Warhammer: Chaosbane, primo action RPG ambientato nell'universo Warhammer Fantasy
Warhammer: Chaosbane, primo action RPG ambientato nell'universo Warhammer Fantasy

Non è certo impresa facile svecchiare, innovando, un genere che dalla sua nascita e nel corso degli anni è rimasto pressoché invariato.
È questo l’obiettivo che si prefiggono gli sviluppatori di Eko Software con Warhammer: Chaosbane.

Chaosbane è un action RPG hack ‘n slash ambientato nel mondo di Warhammer, durante la grande invasione da parte delle forze del Caos. Queste, intente a vendicarsi dalla sconfitta perita per mano di Magnus il Pio, celebre eroe dell’impero, assaltano la roccaforte imperiale di Nuln. E’ in questo momento che avrà inizio la nostra avventura.

Potremo scegliere tra quattro personaggi: Konrad: un soldato imperiale che ama lo scontro in mischia; Elentoir, mago elfico che combatte a distanza con l’uso di incantesimi; Bragi Axebiter, uno Sventratore nano ed Elessa, uno scout degli elfi silvani.
Una volta scelto il personaggio, avremo modo scegliere uno livelli di difficoltà a disposizione, che offrono un’esperienza adatta sia a chi vuole godersi la trama senza preoccuparsi troppo dei nemici sia a chi cerca una vera sfida.

Avviando la partita, il rimando a Diablo è fin troppo palpabile. L’interfaccia, le aree di gioco, i nemici e anche gli indicatori della vita e del mana ricordano inevitabilmente il titolo Blizzard. Chaosbane inoltre è completamente guidato: i pochi personaggi che abbiamo incontrato, hanno semplicemente sbloccato la missione successiva senza lasciare la possibilità di effettuare scelte o indirizzare la conversazione.

Il feeling, pad alla mano, è quello classico dei giochi appartenenti al genere hack ‘n slash. Con il dorsale sinistro si lancia l’attacco primario, con il destro quello secondario, più potente ma anche più esigente in termini di risorse. Due ampolle, una blu e una rossa, stanno a rappresentare rispettivamente la barra della vita e quella del mana. Stranamente non c’è modo di accelerare il recupero del mana, ci siamo dovuti affidare, quindi, solo alle pozioni curative, che hanno un tempo di ricarica prima di poter essere riutilizzate.

Uno degli elementi più appaganti del genere hack ‘n’ slash è il loot, ed è qui che abbiamo iniziato a notare una certa inesperienza da parte di Eko Software. Il bottino lasciato cadere dai nemici non può essere evidenziato tramite un apposito tasto, sarà presente solo una illuminazione che cambierà colore a seconda della qualità del loot. La conseguenza è stata una raccolta confusionaria di cianfrusaglie di cui avremo fatto sicuramente a meno.

Altro aspetto che non ci ha affatto colpiti in positivo è l’inventario, elemento fondamentale in un action RPG, che ci è parso poco ottimizzato, mal congegnato e macchinoso. Le icone appaiono troppo grandi e in bassa definizione, con la conseguenza che la selezione ed il confronto tra item risulta lento e macchinoso.

Passando alla visualizzazione dell’elenco delle abilità è evidente che l’interfaccia è stata elaborata in modo precipitoso. Le varie skill, anzichè avere una suddivisione settoriale in schede differenti, sono accorpate tutte in un’unica pagina. Risulta quindi complicato selezionare quella desiderata dato che il loro numero è tutt’altro che esiguo. Inoltre non è consentito al giocatore scegliere il ramo abilità desiderato. Salendo di livello, infatti, si sbloccano skill che potrebbero non interessare.
Fortunatamente è possibile tracciare un secondo ramo, riguardante le abilità divine, dando così possibilità al giocatore di scegliere quelle che fanno più al caso nostro. Difetti risolvibili ma che meritano attenzioni perchè allo stato attuale rendono l’esperienza di Warhammer: Chaosbane estremamente poco fluida.



Dal punto di vista del gameplay, Warhammer: Chaosbane non si discosta dalle caratteristiche che contraddistinguono il genere. Dovremo svolgere una serie di incarichi che ci chiederanno di andare da un punto A ad un punto B di un dungeon generato in modo procedurale, eliminando le orde di nemici che ci si pareranno dinanzi.

Concludendo, pare che Warhammer: Chaosbane abbia le premesse per diventare un astro nascente nel panorama degli hack ‘n’ slash retrò. Tuttavia, i limiti mostrati durante la beta, feature mancanti e difetti tecnici, mostrano la poca esperienza che i ragazzi di Eko Software hanno con questo genere.

Scopriremo se i nostri dubbi verranno chiariti il prossimo 4 giugno, quando Warhammer: Chaosbane debutterà su PC, Playstation 4 e Xbox One.

Restate sintonizzati su Nerdpool.it per rimanere aggiornati su tutte le novità riguardanti il mondo del gaming.

Scrivi qui il tuo commento...