IN EVIDENZA

Life Is Strange Recensione e GamePlay

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,458FansMi piace
1,560FollowerSegui
194FollowerSegui

Le nostre impressioni su Life Is Strange in versione Mobile

Poche settimane  sono passate dall’uscita per device mobili di Life Is Strange. Ora che ci abbiamo giocato, possiamo darvi la nostra opinione.

Come vi avevamo indicato precedentemente qui, il gioco non  è pesante, ma ha delle limitazioni hardware che vanno soddisfatte se si vuole scaricarlo. Noi abbiamo provato con un Samsung S7 Edgeun Galaxy Tab 3un Huawei 10 Mate Pro. Per nostra sfortuna, il Tablet, pur essendo recente e con un buon processore, non è stato “degno” di scaricare l’app. Mentre per entrambi gli smartphone la missione era possibile. Abbiamo optato per il Huawei vista la risoluzione dello schermo.

Una volta installato il gioco, notiamo come, a differenza della totalità dei giochi di un certo livello, il peso dell’app sia relativamente leggero e non si debba scaricare un’ulteriore fottio di megabite di ulteriore materiale.
Increduli, diamo il via al gioco abbastanza intimoriti: avevamo paura di una drastica perdita di qualità o “scioglievolezza”.

Advertising

Seconda Scena Life Is Strange

Iniziamo con l’episodio 1, quello gratuito (il totale degli altri episodi è acquistabile in-app per un totale di € 9,99).

Ovviamente la storyline è conosciuta se si ha giocato con Life Is Strange 1. Si tratta solo di una versione digitale per dispositivi mobili. Pur conoscendo la storia a menadito, rimaniamo comunque sedotti dal gioco.

Ci accorgiamo subito come la risoluzione, trattandosi di smartphone o tablet, è buona anche se si perde quella dettagliata luminosità della texture in digital watercolor che tanto abbiamo amato nella versione per Pc.Il gioco risulta stabile, senza leak o glitch. Anche l’audio risulta perfetto e in sincro.

Max Portrait

La novità: i comandi

Se siete dei gamers che adorano il giochi per PC, quindi abituati ad usar la tastiera, rimarrete delusi. Ma se invece siete fra gli amanti dei controller e joypad, e magari avete sognato di controllare il vostro character con la punta del dito, allora avrete trovato la manna.

A inizio capitolo, potrete decidere fra ben 3 tipologie differenti di controller tattili: libero touch/movimento, Cursore touch, spazio di movimento. Scegliete quella più conveniente per voi e il vostro feeling con il touch screen.

I punti di forza

Perché giocare e magari compre un gioco che conoscete già? Se volete risparmiare qualche euro sulla versione completa per Pc e se volete che il controllo della storia sia più immediata e diretta bypassando la (vostra) poca dimestichezza con una tastiera, allora è il gioco mobile che fa per voi.

Avere un gioco così leggero sempre con voi è un altro aspetto da non tralasciare.

Altro punto a favore, l’incredibile lavoro fatto dalla Square Enix nel calibrare perfettamente il tutto per avere un gioco leggero, dinamico, fluido e di alta qualità senza occupare troppa memoria del supporto.

Max e Chloe

I Contro

In realtà non ce ne sono. Se avete amato il primo (e il suo prequel Life is Strange: Before the Storm) non trovere alcunché. Se invece vi avvicinate al gioco per la prima volta allora noterete come la struttura dello storyline sia a volte “strana”. Con la scusa del riavvolgimento del tempo e della possibilità di cambiare l’evoluzione della storia, tali spirali temporali a volte risultano come “estranee”, come campate in aria. Ma fa parte del fascino del gioco e sublimerete ben presto la sensazione di scollamento.

Lasciandovi con il nostro consueto GamePlay introduttivo, vi auguriamo tantissime ore di gioco in compagnia di Max e Chloe.

 

Stay Tuned e… GIOCATE, GIOCATE, GIOCATE!

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,458FansMi piace
1,560FollowerSegui
194FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...