IN EVIDENZA

Undervolt CPU intel: meno consumi, stesse prestazioni

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

Quando si parla di CPU le domande più frequenti sono “Che frequenza di clock ha?” o meglio ancora “è possibile effettuare l’overclock?”. Molti non sanno però che le prestazioni di una CPU sono direttamente proporzionali a una corretta ottimizzazione tra la sua frequenza di clock e la capacità del sistema di raffreddamento di dissipare il calore. Vi è mai capitato di notare lag durante un utilizzo leggermente più intensivo del PC? Allora questa guida fa al caso vostro.

Il surriscaldamento può essere dovuto a diversi fattori: utilizzo della macchina oltre le sue capacità, scarso rendimento del sistema di raffreddamento o temperatura esterna eccessivamente alta. In questi casi la CPU, se sollecitata troppo, entra in modalità “protezione termica”, abbassando la frequenza di clock al fine di diminuire la temperatura, riducendo però anche le prestazioni e causando i tanto odiati lag. A problemi di surriscaldamento derivanti dai fattori sopracitati si può ovviare con l’upgrade dell’hardware (nel caso di un PC fisso) o con la pulizia della ventola, la quale sicuramente dopo anni di lavoro potrebbe essere intasata dalla polvere. Ma c’è un’altra soluzione, forse la più semplice e la meno dispendiosa, che molti non conosceranno: si chiama Intel Extreme Tuning Utility ed è un tool, creato dalla Intel Corporation, la cui funzione è quella di dare all’utente la possibilità di gestire autonomamente i tanti parametri relativi alla CPU. Il software, compatibile al 100% solo con determinate CPU (è possibile trovare l’elenco in fondo alla guida), è tuttavia parzialmente compatibile con molte altre non presenti nella lista ed è scaricabile gratuitamente tramite il download center di Intel ed è dotato di un’interfaccia molto intuitiva: non appena avviato, sulla sinistra potete trovare il menù di navigazione, sulla destra le informazioni di sistema e  in basso una panoramica delle attuali condizioni dell’hardware (temperatura, utilizzo CPU, frequenze di cache/core). Come si può notare è presente anche un comodo grafico che riassume tutti questi parametri permettendo confronti immediati.

Andando ad interagire con il menù a sinistra, oltre alla voce “Advanced Tuning” che mostra tutti i parametri editabili, possiamo trovare anche le voci “Stress Test” e “Benchmarking”, implementate al fine di poter valutare gli effettivi vantaggi delle modifiche apportate.

Spostiamo ora l’attenzione sulla voce più importante, vale a dire “Advanced Tuning”: selezionandola si aprirà infatti questa schermata.

Sulla destra è presente un resoconto dei parametri attualmente impostati e al centro la finestra dedicata alla modifica dei parametri stessi.

Il parametro più interessante ai fini di questa guida è sicuramente il Core Voltage Offset: questo parametro, espresso in mV (millivolt), permette infatti di regolare la tensione di funzionamento della CPU. Apportare una maggiore tensione, a parità di sistema di raffreddamento, significa aumentare la potenza dissipata dall’hardware e di conseguenza anche il surriscaldamento; al contrario, diminuendolo si possono quindi avere notevoli benefici circa le temperature. Questa procedura viene definita undervolt.

Per abbassare tale valore basterà posizionare il cursore sul valore 0,000 V al lato della voce “Core Voltage Offset” e interagire con le frecce che appariranno, in questo particolare caso con quella di sinistra, per diminuire il valore.

ATTENZIONE: Ogni CPU ha un limite di undervolt, oltre il quale la stessa non riesce a mantenere attive le sue funzionalità. Qui di seguito ne elencherò alcune con i relativi limiti di offset:

  •  i7-7700HQ       -100 mV
  •  i7-6700HQ       -150 mV
  •  i7-4720HQ       -50   mV
  •  i7-6200U         -50   mV

 

I test sono stato effettuati personalmente su i7-6700HQ. Scendendo più nei dettagli, nel primo stress test (Core Voltage Offset standard) le temperature si sono attestate sempre al di sopra dei 70°C, talvolta anche al di sopra degli 80°C; nel secondo stress test (Core Voltage Offset -0.150 mV) le temperature si sono mantenute in un range che va dai 60°C circa ai 69°C senza mai salire al di sopra di quest’ultima. La differenza tra i due stress test mostra un calo medio delle temperature del 15%.

Stress test Core Voltage Offset 0.000 mV

Stress test Core Voltage Offset -0.150 mV

Le prestazioni, come si può notare dai benchmark eseguiti, non sono state intaccate: nel primo benchmark (Core Voltage Offset standard) si è ottenuto un punteggio di 442 Marks mentre nel secondo (Core Voltage Offset -0.150 mV) il punteggio è ammontato a 439 Marks, rimanendo di fatto invariato (diminuzione del 0,67 %).

Benchmark Core Voltage Offset 0.000 mV

Benchmark Core Voltage Offset -0.150 mV

 

In breve: minori consumi, minori temperature, stesse prestazioni.

