Le aspettative erano alte, molto alte per la serie che ormai è diventata un vero e proprio fenomeno culturale. Ma i Duffer Brothers non ci hanno delusi, e dopo quasi due anni dall’ultima stagione torna su Netflix, Stranger Things 3. E anche noi, come i giovani protagonisti di Hawkins siamo pronti a goderci un estate “sottosopra“.

Guarda QUI il trailer di Stranger Things 3

La sinossi di Stranger Things 3

L’estate si scalda a Hawkins (Indiana) nell’estate del 1985. La scuola è finita, c’è un nuovo centro commerciale in città e i nostri protagonisti stanno diventando grandi. Sbocciano storie d’amore e le dinamiche del gruppo iniziano a complicarsi, i ragazzi dovranno capire come crescere insieme, senza separarsi. Nel frattempo, il pericolo incombe. La citta è minacciata da nemici vecchi e nuovi, Undici e i suoi amici si trovano di fronte ad un’inquietante verità: il male non finisce mai, anzi continua ad evolversi. Dovranno fare squadra per sopravvivere e ricordare sempre che l’amicizia è più forte della paura.

Stranger things 3 la recensione della serie netflix creata dai duffer brothers con millie bobbie brow

La Recensione – **ALLERTA SPOILER***

Maggior risalto ai protagonisti, vecchi e nuovi

Durante questa nuova tersa stagione, i piccoli nerd a cui abbiamo imparato a voler bene nella prima stagione, non dovranno affrontare solo mostri terrificanti. Le prime due puntate oltre che a reintrodurci ad Hawkins e ad introdurre lentamente anche la nuova città, vertono sopratutto sulla crescita dei protagonisti. I ragazzi sono ormai degli adolescenti e devono imparare cosa vuole dire diventare adulti. Vengono messi in risalto i nuovi amori, quello che abbiamo sempre voluto tra Undici (Millie Bobbie Brow) e Mike (Finn Wolfhard) e quello tra Lucas (Caleb McLaughlin) e Max (Sadie Sink), che andranno a scontrarsi con ciò che teneva unito tutto il gruppo.

stranger things 3 -  la recensione will lucas dustin e max

Si formano così, all’interno della serie, dei gruppi. In questo modo i Duffer Brothers sono riusciti a sfruttare il potenziale di ogni singolo personaggio dando spazio a tutti nessuno escluso.
Due grandi scoperte, la nuova arrivata Robin (Maya Hawke) ed Erica (Priah Ferguson) che ci hanno totalmente rapiti con il loro carisma, la loro simpatia e soprattutto la loro intelligenza.

Stranger Things 3 netflix - robin steve e dustin

Potere alle donne, e anche ai papà

Ma non sono solo i piccoli a dover crescere, anche i più grandi dovranno scontrarsi con la dura realtà, a volte più dura della lotta contro un Demogorgone! Largo spazio alla difficoltà dell’essere donne e dell’affermarsi anche nel mondo del lavoro, il dialogo tra Nancy (Natalia Dyer) e sua madre e uno dei momenti più belli di questa nuova stagione. Anche la nuova amicizia tra Undici e Max è una piacevole novità, dato la tanto criticata rivalità tra le due della seconda stagione.

Stranger things 3 la recensione - max e undici (Millie Bobbie Brown)

Ma il personaggio che abbiamo amato di più è stato sicuramente il detective Hopper (David Harbour), proprio lui che prova a fare il padre, pieno di dubbi di contraddizioni e anche d’amore. Perchè non è possibile non notare il bene che vuole alla piccola Undi e quanto voglia proteggerle da tutti i pericoli del loro mondo e del sottosopra.

Stranger things 3 la serie dei duffer brothers su netflix - detective Hopper (David Harbour) e Joyce (Winona Ryder)

Pericoli incombenti e mostri terrificanti

L’estate, crea attorno alla città di Hawkins un’aria patinata all’esterno. Ma è da sotto che arriva il pericolo. La nuova stagione in cui è ambientato Stranger Things 3, toglie finalmente quell’atmosfera scura e cupa della seconda stagione e ci porta in un mondo colorato. Il punto centrale della storia è sempre lo stesso, l’energia del Mind Flayer si sprigiona lentamente nell’arco delle 8 puntate fino alla battaglia finale, creando quell’atmosfera di suspence ed aspettative che però non esagera e non annoia mai. Un nuovo livello di horror, molto più calcato che nelle precedenti stagioni.

Stranger Things 3 - il mind flayer

Il Mind Flayer è una creatura capace di manipolare la mente delle persone e creare degli “scorticati”, se nella seconda stagione la vittima è stata il piccolo Will Byers (Noah Schnapp) stavolta sara Billy (Dacre Montgomery), il fratello di Max, ad essere catturato per primo dal Mind Flayer e ad aiutarlo nel costruire un intero esercito di “scorticati“. Ovviamente aiutato dal più grande ed abusato nemico d’America: i Russi. Perchè sono stati proprio loro questa volta a riaprire il varco tra i mondi e a permettere il passaggio del Mind Flayer.

Billy (Dacre Montgomery)primo "scorticato"

Una terza stagione che brilla

E no, non parliamo dei fuochi d’artificio del 4 Luglio, ma dell’ottimo lavoro svolta dai Duffer Brothers. Dopo aver conquistato il pubblico con la prima stagione, conquistati dal successo hanno frettolosamente fatto uscire una seconda stagione al di sotto delle aspettative, ma con la terza si sono superati.

I due filoni narrativi: la minaccia russa e la crescita esponenziale del Mind Flayer, unite ai diversi gruppi “di ricerca” creati dai protagonisti, che riescono a mettere in luce anche personaggi come Steve Harrington (Joe Keery) e Jonathan Byers (Charlie Heaton), aggiungono carattere ad una serie che affascina e cattura. Non solo un icona degli anni ’80 (gli appassionati si troveranno a nuotare in un mare di ricordi, da Stephen King a Ritorno al futuro, e anche Terminator) ma un nuovo concetto di Serie, con standard alti e non solo, regia, fotografia e sceneggiatura spettacolari. Un occhio di riguardo ai dialoghi passiamo da quelli divertenti a quelli più emozionanti che, a volte, non mancano di far scendere anche qualche lacrimuccia.

la recensione della serie dei duffer brothers su Netflix

I Duffer Brother hanno fatto tesoro dei problemi della seconda stagione li hanno rilanciati in questa nuova appassionante terza stagione, il cui finale lascia aperta la porta per una quarta stagione ma, fa sorgere negli spettatori anche un piccolo dubbio?

Voi sapete di cosa stiamo parlando vero?

Voi avete visto la terza stagione?
Cosa ne pensate?
Fatecelo sapere nei commenti 🙂

Se vuoi restare sempre aggiornato sul mondo di Stranger Things e delle Serie tvclicca qui

Scrivi qui il tuo commento...