IN EVIDENZA

Don Camillo a fumetti – Recensione vol. 6

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
196FollowerSegui

Recensione del sesto capitolo della saga a fumetti dedicata a Don Camillo e Peppone. Protagonisti del Mondo Piccolo creato da Giovannino Guareschi

Torniamo a discutere nella nostra personale rassegna attraverso la recensione della trasposizione fumettistica delle storie di Giovannino Guareschi: Don Camillo a fumetti.

Don Camillo a fumetti

Come tutti i volumi, questo narra le vicende del Mondo Piccolo.
Parte illustre del piccolo mondo sono Don Camillo, Peppone e tutti i loro compagni.
In questo volume sono sei le storie che vedono protagonisti i due e invece sono tre le storie riguardanti il Mondo Piccolo.

A conclusione dei capitoli illustrati, non da meno, è raccontata in qualche pagina un dossier corredato di illustrazione che, il poliedrico Giovannino Guareschi ha pubblicato in vita per la lotta contro le dittature.
Queste produzione di stampo ironico sono il monito dell’impegno profondamente politico che l’artista metteva in campo in ogni sua produzione.

Da notare in questo capitolo una splendida ed evocativa prefazione redatta dal pugno di Giacomo Poretti.
Componente del magico trio comico di Aldo, Giovanni e Giacomo.

Considerazioni personali

Di grande spicco nella raccolta di racconti portata nel sesto volume di Don Camillo a fumetti sono alcune storie che illustrano ed esacerbano la venialità dell’essere umano, che da inquisitore si fa peccatore.

Ne Il Traditore Peppone accusa un esponente del partito Socialista di essersi “imborghesito” solo per aver installato uno scaldabagno e un bagno in casa,

Il buon Peppone Bottazzi però si macchia di grande reato verso i suoi ideali. Mentre è pedinato da Don Camillo, andando a spasso per Milano fingendo di essere un perfetto borghese di classe agiata. Dimenticando le sue origini popolane.

Forti sono inoltre le scorie lasciate dalla seconda guerra mondiale, tra cui i rifornimenti bellici.

E’ storia certa che negli anni subito successivi al 1945, in Italia vennero rinvenute e confiscate, quando possibile, le munizioni di approvigionamento degli eserciti.

In Guerra ad oltranza si vede come il fuoco che ardeva le fiamme dello scontro bellico sia ancora sfruttato dagli uomini per avere una posizione di vantaggio nei confronti del proprio antagonista.
Don Camillo verrà poi convinto dal colloquio con il crocifisso Gesù a tornare sulla retta via.

Nei racconti del Piccolo Mondo nel sesto volume di Don Camillo a fumetti le debolezze dell’uomo sono sempre al centro della narrazione.

Una matriarca orgogliosa trascina la famiglia sull’orlo della fame per una questione di principio, anche agli occhi di un disattento dell’impotente marito.
Una famiglia pur che conservare vecchi rancori, si vede defraudata di un possibile rapporto di favore con dei vecchi amici.
Un padre condanna il figlio per un accesso di venialità del quale si vede a sua volta ostaggio.

Forte è il messaggio che Giovannino Guareschi ha voluto imprimere in queste storie raccolte in Don Camillo a Fumetti: l’uomo è artefice del suo male, ma sta a lui redimersi e non contraddirsi.

Peppone Don Camillo a fumetti Giovannino Guareschi

Rimanete sintonizzati su NerdPool per le recensioni dei prossimi capitoli di Don Camillo a fumetti.

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
196FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI