And Just Like That…: La serie è stata rinnovata per la terza stagione

La storia di Sex and the City sta per continuare. Martedì, Max ha annunciato ufficialmente che la serie sequel And Just Like That… è stata rinnovata per una terza stagione. La notizia arriva pochi giorni prima dell’attesissimo finale della seconda stagione, che vedrà il ritorno di Kim Cattrall nel ruolo di Samantha Jones. And Just Like That… ha debuttato sul servizio di streaming alla fine del 2021, diventando subito un successo tra i fan.

“Siamo entusiasti di trascorrere più tempo nell’universo di Sex and the City, raccontando nuove storie sulla vita di questi personaggi, che hanno un’aspirazione e una relatività, interpretati da questi attori straordinari”, ha dichiarato il produttore esecutivo Michael Patrick King in un comunicato stampa. “E proprio così… ecco che arriva la terza stagione”.

“Siamo lieti di poter affermare che, dal lancio della seconda stagione, And Just Like That… è al primo posto tra le serie originali di Max ed è la serie originale di Max più vista fino ad oggi”, ha aggiunto Sarah Aubrey, responsabile dei contenuti originali di Max. “Mentre ci avviciniamo all’attesissimo finale di stagione di giovedì, facciamo i complimenti a Michael Patrick King e al suo magnifico team di scrittori, produttori, cast e troupe che continuano ad affascinarci, 25 anni dopo, con amicizie dinamiche e storie coinvolgenti. Non vediamo l’ora che il pubblico veda dove la terza stagione porterà i nostri newyorkesi preferiti”.

Come tornerà Samantha?


Secondo quanto riportato, la Samantha della Cattrall apparirà brevemente nel finale della seconda stagione, in una scena voluta dai dirigenti della HBO e di Max e girata a New York a fine marzo. Secondo quanto riferito, la scena è una conversazione telefonica con Carrie Bradshaw (Sarah Jessica Parker), si svolge in un’auto e non prevede l’interazione della Cattrall con nessuno dei membri del cast di And Just Like That… o con lo showrunner Michael Patrick King. Nel corso della prima stagione, l’assenza di Samantha sullo schermo è stata spiegata con un litigio tra lei e Carrie, che si sono poi riavvicinate dopo la morte di Big.

“È stata un’idea di cui abbiamo discusso tutti, io, Michael Patrick King e lo studio”, ha spiegato Parker in un’intervista a TVLine all’inizio di quest’anno. “Era un momento molto opportuno in una storia molto specifica, in una sorta di evento consequenziale nella vita di Carrie. Samantha è presente in forma testuale anche in questa stagione, prima dell’inserimento del suo volto. Mi è sembrato un modo molto carino di riconoscere i 25 anni della serie. Mi dispiace che sia trapelata, ma è solo una piccola telefonata molto carina e veloce che sembra così normale e che è un ritratto perfetto della longevità di quell’amicizia, del suo significato e della facilità con cui esiste”.

CORRELATI