PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Gli episodi filler più inutili di Naruto

PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Uno degli aspetti più noti di Naruto è la presenza massiccia di episodi filler. Con quasi il cinquanta per cento la serie rappresenta un record da questo punto di vista. Sebbene non tutte le trame di riempimento siano necessariamente brutte, anzi, alcune ampliano l’aspetto di determinate storie, ci sono alcuni episodi di cui possiamo fare a meno. Vediamo assieme quali sono gli episodi filler più inutili e che potete tranquillamente saltare.

Naruto, maestro di vendetta/Il regno degli animali

In Naruto: Shippuden, al Team 7 è stato assegnato il compito di tentare di catturare lo struzzo ninja di nome Condor, o come alcuni lo chiamavano, Lord Ostrich. Uno struzzo come ninja è già abbastanza ridicolo. Ma nell’universo di Naruto, questo animale non solo ha imparato le tecniche ninja, ma sa anche parlare l’inglese. Il Team 7 è stato “condannato” a dover catturare questo strano essere ben due volte! Episodi 181/185

Naruto incontra “Mecha-Naruto

Mecha Naruto” è stato creato da Orochimaru in questo arco di riempimento, progettato per catturare la volpe a nove code all’interno di Naruto e mettere a nudo i piani dell’Akatsuki, in pieno conflitto con l’ex villain. Una versione, quella robotica, abbastanza esilarante del protagonista. Episodio 377

Il Guardiano della Prigione di Ferro

Lemon Burger

Passiamo poi a Boruto: Naruto Next Generations. In questo filler del sequel incentrato sulla vita amorosa di Konohamaru, troviamo l’introduzione dell’orribile “burger al limone”. Un hamburger pieno di limoni all’interno non è la cosa più disgustosa del mondo ma forse ci si avvicina. Speriamo che a nessuno venga l’idea nella vita reale. Episodio 116

Pioggia seguita da neve, con possibilità di fulmini”

Yota

Avvenuto durante la prima serie, ma trasmesso durante Naruto:Shippuden. Il nostro protagonista conosce Yota, un bambino fastidioso che ha la capacità di manipolare il tempo. Nonostante la storia non c’entri nulla con l’arco che era in corso, Yota alla fine riuscirà a sparire dalla mente di Naruto e degli abitanti del Villaggio della Foglia. Episodio 313

Nazioni in Movimento

Mom

Ambientato durante la Quarta Guerra Mondiale. I ninja di tutto il mondo si sparsero per i villaggi a combattere. E la protezione delle città venne lasciata alle donne. L’invasione dei nemici venne sventata utilizzando con pentole, padelle e utensili da cucina. Un metodo quantomeno bislacco per quello che poteva rivelarsi qualcosa di interessante. Episodio 281

TI POTREBBERO INTERESSARE

SourceComicbook

LEGGI ANCHE

Boruto: Naruto next Generations: Capitolo 45: [SPOILER] Defezione

Il capitolo 44 ci ha lasciati con l’infiltrazione e la strana richiesta del membro...

Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 4 Road To Boruto disponibile!

Da oggi i fan di Naruto possono esultare, e tuffarsi nella quarta grande guerra ninja...

Boruto: Naruto next Generations: lo Studio Pierrot sospende la serie

La crescente lista di produzioni e pubblicazioni di anime interrotte a causa dello stato...

ARGOMENTI CORRELATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

CORRELATI

Boruto: Naruto next Generations: annunciato il nuovo arco animato

Boruto: Naruto next Generations: l’anime dopo innumerevoli filler ha dato vita all’arco dei banditi Mujina, terminato pochi episodi fa. Ma lo sguardo è già...
00:01:40

Boruto: Naruto next Generations: l’anime rivela una sorpresa sulle abilità di Naruto

Boruto: Naruto next Generations: l’anime recentemente si è concentrato sull’adattamento dell’arco dei banditi Mujina. Nell’ultimo episodio è andato in scena un fatto che ha...

Rivisitiamo 7 momenti chiave di Naruto

Quando si tratta di Naruto, ci sono alcune cose che non puoi permetterti di trascurare. In questi anni, dalla fine dell’opera principale in poi, la serie...

Boruto: Naruto next Generations: Capitolo 44: [SPOILER] Amado

Il capitolo 43 ci ha lasciati con il Team 7 mettere al tappeto Boro, uno dei membri più temuti di Kara. Boruto e soci...
spot_img
PUBBLICITÀspot_imgspot_img