Tim Sale, artista di “Batman: il Lungo Halloween” è stato ricoverato in ospedale

L'iconico fumettista Tim Sale è stato ricoverato in ospedale con quello che il suo amico, Jim Lee, descrive come "gravi problemi di salute"

spot_imgspot_img

Tim Sale, l’iconico disegnatore di fumetti probabilmente meglio conosciuto per i suoi fumetti di Batman con un collaboratore di lunga data, Jeph Loeb (in particolare la maxiserie, Batman: The Long Halloween), è attualmente in ospedale a dover affrontare apparentemente un grave problema di salute.

La notizia è stata rivelata dal collega di Sale (e amico di lunga data) Jim Lee, che ha twittato: “Mi dispiace condividere la triste notizia che il leggendario artista Tim Sale è stato ricoverato in ospedale con gravi problemi di salute. Tim, sto pregando per te. tu, amico. Tieni duro e sappi che le tue legioni di fan in tutto il mondo ti amano e apprezzano te e il tuo incredibile talento”.

Sale, nato a Ithaca, NY nel 1956, ha attirato l’attenzione per la prima volta nel campo dei fumetti con il suo lavoro con Matt Wagner nella serie Grendel di Wagner alla fine degli anni ’80. Nel 1991, l’editore Ellot Maggin ha assunto Sale per la prima volta per lavorare alla DC in Challengers of the Unknown, una miniserie che ha anche abbinato Sale per la prima volta allo scrittore Jeph Loeb.

Nel 1992, Sale ha realizzato il suo primo lavoro a fumetti su Batman, collaborando con lo scrittore James Robinson. Un acclamato arco narrativo de La leggenda del cavaliere oscuro, “Blades“, e un arco narrativo altrettanto acclamato di L’ombra del pipistrello, “Misfits“, con Alan Grant. Ciò ha presto portato Sale a realizzare una serie annuale di storie one-shot di Batman Halloween con Loeb. Dopo tre di questi progetti, l’editore Archie Goodwin ha convinto la coppia a fare una maxiserie lunga un anno. Basata sui loro fumetti di Halloween chiamata Batman: The Long Halloween. È stato un classico istantaneo.

spot_imgspot_img

Di cosa si parla nell'articolo:

POTREBBERO INTERESSARTI:

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

spot_img

Correlati

spot_img

Commenta la notizia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here