AMC cancella un’altra serie già programmata per la seconda stagione

C’è una nuova tendenza a Hollywood che sta mettendo in ansia i fan della televisione. I rinnovi degli show non sono più la garanzia di una volta, dato che i network continuano a cancellare serie già rinnovate o addirittura girate. Di recente, AMC ha cancellato la serie commedia fantascientifica Demascus, nel bel mezzo della produzione insieme a Moonhaven, 61st Street e Invitation to a Bonfire. Secondo quanto riportato in precedenza, AMC Networks sta eliminando gli show nell’ambito di un’importante svalutazione per risparmiare 400 milioni di dollari sui costi di produzione dei contenuti. Oggi, Deadline ha riportato che Pantheon è l’ultima serie a essere eliminata nonostante il rinnovo della seconda stagione.

Pantheon è un dramma animato creato da Craig Silverstein con le voci di Daniel Dae Kim, Paul Dano e Taylor Schilling. La serie è stata cancellata dopo la prima stagione nonostante l’ordine di due stagioni. La prima stagione della serie è stata ritirata anche dai servizi di streaming della AMC.

- PUBBLICITÀ -

“Come risultato del Piano, le valutazioni sulla programmazione riguardano un ampio mix di contenuti di proprietà e in licenza, tra cui serie televisive e film legacy che non saranno più in rotazione attiva sulle piattaforme lineari o digitali della Società. La Società potrebbe realizzare in futuro alcune licenze e altri ricavi associati ad alcuni dei titoli di proprietà”, ha dichiarato in precedenza AMC.

Di cosa parla Pantheon?

Pantheon segue una giovane donna che inizia a ricevere messaggi dal padre recentemente scomparso, per poi scoprire che la sua coscienza è stata caricata in un server durante una scansione cerebrale. Pantheon intende esplorare i pericoli legati non solo alla nostra dipendenza dalla tecnologia, ma anche alla nostra ossessione per il futuro. Daniel Dae Kim ha recentemente parlato della serie con ComicBook.com e ha raccontato cosa lo ha attirato nel ruolo.

“Ho risposto al personaggio perché sono un padre anch’io e so cosa significa cercare di essere un buon genitore per un bambino che sta attraversando momenti difficili a scuola”, ha spiegato Kim. “Sono anche molto interessato al progresso della tecnologia e alle sue ramificazioni sociali ed etiche. Penso che la tecnologia possa essere sia una benedizione che una maledizione”.

- PUBBLICITÀ -

E ha aggiunto: “Mi ritengo fortunato di poter partecipare a una così ampia gamma di soggetti, temi e progetti che si rivolgono a diverse fasce demografiche”, ha detto l’attore. “Questo settore dell’animazione per adulti è relativamente nuovo per me e la cosa interessante è che non c’è nulla di diverso nel modo in cui mi preparo per questo ruolo rispetto a quello che faccio per qualsiasi personaggio live action. Si tratta di una struttura e di una storia robuste”.

Cosa pensate? Fatecelo sapere nei commenti. E non dimenticate di iscrivervi al nostro gruppo Facebook dedicato alle serie tv e al cinema.

I più letti

Anteprima Panini 394 è online: ecco tutti i dettagli e il PDF!

Finalmente ci siamo! Anteprima 394 è online! Possiamo finalmente...

Bad Boys 4: Ride or Die – ci sono scene post-credits?

Sono passati quasi trent’anni dall’esordio su schermo dei due...

Bridgerton 3: la recensione della seconda parte

É disponibile da oggi, su Netflix, la seconda parte della...

The Boys Stagione 4: Chi è il nuovo Black Noir?

Anche se sono passati due anni dalla conclusione della...

Jujutsu Kaisen Stagione 3: uscita, novità e tutto quello che sappiamo

Dopo una stagione 2 ricca di azione, ecco cosa...
spot_img
Correlati
spot_img