PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Escape the Dark Castle: Adventure Pack 1 – Recensione

PRO
  • Meccaniche del dado del culto e delle maledizioni molto interessanti.
  • Capitolo utilizzabile sia stand-alone che mescolato alle altre carte.
  • Mostri più punitivi.

CONTRO
  • Prezzo forse troppo elevato per un'espansione del genere.

C’è un nuovo temibile aguzzino nel Castello. Armato di spada e celato dietro il suo inquietante elmo cornuto, il Death Knight sarà pronto a torturarvi. Riuscirete a scappare o vi lascerete corrompere dal suo maligno culto? Scopriamo assieme Escape the Dark Castle Adventure Pack 1: Cult of the Death Knight, la prima espansione edita in italia da Ghenos Games.

Cult of the Death Knight

Componenti

  • 3 carte Personaggio
  • 3 dadi Personaggio
  • 15 carte Capitolo
  • 1 carta Boss
  • 5 carte Maledizione
  • 1 dado del Culto
contenuto del primo pack avventura

All’interno di questo pack troveremo 15 carte capitolo e una carta boss, per vivere una nuova avventura e ampliare il numero di scenari che possono capitare nel corso di una partita. Avremo inoltre tre nuovi personaggi e relativi dadi, ma la novità assoluta sono le cinque maledizioni che porteranno dei seri malus al party, oltre a un dado speciale con 3 lati bianchi e tre neri.

La maledizione “Marchiato dalla Morte” è forse quella che movimenta di più lo scorrere del gioco. Il suo effetto, oltre a impedirci di riposare per il resto della partita, introdurrà quella che forse è la parte migliore di tutto l’Adventure Pack 1, ovvero la meccanica del culto. Oltre a perdere un punto vita in più se attaccato da un cultista (identificabile con un simbolo particolare sulla carta), il personaggio afflitto dal Marchio della Morte dovrà lanciare il dado del culto al posto del suo, qualora i suoi punti vita siano inferiori alla metà del suo totale iniziale.

Tre nuovi disperati in fuga

Anche in questo caso, non sappiamo come o perché siano finiti nel Castello, e come siano scappati dalla loro cella, ciò che sappiamo sono i loro nomi: Mason, Hunter e Bishop. Se avete intenzione di fare una partita a 3 giocatori, vi consiglio di provare assieme questi tre personaggi, poiché si bilanciano tra loro. Mason, il muratore, ha un valore possanza pari a 6, così come Hunter, il cacciatore, avrà il valore Astuzia a 6 e Bishop, il vescovo, Saggezza a 6. Sono i personaggi con un singolo valore più alto in assoluto, per questo motivo utilizzarne tre nella stessa partita è utile, al contrario potreste aver problemi se ne utilizzate solo due.

i tre nuovi personaggi di Escape the Dark Castle Adventure pack 1

Stand-alone ma non troppo

Questo pack avventura si può usare come missione a parte, per avere un’esperienza (secondo me) più “punitiva”. Abbiamo provato più volte ad arrivare al boss, con scarsi risultati. È anche vero che non siamo stati fortunati con le carte oggetto, pescando la maledizione “Marchiato dalla morte” al prologo durante la prima partita, e ben 3 maledizioni al primo capitolo della seconda partita.

Il dado che (non) vorresti lanciare

La meccanica del dado del culto è divertente, tanto che siamo combattuti tra il volerlo lanciare per aggiungere una difficoltà maggiore alla partita, e il non volerlo lanciare per il medesimo motivo. L’idea di un fuggitivo combattuto tra il suo istinto di sopravvivenza e la corruzione del culto conferisce un’impronta quasi ruolistica al gioco. Il suo funzionamento è semplice: faccia bianca si lotta come un qualsiasi altro personaggio… faccia nera, si lotta contro il gruppo.

la maledizione Marchiato dalla Morte

Escape the Dark Castle: Adventure Pack 1 vale l’acquisto?

Il gioco base di suo è apprezzabile, ma soffre molto di una precoce monotonia. Questo pack non può che spezzarla per un po’, aggiungendo preziosi contenuti. Dado del culto e Maledizioni portano un’importante varietà nel gameplay, ed è per questo che consiglio di acquistare questo pack, per rispolverare un titolo ben fatto che probabilmente abbiamo già lasciato a far polvere nella nostra libreria, e per movimentare un po’ di più il gameplay.

Forse il prezzo è un po’ elevato: parliamo di 19,95€ per carte e dadi, e comparato alla quantità di materiali del gioco base che invece costa 39,95€, è leggermente sbilanciato. Per quanto riguarda la qualità, invece, mantiene la medesima del gioco base.

Se non conoscete Escape the Dark Castle, vi invitiamo a leggere la nostra recensione, che potrete trovare a questo indirizzo.

IL NOSTRO VOTO

PRO
  • Meccaniche del dado del culto e delle maledizioni molto interessanti.
  • Capitolo utilizzabile sia stand-alone che mescolato alle altre carte.
  • Mostri più punitivi.

CONTRO
  • Prezzo forse troppo elevato per un'espansione del genere.
VOTO
8

ARGOMENTI CORRELATI

LEGGI ANCHE

Brass Lancashire di Martin Wallace – Recensione

Brass Lancashire del prolifico autore Martin Wallace, è un gioco strategico per 2-4 giocatori...

Dinosaur Island – Recensione

In un'isola sperduta lontana dalla civiltà, delle società all'avanguardia riportano in vita mastodontiche creature...

Alla scoperta di Dinosaur Island – Unboxing

Chi come me, da piccolo, ha guardato Jurassic Park e ne è rimasto rapito,...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

CORRELATI

Brass Lancashire di Martin Wallace – Recensione

Brass Lancashire del prolifico autore Martin Wallace, è un gioco strategico per 2-4 giocatori ambientato nella contea del Lancashire nel periodo della rivoluzione industriale....

Dinosaur Island – Recensione

In un'isola sperduta lontana dalla civiltà, delle società all'avanguardia riportano in vita mastodontiche creature del passato, per mostrarle all'umanità in un immenso parco a...

Alla scoperta di Dinosaur Island – Unboxing

Chi come me, da piccolo, ha guardato Jurassic Park e ne è rimasto rapito, avrà pensato almeno una volta a quanto sarebbe stato bello...

Tapesty, un gioco di civilizzazione ma… – Recensione

Millenni fa, in un posto lontano, una forma quasi primordiale di umano scopre il fuoco. Da lì, esprimendosi a gesti e forse pitture...
spot_img
PUBBLICITÀspot_imgspot_img