Earth Day 2022 – Philips Monitors e l’impegno ecologico

spot_imgspot_img

La Giornata della Terra, celebrata ogni anno il 22 aprile, è il più grande evento dedicato al pianeta, un momento in cui tutti i cittadini del mondo si riuniscono per celebrare e proteggere la Terra. Un’occasione importante per Philips Monitors per confermare il suo costante impegno verso la sostenibilità. La celebrazione della Giornata della Terra è un’affermazione della “Green Generation”, che guarda a un futuro privo di energia da combustibili fossili, a favore delle fonti rinnovabili, della responsabilità individuale verso un consumo sostenibile, dello sviluppo di una green economy e di un sistema educativo ispirato alle tematiche ambientali. Anche le aziende sono diventate più consapevoli nell’adottare soluzioni commerciali più verdi e si impegnano a realizzare prodotti che soddisfino i requisiti di sostenibilità.

Philips Monitors crede nella sostenibilità come fattore chiave per migliorare il futuro degli individui, della società in generale e dell’ambiente in cui tutti viviamo. I prodotti Philips Monitors sono il risultato di un processo costruito su iniziative che hanno confermato e approfondito l’impegno dell’azienda per operazioni sostenibili. Mentre il mondo sta affrontando sfide ambientali e allo stesso tempo c’è la necessità di soddisfare le richieste dei clienti, come azienda, ci sarà l’impegno continuo a investire nella migliore ricerca e sviluppo per garantire che i prodotti soddisfino gli standard più elevati, compreso il rispetto dei criteri TCO Certified, generation 9 per la gamma di prodotti altamente sostenibili.

Nel portafoglio di prodotti Philips Monitors, la disponibilità è ampia e si articola con prodotti adatti all’utilizzo domestico, ma anche con monitor dedicati ai professionisti e ai gamer.

Il monitor business Philips 272B1G da 27″ è progettato per una produttività eco-friendly. Il design a basso consumo offre un risparmio energetico superiore. Il basso consumo è garantito dall’innovativa tecnologia di retroilluminazione a LED in grado di dare vita a colori brillanti con un minore consumo energetico. PowerSensor rileva la presenza di persone, trasmette e riceve segnali infrarossi non nocivi per determinare l’eventuale presenza di un utente, mentre LightSensor utilizza un sensore intelligente per regolare la luminosità dell’immagine a seconda della luce nella stanza per un’immagine perfetta con il minimo consumo energetico. (Prezzo: €229).

Figure 1 – Philips 272B1G

Per l’ambiente domestico c’è il Philips 222B1TC TCO Certified. All’interno del portafoglio Philips, i modelli B1TC sono progettati per soddisfare le esigenze di utenti domestici e aziendali, scuole e studenti (per applicazioni educative), grazie al Desktop Advanced In-Cell Touch e alla compatibilità con Windows. Ideali per applicazioni e ambienti domestici e aziendali, sono comodi e facili da usare e massimizzano la produttività. Presentano caratteristiche antiriflesso per immagini chiare e uso confortevole, insieme alle certificazioni di sostenibilità più importanti per le aziende come Energy Star 8, 9.0 TCO e EPEAT (Prezzo: €279).

Figure 2 – Philips 222B1TC

Non mancano, infine, i monitor per il gaming. Il Philips 272E1GAEZ è un ottimo display versatile che offre un’esperienza di gioco senza distorsioni. La tecnologia AMD FreeSync™ e una veloce frequenza di aggiornamento di 144 Hz con tempo di risposta di 1 ms offrono un intrattenimento perfetto, sia per i videogiochi che per la visione di film. La conformità RoHS e WEEE, oltre all’imballaggio completamente riciclabile, rende il monitor sostenibile ed ecologico. Il display offre anche diverse modalità per i diversi giocatori: ad esempio, la modalità “Racing” adatta il display con il tempo di risposta più veloce, colori elevati e regolazione dell’immagine; la modalità “RTS” (Real time strategy) presenta una speciale modalità SmartFrame che consente di evidenziare una zona specifica permettendo di regolare l’immagine e le dimensioni (Prezzo: €239).

