Immaginate di prendere due mattoncini Lego, da divisi entrambi hanno stesse caratteristiche, una forma,un peso specifico,un volume, colore ecc. Immaginate adesso di unirli così da dare un senso di continuità a due figure che già singolarmente rendevano e avevano una propria entità. Tendete un filo che lega questo ragionamento ai due film di It, ora la domanda è: perché potrebbe funzionare? E perché no? A parlarcene è semplicemente Andy Muschietti, il regista.

Inizialmente aveva dichiarato di non essere interessato a tornare a dirigere Bill Skarsgard (Pennywise nella pellicola) ed il resto della crew. Eppure, stando alle dichiarazioni lasciate nella sua ultima intervista, ora apre addirittura a girare dei nuovi contenuti per un supercut dei due film.

In una nuova intervista ha affermato che ancora non ha ultimato le riprese per il contenuto che debutterà nelle case di milioni di spettatori ma, non contento, decide di creare più hype affermando che questo film potrebbe includere nuove scene.

Le dichiarazioni del regista

“Siamo in trattativa con lo studio per realizzare un supercut, che è fondamentalmente l’unione dei due film e tutto il materiale non presente nelle versioni rilasciate. Ci sono un paio di scene che voglio girare per rendere quest’esperienza nuova.”

Ha dichiarato Muschietti a ET. A quanto pare sembra proprio che il regista voglia far basare il film sul dualismo vecchio-nuovo che prenda inspirazione dalla successione delle scene in Memento?

La possibilità di un taglio completo di It è decisamente interessante, considerando poi che nel film si alternerebbero versioni più vecchie e più giovani. In un’intervista del mese scorso il regista ha spiegato cosa accade durante la produzione del film:

“All’inizio, quando stai scrivendo e costruendo i ritmi della storia, tutto ciò che hai inserito sembra essenziale allo sviluppo della vicenda. Tuttavia, quando hai finalmente editato il film e dura 4 ore, ti rendi conto che alcuni eventi possono essere facilmente eliminati ma l’essenza della storia resta intatta.”

“Non è possibile distribuire un film di 4 ore, le persone inizieranno a sentirsi a disagio. Abbiamo terminato le modifiche e ne è uscito un film di 2 ore e 45 minuti e nessuno che l’abbia visto si è lamentato.”

Che sia una trovata commerciale “acchiappa soldi” o un’ idea geniale, Andy Muschietti ha saputo infiammare gli animi degli amanti di Pennywise ed ora non resta che aspettare.

Iscriviti al nostro gruppo Telegram per rimanere sempre aggiornato su Cinema, Serie TV, Giochi, Fumetti, Manga e Anime

Continuate a seguirci, qui su Nerdpool.it , per non perdervi tutti gli aggiornamenti e le curiosità.

Scrivi qui il tuo commento...