IN EVIDENZA

Marvel’s Iron Man VR: parecchi nuovi dettagli sul gioco in uscita

Il director del gioco discute di parecchi particolari riguardanti l'esperienza di gioco in Realtà Virtuale.

Mancano pochi giorni al lancio di Marvel’s Iron Man VR, nuovo titolo esclusivo per PlayStation VR con protagonista l’ormai leggendario Tony Stark ed il suo alter-ego metallico. del gioco, atteso per il 3 luglio 2020, è tornato a parlare Ryan Payton, director del titolo sviluppato da Camouflaj in esclusiva per il visore VR di casa Sony.

Marvel's Iron Man VR

Parlando ai microfoni di PlayStation Blog infatti, Payton ha condiviso molte informazioni riguardanti dettagli importanti di Marvel’s Iron Man VR come longevità, combattimento, location presenti e altro. Sulla durata del gioco pare che si sia lavorato per garantire un’esperienza più lunga e appagante del previsto, per offrire “un robusto gioco d’azione Iron Man esclusivo per PlayStation VR con una storia di Tony Stark profondamente significativa“.

Sembra infatti che inizialmente fosse prevista una durata dell’esperienza di circa 4-5 ore, che dopo gli ultimi test dovrebbe ora attestarsi attorno alle 8-10 ore di gioco, un bel traguardo che non mancherà di soddisfare molti appassionati timorosi che l’avventura di Tony Stark potesse durare effettivamente troppo poco.

Si è poi passati a parlare degli ambienti di gioco, descritti come enormi spazi aperti in cui i giocatori di Marvel’s Iron Man VR potranno volare alla massima velocità. Tra questi, raggiungibile tramite l’elivelivolo dello S.H.I.E.LD., spicca Shanghai, che Payton afferma essere “l’ambiente più ambizioso che abbiamo mai realizzato. Shanghai permette ai giocatori di volare tra i grattacieli di una città piena di vita. Abbiamo lavorato in stretta collaborazione con il vicepresidente e responsabile creativo di Marvel Bill Rosemann e il direttore creativo Tim Tsang per mettere la Stark Tower al centro di un turbinio di azione ed emozioni“.

Il director del gioco ha poi parlato del sistema di combattimento: “Nel corso della campagna di gioco verranno introdotte via via nuove meccaniche, nella speranza che, giunti alla sequenza finale, vi sentiate talmente in sintonia con i controlli da percepire l’armatura a impulsi come un’estensione del vostro corpo“. Per quanto riguarda la trama del gioco ha tenuto a precisare come essa sia “una storia personale di Tony Stark sfruttando i punti di forza di PSVR per la narrazione“.

Concludendo, Payton ha discusso dell’importanza dell’evoluzione dell VR per quanto concerne l’immersività: “Nel corso dello sviluppo di Marvel’s Iron Man VR, ci ha molto stupito vedere come le interazioni virtuali accrescessero il senso di immersione. Per esempio, spegnere un motore in fiamme o salvare Pepper da un jet sul punto di esplodere. Creare situazioni del genere richiede molte risorse, ma possiamo dire di averne inserite diverse nel corso della campagna principale

Vi ricordiamo che Marvel’s Iron Man VR uscirà il 3 luglio 2020 in esclusiva PlayStation VR. Continuate a seguirci su Nerdpool per non perdervi nulla sui vostri argomenti preferiti!

Scrivi qui il tuo commento...