIT alla sua città natale, Chicago, e inizia a dipanare fili che portano il pericolo e l’avventura proprio davanti alla sua porta”, secondo la sinossi ufficiale. Anthony Ramos (Transformers: Rise of the Beasts) interpreta Parker Robbins, alias il mistico disadattato noto come The Hood, mentre Alden Ehrenreich (Solo: A Star Wars Story) è accreditato come Joe McGillicuddy, un nuovo personaggio del Marvel Cinematic Universe.

La serie, composta da sei episodi, è stata girata ad Atlanta e Chicago e la produzione è terminata all’inizio dell’anno. Quando ComicBook ha chiesto al produttore Brad Winderbaum un aggiornamento sulla serie (che era stata annunciata nel 2020), il dirigente dei Marvel Studios ha spiegato che la Disney stava mettendo a punto il suo programma televisivo Marvel.

“Voglio dire, francamente, in tutta onestà, c’era il mandato di creare il più possibile per Disney+ il più velocemente possibile”, ha detto Winderbaum a Phase Zero di ComicBook. “E poi c’è stato un cambiamento. E all’improvviso abbiamo dovuto iniziare a distribuire le date di uscita. Quindi, questo spiega molti dei ritardi”. 

“Ora stiamo usando quel tempo. Non stiamo fermi”, ha proseguito. “Quindi è come se rimanesse nel forno. Si possono cuocere alcune cose un po’ di più. In realtà, credo che alla fine le cose miglioreranno. Ma la maggior parte di queste cose sono solo schegge di lavoro”.

CORRELATI