Ennesimo spin-off della serie delle combattenti Senran Kagura torna in modalità hot

Era il 2011 quando, in Giappone e poi in tutto il mondo, approdavano le più conturbanti guerriere del sol levante: le Senran Kagura .
Asuka e le altre ragazze si sono fatte strada fra titoli maggiori, spin-off, due versioni per mobile e anche una serie manga ed anime. Il franchise, creato e sviluppato da  Tamsoft e prodotta da Marvelous, ruota intorno alle fattezze canoniche delle eroine manga, ma anche ad una salsa action e divertente che, a quanto pare, ha lasciato il segno. Conoscendo il mercato videoludico oltre a quello fumettistico, sappiamo perfettamente che la fortuna del franchise non risiede solamente nella basilare tecnica del “compiacere l’occhio e i sogni degli adolescenti maschi”. C’è di più. Una caratterizzazione dei personaggi che rende le eroine ninja riconoscibili e ben integrate.

In questo spin-off purtroppo tutto questo si perde. Senran Kagura Reflexions non è altro che un incontro molto privato fra il giocatore e Asuka e le altre guerriere. Un incontro tattile ed emotivo volto alla ricostruzione del loro cuore.

Concept, Characters e Storyline

Il concept alla base del gioco è molto semplice e basilare: quale fan non vorrebbe aiutare Asuka, Yumi, Murasaki, Ryona e Yomi a ricostruire il proprio cuore?
Le “Riflessioni” del titolo non sono altro che stage di lezioni (a livello crescente) di Riflessologia e body massage.

Il gioco inizia con Asuka (unico character base del gioco. Le altre sono acquistabili in DLC dallo shop Nintendo) che ci chiama dolcemente in un’aula della scuola. Deve confidarci un segreto che la mette a disagio. Ci chiederà di riscaldare il suo cuore attraverso il tocco delle nostre mani.
Si inizia con la prima lezione di Riflessologia Base . Si sceglieranno via via dei punti delle mani di Asuka e le si premeranno e accarezzeranno cercando di scovare il punto migliore. Dopodiché, si accederà al massaggio del corpo.

In questa fase si potranno usare entrambe le mani/controller per accarezzare, frizionare e sculacciare tutte le parti del corpo di Asuka. Man mano che una sapiente miscela di dolcezza e irrequietezza “accenderà” il corpo e l’anima del personaggio, si otterrà la possibilità di accedere ai livelli superiori. Man mano che si superano le prove, Asuka e le altre ci racconteranno parte dei loro ricordi e della loro vita. Massaggiandole le aiuteremo a rimettere in piedi il loro cuore.

Sicuramente un titolo divertente e innegabilmente apprezzato da chi, uomo o donna, ama le tipiche idol giapponesi. Per i fan della serie, certamente un modo per interagire con le proprie eroine che non capita molto spesso. Ma oltre a questo, non esiste la storia o uno storyline. Un titolo fisico e poco giocabile, che dopo un po’ stanca il giocatore.

Aspettiamo sicuramente di sapere le vostre impressioni e novità dal franchise Seran Kagura giocandocon voi le nuove storie ed avventure dal ridente e “rotondo” Giappone.


Scrivi qui il tuo commento...