Figure 3 – Philips 272E1GAEZ

Inoltre, numerose sono le collaborazioni dell’azienda con enti internazionali con cui Philips Monitors ha instaurato relazioni.

Tra queste spiccano la collaborazione di Philips Monitors con Closing the Loop, un fornitore globale di servizi di approvvigionamento sostenibile, e TCO Development, il leader mondiale nelle certificazioni di sostenibilità IT TCO Certified, in un progetto pilota per ridurre in modo sostenibile i rifiuti dei monitor. Con Closing the Loop (CTL) e TCO Development, Philips monitors sta adottando un approccio sostenibile nell’affrontare la sfida dei rifiuti elettronici. Nel progetto pilota ECoN, Philips monitors supporta CTL e una coalizione di partner transnazionali come l’istituto di ricerca Öko-Institute e.V. e i partner locali nigeriani Verde Impacto, Hinckley Recycling e SRADev nell’ampliare uno schema di compensazione dei rifiuti collaudato, per includere i rifiuti dei monitor e per espandere la certificazione TCO Certified Edge, E-waste compensated.

La collaborazione con Pact, un’organizzazione di sviluppo internazionale senza scopo di lucro fondata nel 1971 che lavora in quasi 40 paesi per migliorare la vita di chi è colpito da situazioni di povertà e dall’emarginazione. Philips ha avviato un progetto per escludere i minerali di conflitto[1] dalla propria catena di approvvigionamento, evitando l’acquisto di materie prime, sottoinsiemi o forniture che contengono minerali di conflitto e non facendo rifornimento diretto di minerali dalle miniere della RDC o di altre CAHRA. Il programma Mines to Markets di Pact, o M2M, utilizza un approccio integrato e olistico per aiutare le comunità che dipendono dalle risorse minerarie a migliorare le loro vite. Mettono insieme governo, industria e minatori per rendere l’estrazione artigianale e su piccola scala (ASM) formale, più sicura e più produttiva.

Con 18 milioni di acri di foresta persi ogni anno, la devastazione creata dalla deforestazione non può più essere ignorata. Riunendo obiettivi ambientali, sociali e commerciali, Forest Nation permette agli individui e alle organizzazioni di riforestare il pianeta e di riconnettersi con la natura. I monitor Philips sostengono il progetto forestale in Tanzania per aiutare a combattere la deforestazione globale e il riscaldamento globale. ForestNation si impegna a piantare nuovi alberi al momento giusto e a proteggere la foresta con la comunità locale per piantare e coltivare alberi in modo sostenibile.

Stefan van Sabben, Senior Manager di Global CSR e sostenibilità dei monitor Philips, ha detto: “Il nostro mondo sta cambiando ad un ritmo rapido – in termini di tecnologia ma anche di ambiente. Noi di Philips Monitors concentriamo le nostre energie creative e produttive sulla progettazione di prodotti che soddisfano le esigenze dei nostri clienti e allo stesso tempo i nostri elevati standard di sostenibilità. Vogliamo anche restituire donando un numero considerevole di alberi per combattere la deforestazione globale e con essa il cambiamento climatico. Piantando più di 58.000 alberi fino ad oggi abbiamo fatto un passo importante in questa direzione e ci impegniamo a sostenere questa causa in futuro – insieme ai nostri partner e clienti“.

spot_imgspot_img

Di cosa si parla nell'articolo:

POTREBBERO INTERESSARTI:

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

spot_img

Correlati

AOC presenta il monitor CQ32G1, 31.5” QHD

AOC, azienda specializzata nella produzione di monitor, aggiunge pixel...

Eccellenza su tutta la linea: i monitor Philips a ISE 2019

Dal 5 all’8 febbraio 2019, Philips Professional Display Solutions...

Philips 499P9H: pluripremiato display extra wide per i professionisti

MMD, azienda leader nella produzione di display e partner...

Philips presenta il nuovo monitor 241B7QGJ

MMD, azienda leader nella produzione di display e partner...
spot_img

Commenta la notizia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here