 

 

PS: Stress Test e Benchmark sono stati effettuati con una temperatura esterna di circa 28° ed un’umidità del 60%, i quali sono entrambi parametri che, variando, possono influenzare i test stessi.

Le CPU ufficialmente compatibili con il tool sono le seguenti:

  • Intel® Core™ i3-7350K Processor (4M Cache, 4.20 GHz)
  • Intel® Core™ i3-8350K Processor (8M Cache, 4.00 GHz)
  • Intel® Core™ i5-4670K Processor (6M Cache, up to 3.80 GHz)
  • Intel® Core™ i5-4690K Processor (6M Cache, up to 3.90 GHz)
  • Intel® Core™ i5-6600K Processor (6M Cache, up to 3.90 GHz)
  • Intel® Core™ i5-7600K Processor (6M Cache, up to 4.20 GHz)
  • Intel® Core™ i5-7640X X-series Processor (6M Cache, up to 4.20 GHz)
  • Intel® Core™ i5-8600K Processor (9M Cache, up to 4.30 GHz)
  • Intel® Core™ i7-3920XM Processor Extreme Edition (8M Cache, up to 3.80 GHz)
  • Intel® Core™ i7-3930K Processor (12M Cache, up to 3.80 GHz)
  • Intel® Core™ i7-3940XM Processor Extreme Edition (8M Cache, up to 3.90 GHz)
  • Intel® Core™ i7-3960X Processor Extreme Edition (15M Cache, up to 3.90 GHz)
  • Intel® Core™ i7-3970X Processor Extreme Edition (15M Cache, up to 4.00 GHz)
  • Intel® Core™ i7-4770K Processor (8M Cache, up to 3.90 GHz)
  • Intel® Core™ i7-4790K Processor (8M Cache, up to 4.40 GHz)
  • Intel® Core™ i7-4820K Processor (10M Cache, up to 3.90 GHz)
  • Intel® Core™ i7-4930K Processor (12M Cache, up to 3.90 GHz)
  • Intel® Core™ i7-4930MX Processor Extreme Edition (8M Cache, up to 3.90 GHz)
  • Intel® Core™ i7-4940MX Processor Extreme Edition (8M Cache, up to 4.00 GHz)
  • Intel® Core™ i7-4960X Processor Extreme Edition (15M Cache, up to 4.00 GHz)
  • Intel® Core™ i7-5820K Processor (15M Cache, up to 3.60 GHz)
  • Intel® Core™ i7-5930K Processor (15M Cache, up to 3.70 GHz)
  • Intel® Core™ i7-5960X Processor Extreme Edition (20M Cache, up to 3.50 GHz)
  • Intel® Core™ i7-6700K Processor (8M Cache, up to 4.20 GHz)
  • Intel® Core™ i7-6800K Processor (15M Cache, up to 3.60 GHz)
  • Intel® Core™ i7-6820HK Processor (8M Cache, up to 3.60 GHz)
  • Intel® Core™ i7-6850K Processor (15M Cache, up to 3.80 GHz)
  • Intel® Core™ i7-6900K Processor (20M Cache, up to 3.70 GHz)
  • Intel® Core™ i7-6950X Processor Extreme Edition (25M Cache, up to 3.50 GHz)
  • Intel® Core™ i7-7700K Processor (8M Cache, up to 4.50 GHz)
  • Intel® Core™ i7-7740X X-series Processor (8M Cache, up to 4.50 GHz)
  • Intel® Core™ i7-7800X X-series Processor (8.25M Cache, up to 4.00 GHz)
  • Intel® Core™ i7-7820HK Processor (8M Cache, up to 3.90 GHz)
  • Intel® Core™ i7-7820X X-series Processor (11M Cache, up to 4.30 GHz)
  • Intel® Core™ i7-8700K Processor (12M Cache, up to 4.70 GHz)
  • Intel® Core™ i9-7900X X-series Processor (13.75M Cache, up to 4.30 GHz)
  • Intel® Core™ i9-7920X X-series Processor (16.50M Cache, up to 4.30 GHz)
  • Intel® Core™ i9-7940X X-series Processor (19.25M Cache, up to 4.30 GHz)
  • Intel® Core™ i9-7960X X-series Processor (22M Cache, up to 4.20 GHz)
  • Intel® Core™ i9-7980XE Extreme Edition Processor (24.75M Cache, up to 4.20 GHz)
  • Intel® Core™ i9-8950HK Processor (12M Cache, up to 4.80 GHz)
  • Intel® Extreme Tuning Utility (Intel® XTU)

ATTENZIONE: il lettore è il solo responsabile delle modifiche che decide di apportare ai suoi apparecchi. Né nerdpool.it né il sottoscritto si assumono responsabilità per eventuali danni o malfunzionamenti.

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI

Panini Comics presenta ARCADIA -Volume 1: Mad World

Uscita: 26 novembre 2020Prezzo: 17 euroPagine: 144Rilegatura: CartonatoFormato: 17x26Interni: A coloriDistribuzione: fumetteria, libreria, online Sta per terminare l’attesa! Giovedì 26...