Salve a tutti cari lettori! Oggi ho deciso di presentarvi Giada Romano, classe 1988 e nuova leva del fumetto italiano. Ma il disegno, non è l’unico talento di LostJade e Nerdpool.it vi spiega perchè. Stay tuned!

Giada Romano
Giada Romano con il suo fumetto Riflessi di Luce

E colore fu!

Ciao Giada e benvenuta su Nerdpool! Lo scorso 11 Dicembre, è uscito il tuo video “Come faccio a pubblicare un manga?” ed hai annunciato la nascita della tua casa editrice, Prismatics. Da dove nasce l’idea di aprire una casa editrice tutta tua? Come mai ne hai sentito il bisogno?

Ciao Elena! Grazie mille per avermi invitata, ne sono onorata! Come ho spiegato appunto in quel video l’idea di aprire una mia casa editrice nasce principalmente dalla voglia di dare una possibilità a tutti gli artisti, indistintamente dallo stile che ognuno avrà per realizzare le proprie opere, senza nessun tipo di discriminazione. E ovviamente anche per poter continuare a portare avanti la mia serie RDL!

Come mai hai scelto il nome “Prismatics”?

Per prima cosa perché è il nome della punk pop band che suona in Riflessi Di Luce ed ogni personaggio è una sfaccettatura del mio vero io, perciò mi rappresenta. Oltre a questo, perché la mia casa editrice sarà un insieme di stili e colori: pubblicheremo stile italiano , stile manga, stile francese, stile americano, stile spagnolo ecc. attraverso la mia casa editrice, mi piacerebbe tanto essere quella Luce che li farà brillare.

Il primo fumetto pubblicato da Prismatics è stato il quarto volume di Riflessi di Luce: è nata prima l’idea del tuo fumetto oppure quella di fondare una casa editrice?

E’ nata prima l’idea di fondare una casa editrice, perché già dal secondo numero qualcosa bolliva in pentola!

Come diventare un colore di Prismatics

I giovani autori che ci seguono, come possono entrare in contatto con voi? Quali caratteristiche devono avere i loro lavori per essere accettati?

Per proporsi e provare ad essere selezionati per una pubblicazione, le candidature possono essere inviate sia tramite la mail info@prismatics.it che tramite il form sul sito www.prismatics.it .
Mentre per qualsiasi altra informazione, gli aspiranti autori potranno inviare un messaggio privato alla nostra pagina Facebook appena nata Edizioni Prismatics. Affinchè sia possibile valutare i vostri lavori dovrete allegare una breve presentazione, il soggetto dell’opera, lo studio dei personaggi, le tavole definitive del primo capitolo e il numero di volumi che si intende realizzare.

La domanda più difficile: quali consigli dai a chi vorrebbe pubblicare un fumetto con Prismatics?

Per prima cosa consiglio soprattutto di porsi sempre con la massima umiltà e professionalità, di essere consapevoli dei propri pregi ma anche dei propri difetti e limiti.
Saper accettare un possibile rifiuto ma non farsi scoraggiare da questo, continuare a provare fino a che non si raggiungeranno la maturità e le capacità necessarie per pubblicare.
Perché ricordatevi, è proprio dalla costanza e dai sacrifici che nascono i risultati migliori. Cerchiamo storie e persone che sappiano lasciare un segno, entrarti nell’anima, che esplorino tutto l’intero prisma delle emozioni e di ciò che ci rende vivi e imperfetti.

Grazie mille Giada, per averci dedicato il tuo tempo e speriamo di aver trovato tanti aspiranti fumettisti per la Prismatics!

Grazie mille a voi!

Leggi anche:

Sekai no Mannaka no Ki: arriva l’edizione restaurata di Makiko Futaki

Dungeons & Dragons: crea istantaneamente il tuo migliore amico o il tuo peggior nemico

Somnia: caccia al tesoro – recensione

Scrivi qui il tuo commento...